Tragedia a Mykonos, Carlotta Martellini muore in vacanza: aveva festeggiato 18 anni pochi giorni fa

La vacanza per festeggiare la maturità e i suoi 18 anni si è trasformata in una tragedia. Carlotta Martellini, la giovane perugina morta all’alba di giovedì in un incidente stradale sull’isola di Mykonos, aveva festeggiato la maggiore età solo pochi giorni fa, appena prima di partire per la Grecia.

carlotta martellini morta incidente mykonos_24182108

Le immagini della sua gioia, abbracciata al fidanzato, mentre gioca con le candeline e ride mentre apre la bottiglia di champagne, sono ancora lì, tra le storie di Instagram. La festa, in un bellissimo ristorante all’interno di un parco, era stata divertente ed emozionante e gli amici, sconvolti, non riescono ancora a credere che lei non ci sia più. La notizia della sua morte – nell’incidente in cui sono rimaste ferite anche le sette amiche che erano con lei, tutte a bordo delle due jeep scoperte finite fuori strada sugli scogli della provinciale Agios Stefanos-Fanari – ha lasciato infatti nella disperazione le famiglie e tutti i compagni del liceo classico Mariotti e del Giordano Bruno.

Solare, allegra, bellissima, Carlotta aveva un sorriso che invitava alla felicità e che invece si è spento su una scogliera di Mykonos. Terribile l’impatto che l’ha fatta sbalzare fuori dall’auto: nonostante la corsa al centro sanitario di Mykonos i medici hanno solo potuto constatarne il decesso.

Coronavirus, Trump cede e indossa la mascherina. Nel mondo ieri oltre 228mila positivi: nuovo record

Donald Trump ha usato per la prima volta in pubblico una mascherina contro il coronavirus Visitando oggi l’ospedale militare Walter Reed a Bethesda, Maryland, a pochi chilometri dalla Casa Bianca. Le immagini sono state trasmesse dalla tv Usa.

In precedenza il presidente aveva usato la mascherina visitando una fabbrica ma in una zona privata, anche se poi foto e video erano arrivati lo stesso. «Penso che sia una grande cosa usare la mascherina quando si è in un ospedale, quando si parla con un sacco di soldati e di persone che in alcuni casi sono appena usciti dalla sala operatoria», aveva detto Trump prima di entrare al Walter Reed. «Non sono mai stato contro le mascherine, credo che bisogna valutare tempo e luogo».

5342069_0756_trump_mascherina

I casi giornalieri di coronavirus a livello globale hanno ampiamente superato la soglia dei 220.000 venerdì scorso segnando un nuovo record dall’inizio della pandemia: è quanto emerge dal sito dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che in sole 24 ore ha registrato il 10 luglio 228.186 contagi confermati nel mondo. Si tratta dell’ultimo dato definitivo finora disponibile sul sito dell’organizzazione, in quanto per la giornata di ieri il conteggio – di 219.983 casi confermati – è ancora provvisorio. Venerdì scorso l’incremento è stato di 23.219 casi rispetto a giovedì, pari all’11,33%. Inoltre, venerdì sono morte nel mondo 5.568 persone a causa del coronavirus, mentre per la giornata di ieri il dato provvisorio indica 5.286 decessi.

Brasile Non accenna a diminuire il bilancio quotidiano dei morti provocati dal coronavirus in Brasile, che ieri ha superato di nuovo la soglia dei mille, portandosi a quota 1.071: lo hanno annunciato le autorità sanitarie del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. Il totale dei decessi sale così a quota 71.469, pari al livello più alto nel mondo dopo gli Stati Uniti (134.814). In Brasile si registrano oltre 1.000 decessi al giorno dovuti al virus dalla fine di maggio. Intanto, i casi di contagio sono saliti ieri a quota 1.839.850, ben 39.023 in più rispetto a venerdì scorso.

Il Venezuela ha registrato altri 375 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un dato che porta il bilancio complessivo dei contagi nel Paese oltre quota 9.000: lo ha reso noto oggi il governo, secondo quanto riporta la Cnn. Attualmente i casi in Venezuela sono 9.178, inclusi 85 decessi, di cui due registrati ieri.

