Monica Setta a Io e Te, Pierluigi Diaco s’infuria in diretta: «Vuoi condurre tu?». Poi lei lo difende

Su Leggo.it le ultime novità. Monica Setta a Io e Te, Pierluigi Diaco s’infuria in diretta: «Vuoi condurre tu?». Lei lo difende. Oggi, la conduttrice di Uno Mattina in Famiglia è stata ospite nel salotto di Rai1 e si è raccontata a cuore aperto, tra carriera e vita privata. All’inizio dell’intervista però è accaduto qualcosa che ha fatto sbottare Diaco.

monicasetta_ioete_diaco_01152057

Il conduttore di Io e Te chiede all’ospite che tipo di pregiudizi ha subito, lei lo interrompe per chiedere una precisazione sulla domanda e lui sbotta: «Vuoi condurre tu?». Monica Setta, dopo un attimo di sorpresa, replica sorridente: «No, no…». Superata la piccola empasse, l’intervista continua e Diaco si complimenta per la schiettezza della sua ospite.

Lo sfogo di Diaco non passa inosservato sui social e su Twitter piovono commenti. «Ci risiamo?», si chiedono i fan facendo riferimento a un episodio simile accaduto nelle scorse puntate. E ancora: «Oggi il ‘Vuole condurre lei’ è scattato dopo quattro minuti». E c’è chi si chiede ironico: «Ancora non l’hanno capito gli ospiti che Diaco non sopporta essere interrotto?». Tanti i commenti positivi per l’intervento di Monica Setta: «Sempre sincera».

In un post su Facebook, Monica Setta ha ringraziato Diaco per l’intervista: «Grazie Pier per l’intervista, la prima e unica in cui ho parlato di me».

Naike Rivelli incalza Barbara D’Urso dopo la denuncia: «Chi la fa l’aspetti, chiuso l’argomento»

Naike Rivelli replica ancora una volta alla denuncia di Barbara D’Urso e come lei stessa annuncia sulla sua pagina Instagram: «Con questo è Chiuso L’argomento! Facciamo subito chiarezza sulla questione Barbara. Dopo di che non aggiungiamo altro. Abbiamo anche noi, dei Legali che si occupano di queste cose!».

1593589931_5efc40aaa6329

Dopo le recenti polemiche Naike e Ornella Muti hanno voluto rispondere, anche in maniera ironica alla denuncia sporta dalla conduttrice di Canale Cinque che avrebbe deciso di procedere legalmente dopo che la Rivelli avrebbe detto che lei aveva un amante segreto in Mediaset. «Cara Barbara nella tua trasmissione hai fatto venire persone di ogni genere», dice la figlia di Ornella Muti sottolineando che «con queste cose hai fatto dell’audience. Hai parlato delle emozioni, delle disperazioni e degli equivoci quindi di cose che forse potevano essere ma non erano sicure. Hai creato mega gossip, hai annunciato matrimoni non veri quindi chi la fa l’aspetti!».

Poi prosegue: «Lei parla di tutto e di tutti -sottolinea ancora Naike Rivelli- ogni tanto tira fuori cose orribili, forse avrà denunce anche lei! Uno è libero di potersi esprimere e di dire che pensa, ho detto che ho sentito dire così non che è così, non è che forse hai la coda di paglia? Vorrei che Barbara D’Urso mi lasciasse in pace, un tempo mi chiamava per fare l’opinionista e ora mi denuncia? Diffamare significa affermare cose non vere di una persona -aggiunge- nella trasmissione di Barbara D’Urso vengono affermate regolarmente cose che poi non sono state ancora verificate ma dalla D’Urso si può dire tutto mentre dai propri salotti no e questo mi fa molta paura».

