Sesso, boom di infezioni veneree: torna la sifilide. «Troppe app di incontri»

Descritta per la prima volta nel XVI secolo, tanto affievolita da considerarsi ormai vinta tra gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento, la sifilide, detta anche male francese, torna a fare paura. Numeri alla mano, infatti, si registra un sensibile aumento di casi a livello internazionale. E pure in Italia. La crescita di episodi non riguarda solo la sifilide ma, in generale, le malattie sessualmente trasmissibili.

Live-in-relationship-4-1

Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità, si verificano tre milioni di casi di infezioni sessuali al giorno nel mondo. Nel 2018 sono stati registrati oltre 357 milioni di casi di origine batterica e 745 milioni di casi virali. In particolare, si tratta di tricomoniasi con 143 milioni, clamidia con 131, gonorrea con 78, sifilide con 6,5. A ciò vanno aggiunte le stime relative al numero di persone che avrebbero contratto un’infezione genitale da virus dell’herpes simplex, oltre 410 milioni, e le donne con un’infezione da papillomavirus umano, più di 290 milioni. Il fenomeno cresce anche in Italia. A dare l’allarme è l’istituto San Gallicano di Roma. Per comprendere la misura di ciò che sta accadendo basta guardare al trend degli ultimi dieci anni. I dati, presentati a margine del convegno medico di alta formazione Le malattie sessualmente trasmissibili nel nuovo millennio: percorsi avanzati di prevenzione, diagnosi e terapie tenutosi a Roma, sono chiari. Le segnalazioni di infezioni sessualmente trasmissibili erano 4000 all’anno nel decennio precedente, oggi sono arrivate fino a 5300. A crescere, in particolare, è stata la sifilide, passata da 80 casi annui prima del 2000 a 420 casi annui dopo il 2000. I condilomi acuminati sono saliti dai 1500 casi annui registrati nel periodo fino al 2007 ai 3000 riscontrati tra 2008 e 2016.

Le ragioni di questa nuova proliferazione di malattie che si credevano se non completamente superate, comunque ormai lontane dalla grande diffusione, secondo gli esperti dell’Istituto sarebbero da ricercare anche nella tecnologia, con le molte app che sono dedicate a favorire incontri tra sconosciuti, pure a fini sessuali. Velocità degli incontri, scarsa o mancata conoscenza tra gli individui, carenza o assenza di precauzioni creano un mix decisamente pericoloso. Il resto lo fa la chimica, con il chemsex, ossia il sesso sotto droghe, prese proprio per migliorare le prestazioni. Un gioco pericoloso, che vede al primo posto, tra le vittime, i giovani e i giovanissimi, che usano le app per incontri sessuali, anche di gruppo e, per assicurarsi prestazioni record fanno ricorso spesso ad aiuti farmacologici. Le stime Oms del 2019 evidenziano circa 661mila casi di sifilide congenita nel 2016, che hanno causato oltre 200mila morti neonatali.

Sesso via chat tra ragazzini di 13-14 anni: «Foto porno per 5 euro, pagavano via PayPal»

Facevano sesso virtuale in chat, scambiandosi foto hard in cambio di piccole somme di denaro: la Polizia di Mantova ha scoperto strani giri di immagini a sfondo sessuale tra ragazzini di 13-14 anni, che si scambiavano soldi in cambio di prestazioni sessuali virtuali. Alcuni dei partecipanti sono già stati identificati e la Polizia sta verificando che non ci fossero adulti a gestire le chat.

ricatti-sessuali-web-835286

I primi ragazzini individuati sono mantovani ma non è escluso che il giro abbia coinvolto persone in altre province. Le indagini non sono infatti ancora state completate: per il momento pare che i giovanissimi studenti si limitassero a scambiarsi foto porno in cambio di 5-10 euro, ma mai in contanti bensì col sistema PayPal. Si sta verificando, inoltre, se i contatti si siano tradotti anche in appuntamenti reali.