Alex Zanardi, il VIDEO con le immagini dal luogo dell’incidente

Alex Zanardi, il video con le prime immagini dal luogo dell’incidente in seguito al quale sarebbe ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Le Scotte di Siena. A pubblicarle su twitter è Roberto Viggiani, giornalista del TgR Toscana. Dal video, pubblicato anche su RadioSienaTv, si può notare l’handbike del campione gravemente danneggiata a bordo strada che avrebbe terminato la corsa contro un’auto parcheggiata. Sullo sfondo il camion articolato contro il quale Zanardi si sarebbe schiantato dopo aver perso il controllo del mezzo in curva invadendo così la corsia opposta.

5299475_1701_alex_zanardi_come_sta_oggi_20_giugno_2020

Da chiarire la dinamica esatta dell’incidente e il motivo per cui in quel tratto stesse procedendo un mezzo pesante durante una corsa. L’atleta stava partecipando a una delle tappe della staffetta di Obiettivo tricolore, viaggio che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica.

L’incidente è accaduto all’altezza di una curva, lungo la statale 146 che da Pienza porta a San Quirico d’Orcia (Siena) questo pomeriggio, intorno alle 16:45. Da quanto appreso l’handbike del pilota stava procedendo in discesa quando si è scontrata con un camion che procedeva in direzione opposta. Da chiarire se sia stato Zanardi a sbandare. Il pilota era insieme a un’altra decina di partecipanti della staffetta di atleti paralimpici Obiettivo Tricolore: si erano staccati di circa un km dal gruppo più numeroso. Da Pienza dovevano raggiungere San Quirico.

Sandra Milo si incatena davanti a Palazzo Chigi e viene ricevuta da Conte: «Difenda il mondo dello spettacolo»

Sandra Milo “incatenata”, come si vede nelle immagini diffuse dal programma di La7 Tagadà, davanti a Palazzo Chigi, in attesa che il premier Giuseppe Conte le dia udienza o accolga le proposte sugli autonomi del mondo dello spettacolo. È questa la protesta inscenata dall’attrice Sandra Milo, legata alle transenne che circondano piazza Colonna da alcuni minuti.

5253181_1716_sandra_milo_incatenata_50

Alla fine, dopo gli appelli e lo sciopero della fame, Sandra Milo è stata poi ricevuta dal premier Giuseppe Conte che, informato della protesta dell’attrice a favore degli autonomi del mondo dello spettacolo, ha accettato di incontrarla. Sandra Milo, entrando a Palazzo Chigi, era visibilmente soddisfatta: «è un grande uomo», ha detto ai cronisti che la circondavano.

Caterina Balivo, Samanta Togni a Vieni da me: «Non voglio figli da mio marito. Ecco perché…»

Caterina Balivo, Samanta Togni a Vieni da me: «Non voglio figli da mio marito. Ecco perché…». Oggi, l’ex insegnante di Ballando con le Stelle e il marito chirurgo plastico Mario Russo sono stati ospiti in collegamento a Vieni da me e hanno parlato del loro recente matrimonio. Su Leggo.it il racconto.

foto_samanta_togni_balivo_vienidame-min-1173x660

I due neosposini – marito e moglie dal 15 febbraio scorso – hanno commentato la loro nuova vita. «Ci siamo sposati e siamo finiti in quarantena. È come se avessimo già fatto dieci anni di matrimonio», scherzano. Poi Caterina Balivo lancia le romantiche immagini della loro luna di miele in Lapponia: «Siamo riusciti tre volte a vedere l’aurora boreale».

Poi, si passa a parlare di figli e Samanta Togni rivela: «Mio figlio è maggiorenne, lui ha tre figli adolescenti. Abbiamo quattro figli in due. Direi che va bene così, non vorrei altri figli».

Elisabetta Canalis si spoglia e il web impazzisce

Lingerie di seta e un fiore tra i capelli. Basta poco a Elisabetta Canalis per mandare in tilt i suoi follower. La ex velina posta su Instagram una coppia di scatti ad alto tasso di sensualità, nei quali sfoggia una volta di più il suo fisico statuario. Durante la quarantena, che sta trascorrendo in California, ha sfoderato tutto il suo sex appeal divertendosi a provocare i follower con foto piccanti.