E sulla denuncia Naike spiega: «L’indagine penale è stata fatta per due cose: la prima perché avrei cercato di sfruttare il suo nome, cosa incredibile per me -dice sorridendo Naike- la seconda è perché l’avrei diffamata. Se c’è qualcuno che dovrebbe fare una diffida saremmo io e mia madre perché il nostro materiale è stato usato e strumentalizzato negli anni passati regolarmente nella trasmissione della D’Urso finché io non ho messo la parola fine. Santa D’Urso -aggiunge- non si fa così». «Ma Barbara, davvero ha fatto una denuncia penale a Naike? Non ci posso credere!», conclude Ornella Muti che sulle sue storie di instagram posta una sua foto seduta a terra sorridente con gli occhiali da sole con su scritto: «Con questo è chiuso l’argomento!».

Beppe Convertini e Anna Falchi al via su Rai Uno: «Il nostro “Terzo tempo” per i nonni d’Italia»

Beppe Convertini sfoglia partner su Rai1 come i petali della margherita. Lisa Marzoli alla Vita in diretta Estate. Poi Ingrid Muccitelli a Linea Verde. Ora Anna Falchi a “Terzo Tempo”…
«Tutte colleghe belle, brave, simpatiche, intelligenti, ironiche. Con Lisa e Ingrid ci continuiamo a frequentare, sarà così pure con Anna. Mi auguro di rifare anche nella prossima stagione Linea Verde con Ingrid Muccitelli. Abbiamo compiuto un bel viaggio e ci siamo divertiti. Mi raccomando andate in vacanza in Italia e mangiate prodotti italiani».

5316781_0748_convertini_falchi_50

Com’è andata la prima di Terzo Tempo. Siete andati in onda dopo il Papa. Una benedizione…
«È molto emozionante raccontare uomini e donne del terzo tempo. Abbiamo avuto tanti ospiti. Ho fatto pure uno scoop: Messner che non sa nuotare non è cosa da poco. Poi andare in onda dopo il Papa è qualcosa di speciale. Uomo straordinario di grande carità».

Chi sono i protagonisti del programma?
«È dedicato ai nonni d’Italia. La base solida ed economica di tante famiglie, babysitter ideali, un bagaglio di valori e cultura, un autentico patrimonio dell’umanità. La prima puntata l’ho dedicata a mia madre che è nonna e bisnonna. Nonna Grazia di 82 anni con tre figli, 4 nipoti e 3 bisnipoti. Mi sono collegato con la Puglia e abbiamo parlato in dialetto di orecchiette e pasticciotti. Mi sono sentito davvero a casa».

Come ha trascorso il lockdown?
«Come molti. Sono stato a casa con i miei familiari. Ho mangiato tantissimo. Ho trascorso le giornate tra musica, libri, film. Ho cucinato e ho pregato per far passare presto questo brutto periodo».

Anna Falchi, era dal 2009 che non appariva in un programma Rai. Cos’è cambiato?
«Tutto. Sono maturata, ci sarà pure qualcosa di positivo nell’invecchiare o no? Sono più coscienziosa. Ho rifatto la gavetta per rientrare a Rai1, tante esperienze da più parti e ora sono cotta al punto giusto per questa nuova avventura».

A questo punto può tornare pure a Sanremo?
«Abbiamo già dato. Al Festival non richiamano mai nessuno però se dovessero farlo… sono pronta. È il sogno di tutti. Ma io voglio farlo con Beppe». (Risposta di Convertini: “La vedo dura”, ndr).

Come è stata la prima puntata di Terzo Tempo?
«Tanta emozione, tante farfalline. Del resto, è il bello della diretta. Nonostante abbia fatto tanto in passato, è sempre come fosse la prima volta».

Come ha vissuto il lockdown?
«Con chi abito, mia madre e mia figlia. Ho fatto la maestra perché ho sostituito l’insegnante di mia figlia. Mi sono specializzata in tutte queste piattaforme digitali, praticamente ho fatto un corso accelerato. Tutto serve nella vita, anche per fare un tutorial per coloro che vivono il terzo tempo».

Rapporto con i social?
«Sano. Li utilizzo. Difficile che esprima delle opinioni, lo faccio solo sulla Lazio (Convertini è tifoso Juve, ndr). È un modo per parlare con chi ti sostiene, con il tuo pubblico».