L’accaduto è stato spiegato in una conferenza stampa in Questura convocata «per sensibilizzare i genitori su quello che potrebbe succedere ai loro figli». «A giorni – hanno spiegato l’ispettore Luca Zardi, responsabile della polizia postale, e Gianna Adami, dirigente delle Volanti – nelle scuole mantovane, dalle quinte elementari alle medie e superiori, si terranno incontri con gli esperti per mettere in guardia i ragazzi».

Vittima della tratta del sesso viene salvata, torna a casa e si uccide a 15 anni: «Voleva tornare dal suo rapitore»

È stata rapita quando aveva solo tredici anni. Per due anni è stata vittima della tratta del sesso, venduta ad altri uomini per prestazioni e poi rinchiusa nuovamente in casa del suo rapitore. A quindici anni è stata liberata, è tornata a casa. Ma non era più la stessa e così sabati mattina si è chiusa in bagno e si è uccisa. Il papà ha tentato di salvarla ma Leticia Serrano, adolescente di Houston, è morta tra le sue braccia. «Voleva tornare dal suo rapitore», ha dichiarato l’uomo, disperato, che chiede giustizia per la figlia.

leticia_serrano_suicidio_ragazza_tratta_Sesso_17180308

Si crede che l’uomo responsabile del rapimento abbia lavorato con almeno altri tre uomini per drogarla e costringerla ad entrare nel giro del traffico sessuale. Dal giorno della sua liberazione per due volte era fuggita di casa. Quei terribili due anni l’avevano segnata, cambiando il suo destino. E lei non si era più ripresa, al punto da voler tornare lì dove aveva vissuto l’incubo. Nella casa del suo rapitore. «Voglio vederlo in tribunale», dice il papà. «Voglio dirgli che è colpa sua se mia figlia è morta».

Laura Chiatti e il sesso dopo la nascita dei figli: «Prima due volte la giorno, poi le cose cambiano…»

Dopo il matrimonio con Marco Bocci e la nascita di due figli, Enea e Pablo, la vita per Laura Chiatti è cambiata molto. L’attrice infatti ospite a “Detto fatto”, condotto da Bianca Guaccero su Rai2, ha parlato dei cambiamenti di “abitudini” dato dall’arrivo dalla prole, anche dal punto di vista del sesso.

Laura-Chiatti

La conduttrice durante la trasmissione infatti ha scherzosamente ricordato alla Chiatti che, in passato, relativamente alla sua vita sessuale aveva fatto sapere di farlo due volte al giorno. Laura, ridendo, ha fatto subito capire che la situazione è mutata con uno “Scordatevelo!”.

L’affermazione in realtà era una battuta, ma Laura ha sottolineato che la frequenza si è molto ridotta, dati gli standard passati: “Vi dirò la verità, era una battuta, fu mal interpretata perché mi chiesero questa cosa ma io risposi: “Molto più di due volte al giorno”… Quando poi ci sono i figli tutto un po’ cambia, diciamo che invece di due al giorno diventano due la settimana, ecco”.

Laura Chiatti, dopo una relazione col cestista Davide Lamma, ha ufficializzato l’amore col collega Marco Bocci: I due si sono sposati il 5 luglio 2014 a Perugia e hanno avuto due figli Enea, nato nel 2015 e Pablo, nato l’anno successivo.

Barbara D’Urso, siparietto hot con Massimo Lopez: «Non faccio sesso da tanto tempo»

Simpatico siparietto social far Barbara D’Urso e Massimo Lopez, direttamente dai camerini di Domenica Live. L’attore ha postato su Instagram un video di uno scambio di battute hot con la conduttrice, scandito da risate e doppi sensi.

4784548_1312_barbara_durso_massimo_lopez (1)

«Vorresti stare sul divano con me?», chiede Barbara a Massimo. «Sì, vorrei stare sul divano con te», risponde lui. «Cosa vorresti fare con me sul divano?», controbatte la D’Urso. «Una bella, grande, sonora… Chiacchierata. E poi si tr…a» sentenzia, fra le risate, Massimo Lopez.