083733557-1fbf58a7-c9e6-4be6-9fb2-7b136969770e

A Los Angeles fa salire la temperatura con immagini che lasciano a bocca aperta. Slip e reggiseno color carne bordati di pizzo nero sono tutto quello che indossa Elisabetta mentre si fotografa davanti allo specchio. Seduce con lo sguardo malizioso, e le pose plastiche mettono in evidenza un décolleté esplosivo, addominali perfettamente scolpiti e cosce toniche. I fan impazziscono e la riempiono di commenti entusiasti. “Sei bellissima”, “Migliori con gli anni”, “Sei una bomba”, “Ti amo”, scrivono in molti. Anche tanti vip, tra cui Alessia Marcuzzi e Roberta Giarrusso, si uniscono al coro dei complimenti. Ma, tra tanti che sono in estasi, non mancano quelli che si lasciano andare alle critiche, ricordandole di essere una mamma e accusandola di voler solo racimolare qualche like facile.

La Canalis non risponde alle provocazioni degli hater e va avanti per la sua strada. Si gode l’amore del marito Brian Perri e della figlia Skyler e l’affetto degli ammiratori. Negli ultimi giorni ha postato, uno dietro l’altro, scatti da capogiro. In costume a bordo piscina o in camera da letto, con completini attillati, con shorts strappati o con la camicia aperta a mostrare il seno. Per lei l’isolamento è stato all’insegna della sensualità… chissà cosa ha in serbo per la fase due?

Così Naomi Campbell affronta il coronavirus: «Lo faccio da 15 anni, nulla di nuovo»

Anche Naomi Campbell combatte l’emergenza coronavirus: ma affrontare i germi ed evitare ogni contagio è sempre stata una sua prerogativa, dal momento che la storica top model ora 49enne è sempre stata una maniaca dell’igiene. «Non è un bel momento. E non lo faccio per farvi ridere», afferma in un video su YouTube in cui posta le precauzioni che ha preso di recente per proteggersi dal Covid19.

5118752_1601_naomi_campbell_coronavirus

Non è da oggi che la diva delle passerelle è particolarmente attenta a evitare contaminazioni, specialmente quando viaggia – è dagli anni ’90 che indossa la mascherina – ma durante una recentissima trasferta da Los Angeles a New York la Venere nera della moda ha sfoderato l’artiglieria. In «Protecting Myself Against Coronavirus» la Campbell ha portato i suoi fan dal terminal del Los Angeles International all’aeroporto newyorkese JFK fornendo passo passo consigli su come evitare il contagio durante il viaggio. «Ero nervosa per il fatto di viaggiare in mezzo a una pandemia. Sono 15 anni che quando salgo su un aereo disinfetto il mio posto. Non è nulla di nuovo per me, ma questo è completamente nuovo».

Il video mostra Naomi ancora in casa vestita con una tuta di Tyvec bianca DuPont che può essere acquistata su Amazon: «Dicono che la cosa più importante è non toccare le superfici», spiega la diva della moda: «È un po’ drammatico ma è anche importante coprirsi gli occhi», ed ecco dunque che spuntano un paio di occhiali trasparenti di sicurezza consigliati dall’amica e altra top Linda Evangelista.

Seguono i guanti, indossati prima di salire in macchina per l’aeroporto e un mantello Burberry color cammello. «Viaggiando così mi sento più a mio agio. Se proprio devo viaggiare. Cerco di evitarlo al massimo ma se succede, viaggio così». In aeroporto la Campbell mette la mascherina N95: «Dicono che non serve, ma non sono d’accordo», spiega la modella ammettendo che anche lei, che pure è ipocondriaca, a fatica resiste all’urgenza di toccarsi la faccia.

Naomi non è l’unica star ad aver recentemente preso precauzioni quando ancora era possibile viaggiare agevolmente: a fine febbraio Gwyneth Paltrow e Bella Hadid lo hanno fatto mettendosi la mascherina in viaggio per la Fashion Week di Parigi. «Paranoica? Prudente? Nel panico? Placida? Stanotte dormirò cosi sull’aereo. Sono già stata in questo film. State al sicuro, non stringete mani, lavatevi le mani spesso», ha detto la Paltrow a corredo di un selfie su Instagram che fa riferimento a «Contagion», la sua pellicola del 2011 che racconta di un virus mortale che si diffonde per il mondo.