Convertini si è collegato con la sua famiglia in Puglia. Presto vedremo anche i suoi cari?
«Loro hanno declinato l’invito perché ne basta una in famiglia che va in tv. C’è tanta differenza tra le famiglie del sud e le nordiche, quest’ultime sono più rigide e riservate, sicuramente meno compagnone».

Loretta Goggi a Domenica In, la gaffe di Mara Venier sul marito morto: «Anche Romina e Al Bano…»

Loretta Goggi a Domenica In, la gaffe di Mara Venier sul marito morto: «Anche Romina e Al Bano…».
Nell’ultima puntata di Domenica In Mara Venier si è abbandonata a una doppia gaffe con l’ospite Loretta Goggi (che ha stupito i fan con un caschetto biondo platino).

Loretta-Goggi

Si parla della vedovanza di Loretta Goggi che ha perso il marito, il coreografo Gianni Brezza, nove anni fa per colpa di un cancro. Sono stati insieme 32 anni. Troppo tempo per Romina che si è separata da Al Bano ma per chi sta bene in coppia è troppo poco invece. Questione di punti di vista. E infatti Goggi è rimasta un tantino interdetta quando Romina ha detto «Che coraggio stare con qualcuno 32 anni!». Poi Goggi ha raccontato della scelta, maturata dopo la morte del marito, di non cantare più. «Però Romina Power canta ancora le canzoni con Albano», ha commentato zia Mara. Goggi, senza scomporsi, ha fatto notare: «Eh, ma Al Bano è vivo mio marito Gianni è morto».

Vittoria De Paoli morta a 14 anni, baby star con la Capotondi con un futuro da attrice. Il padre: «Voglio morire anche io»

Aveva 14 anni Vittora De Paoli e un futuro davanti non solo come teenager ma anche come attrice eclettica, la ragazza di Maser (Treviso) morta nella notte a Farra di Soligo dopo essere uscita di strada, assieme ad un amico, a bordo di uno scooter.

5316088_0852_vittoria_de_paoli_morta

Vittoria De Paoli era andata ad una festa di coetanei e ad un certo punto, con un suo amico 17enne, si è allontanata dicendo che sarebbero tornati subito. I due sono saliti su una Vespa 125, guidata dal ragazzo, e all’altezza di una curva sono usciti di strada andando a sbattere contro un lampione. Un botto terribile che ha svegliato chi abitava in zona, ed è stato subito allarme. Sul posto sono giunte un’auto medica e due ambulanze con i sanitari del Suem 118. Immediata la corsa verso gli ospedali vicini. Vittoria, giunta a quello di Conegliano in condizioni disperate, è morta poco dopo, il suo amico è ora al Cà Foncello di Treviso in terapia intensiva in gravissime condizioni.

Sul posto, poco dopo lo schianto, sono giunti anche gli amici con cui erano alla festa ed è stata una scena di strazio, dolore e pianto di fronte all’incredulità per l’accaduto. Il gruppo ha trovato i loro amici vicini, sull’asfalto, privi di sensi e coperti di sangue.

Vittoria, appassionata di equitazione, era diventata famosa prima per aver partecipato ad una pubblicità di una nota marca di scarpe da ginnastica e poi, seguita dalla mamma manager Paola, per aver fatto parte del cast della serie Tv «Di padre in figlia» girato anche nella vicina Bassano del Grappa recitando a fianco di Cristiana Capotondi, Alessio Boni e Stefania Rocca. In mente tanti progetti che oltre a farla eccellere al liceo classico ‘Levi’ di Montebelluna, dove era segnalata come studentessa modello, c’era l’impegno per ‘crescere’ come attrice dedicandosi con sacrificio ai corsi di canto, recitazione, danza (Hip hop su tutti) ed imparando a suonare la batteria per un futuro che si stava costruendo da professionista dello spettacolo.