«Ma tutti i giornali scrivono che non faccio sesso da tanto tempo!» afferma Barbara D’Urso. Lopez la conforta dicendo: «Va bene, adesso mi ricorderò come si fa». La scambio di battute va avanti, con l’attore che consiglia alla conduttrice di vestirsi con un abito a fiori, seguito da altri scherzi e doppi sensi che hanno letteralmente infiammato i social.

Professoressa fa sesso con l’alunno di 13 anni: «Era troppo aggressivo»

Ha fatto sesso con uno studente minorenne, poi si è giustificata dicendo che lo ha fatto perché lui era aggressivo. Brittany Zamora, 28enne dell’Arizona ha avuto rapporti sessuali con un alunno di 13 anni e ha poi incolpato il giovane dicendo che lui era ossessionato da lei, fino al punto di diventare aggressivo e costringerla a cedere alle sue avances.

4635920_1544_sesso_professoressa_studente

A nulla però è servita la sua giustificazione e dopo l’arresto il giudice ha previsto per l’insegnante una condanna a 20 anni di carcere, come riporta anche Metro. La donna si sarebbe resa conto delle attenzioni morbose del ragazzo nei suoi confronti, tanto che avrebbe anche chiesto alla preside della sua scuola di trasferirla, durante il processo Zamora ha detto che il 13enne aveva disturbi comportamentali ed era diventato molto aggressivo.

L’imputata si è però dichiarata colpevole, ha ammesso le sue colpe, pur provando a giustificarsi affermando di non essere una predatrice sessuale. A denunciare la donna sono stati i genitori del ragazzo che avevano letto alcune delle loro chat, su Instagram l’insegnante scriveva al 13enne: «Se potessi lasciare il mio lavoro e fare sesso tutto il giorno con te lo fare», così si sono rivolti alle autorità.

Miley Cyrus: «Sono attratta dalle donne, ho lasciato la Disney quando ho scoperto il sesso»

Miley Cyrus è senza filtri nell’intervista rilasciata a “Elle”. L’artista continua a lasciare tutti a bocca aperta con le sue dichiarazioni bomba. Ha confidato di essere ancora attratta dalle donne, nonostante si sia sposata recentemente con l’attore Liam Hemsworth. La ‘bad girl’, inoltre, ha confessato di aver lasciato il ruolo di Hanna Montana, la serie Disney che le ha dato la fama, subito dopo aver perso la verginità.

4319978_2112_miley_cyrus_topless

Prima di scoprire il sesso era l’idolo delle ragazzine. «Nel minuto in cui ho perso la verginità ho pensato che non avrei più potuto farlo», ha dichiarato. «Era strano e ridicolo, mi sentivo cresciuta per quel personaggio. Una volta andai nel backstage di Disneyland e Peter Pan stava fumando una sigaretta. Pensai: ‘Sono io, questo è il genere di sogni che sto spezzando’. E’ così che si sono sentite le persone quando è uscito il video in cui fumavo il bong. Ma io non sono una mascotte Disney, sono una persona». A 18 anni quel ruolo cominciava a starle stretto e così ha deciso di voltare pagina.

Sul rapporto con il marito precisa: «Amo Liam, ma sono ancora attratta dalle donne. Il mio matrimonio è unico e non permetto alla gente di entrarci, perché è complesso e fuori dagli schemi. Ho un relazione eterosessuale ma sono ancora molto attratta dalle donne». La Cyrus, inoltre, non sembra intenzionata ad allargare la famiglia: «Se non vuoi avere bambini, le persone sono dispiaciute per te. Pensano che tu sia una str*** senza cuore, incapace di amare. Perché pensiamo che l’amore sia mettere noi in secondo piano e la persona che ami al primo? Se ami te stesso allora ti metti al primo posto».