Il padre Moreno, bancario mentre la mamma fa la parrucchiera, ha detto che «ora non ha alcun senso vivere, voglio morire». Il sindaco Claudio Benedos ha immediatamente inviato un messaggio di cordoglio a nome della cittadinanza. Intanto i Carabinieri di Vittorio Veneto cui sono affidate le indagini indagano sulle cause dell’incidente e non è escluso che sia sul ragazzo che sul corpo della 14enne vengano fatti gli esami tossicologici per stabilire se avessero bevuto alcolici in modo eccessivo.

Jo Squillo, lite in diretta a Io e Te. Diaco sbotta: «Datte una calmata». Fan allibiti: «Finisce male»

Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. Jo Squillo, lite in diretta a Io e Te. Diaco sbotta: «Datte una calmata». Fan allibiti: «Finisce male». Oggi, la cantante ed esperta di moda è stata ospite nel salotto di Rai 1 per ripercorre i suoi vent’anni di carriera. Ma fin dall’inizio dell’incontro, i follower su Twitter avrebbe notato una certa durezza nelle domande poste da PierLuigi Diaco.

josquillo_diaco_ioete_23183014

Jo Squillo ha esordito regalando una torta vegana a Diaco per il suo compleanno e parlando della sua vita senza carne e derivati animali. Il conduttore ha commentato così: «Rispetto il tuo pensiero, ma non lo condivido. Non sopporto i vegani che fanno la lezioncina sul mangiare». Non è tutto.

La cantante ha parlato delle sue dirette Instagram durante il lockdown e ha recitato alcuni degli slogan simbolo dei suoi show social. Ma il conduttore non avrebbe apprezzato la velocità con cui Jo avrebbe ripetuto gli slogan. «Datte una calmata». Poi, l’artista ha ricordato in lacrime la morte dei suoi genitori poco prima del suo ingresso all’Isola dei Famosi e Diaco avrebbe commentato: «Il dolore bisogna viverlo, non fingere che vada tutto bene davanti alle telecamere. Chi ha dato la notizia della morte dei tuoi alla stampa?».

Infine, il conduttore ha chiesto a Katia Ricciarelli cosa facesse negli anni 80 quando Jo Squillo esplodeva come cantante: «Cantavo nei più grandi teatri internazionali davanti a principi e principesse, ma niente di che». La stessa domanda all’ospite: «E tu cosa facevi?».

Immediati i commenti dei follower su Twitter. «Ma perché la tratta così?». E ancora: «Finisce in lite». Nel mirino dei social anche il paragone con Katia Ricciarelli: «Non elegante». Tra i commenti, c’è chi apprezza l’aplomb mantenuto da Jo Squillo: «Sempre gentile ed educata».

Live non è la D’Urso, Asia Argento contro Sandra Milo: «Vabbè ma questa è partita!»

Live non è la D’Urso, Asia Argento contro Sandra Milo: «Vabbè ma questa è partita!». Scontro a sorpresa nell’ultima puntata di Live non è la D’Urso Tra la figlia di Dario Argento e la Milo che ribadisce ancora una volta di non essere d’accordo sulla denuncia contro Weinstein fatta da Asia Argento.

5302330_0037_21_giugno_live_non_e_la_d_urso_diretta_asia_argento_sandra_milo

Asia Argento è la protagonista dell’uno contro tutti a Live non è la D’Urso. Nelle sfere contro la figlia di Dario Argento c’è Sandra Milo: «Io ti trovo una donna molto divertente, non trovo che sia coraggioso denunciare uno stupro dopo tanti anni e dopo che altri lo avevano già fatto. Inoltre, se un uomo ti ha stuprato perché ci fai un film insieme?». Asia prova a replicare prima pacatamente sottolineando di non aver fatto nessun film con Weinstein dopo lo stupro, ma la Milo va avanti e continua a parlare senza ascolta e allora la Argento sbotta: «A’ bella, non li ho fatti! Qualcuno le può fare un briefing? A’ Sandra, non ci ho più lavorato, me senti? Vabbè questa è partita. Ma non sente?»