Donne che supportano le donne, la challenge in bianco e nero che impazza sui social

Scatti di donne in bianco e nero stanno letteralmente invadendo Instagram. Sono donne che supportano le donne, e che manifestano il loro impegno accettando la nuova challenge social. Dive americane o star di casa nostra, in pose provocanti o più formali, ma tutte manifestano il loro appoggio alla causa femminista. Alessia Marcuzzi condivide un bellissimo primo piano, Jane Alexander indossa solo il reggiseno e copre in pube con le mani, Jennifer Garner sorride felice: ognuna a modo suo ma tutte unite con l’hashtag #womensupportingwomen.

104036496-ad1ef803-274f-4b86-803a-71775be09ba0

La “chiamata” arriva via social in privato, e chi decide di partecipare non deve fare altro che condividere il proprio scatto in bianco e nero. Lo scopo è quello di sostenersi a vicenda contro la violenza e contro il maschilismo. Tra i milioni di donne, anche non famose, che hanno accettato la sfida, ci sono anche molte star: sportive, attrici, cantanti, modelle, influencer…. Fedrica Pellegrini ha scelto un sofisticato scatto a figura intera, Caterina Balivo ride felice sugli scogli, Natalie Portman rivolge uno sguardo penetrante all’obiettivo, Liz Hurley prova con un nudo d’antan.

“Nessun giudizio, nessuna paura, nessun odio, solo amore, solidarietà, supporto, aiuto, amicizia e coraggio” ha scritto Laura Chiatti a corredo del suo post. “Noi donne dobbiamo prenderci cura delle altre donne”, è il messaggio di Samantha De Grenet. “Credo fermamente nelle donne che si aiutano, supportano, sostengono e si danno forza a vicenda” afferma la Alexander. E poi ci sono anche Levante, Kasia Smutniak e Khloe Kardashian: tutte pronte a dare il loro appoggio alle altre donne.

Ammettono di praticare autoerotismo durante le ore di smart working: i dati del sondaggio

Lo smart working incentiverebbe l’autoerotismo. Secondo un recente sondaggio sui comportamenti sessuali durante il lockdown, il 35% degli uomini e il 17% delle donne si masturbano mentre “lavorano da casa”. Con la pandemia da coronavirus e le restrizioni imposte in tutto il mondo, milioni di persone sono state costrette a lavorare da casa e a vivere lontano dai partner. Il sito di accessori e regalistica online australiano Yellow Octopus ha deciso di effettuare un sondaggio per registrare il fenomeno.

5245661_1933_autoerotismo_smartworking_sondaggio

Il sondaggio si basa sulle interviste a più di mille persone tra Stati Uniti, Australia, Regno Unito e Canada a proposito del loro comportamento durante le ore di lavoro da casa. I ricercatori si sono soffermati sulle modalità con cui hanno trascorso il proprio tempo. E sembra che il cibo non sia stato l’unico conforto. Molti dipendenti in isolamento hanno praticato sesso fai da te o sexting nelle ore di lavoro. Un quarto di chi ha ammesso di aver praticato autoerotismo ha dichiarato di essersi sentito in colpa dopo averlo fatto.

Fra gli intervistati, il 35% degli uomini e il 17% delle donne ha ammesso di aver praticato autoerotismo durante le ore di lavoro e soltanto un quarto di loro si è sentito in colpa per averlo fatto. Circa un quarto ha un’età compresa tra i 35 e i 44 anni, mentre le fasce di età da 45 a 54 anni e da 55 a 64 rappresentano entrambe circa il 21% dei casi, con un 8,3% tra i 65 e i 74 anni. Gli uomini, inoltre, hanno confessato di aver guardato video porno durante le ore di lavoro tre volte in più rispetto alle donne. Per alcuni queste pratiche potrebbero aumentare la produttività per gli ormoni in circolo e per l’effetto di allentare la tensione.

Eleonora Pedron e l’amore per Fabio Troiano: «Serena come non mi capitava da tempo»

“Sono profondamente serena come non mi capitava da tempo”, l’emergenza per il coronavirus li tiene isolarti, ed Eleonora Pedron, in quarantena ssieme ai suoi figli, non vede l’ora di riabbracciare il suo fidanzato, l’attore Fabio Troiano.

5144362_1539_eleonora_pedron_fabio_troiano (1)

Dopo aver messo fine alla relazione con la Iena Nicolò De Devitiis, l’ex Miss Italia ed ex di Max Biaggi ha ritrovato l’amore con l’attore romano. I due si sono visti recentemente: “Fabio e io ci stiamo, appunto, conoscendo. Vado cauta. Ma sento profondamente che sono serena come non mi capitava da tempo– ha fatto sapere in un’intervista a “Gente” – Abbiamo un rapporto equilibrato, bello che stiamo costruendo giorno dopo giorno Lui vive a Roma, io sono a Monaco, ma mentre registravo il programma un Capitale è stato possibile frequentarci con assiduità. Nella vita ho imparato che per conoscere bene una persona ci vogliono tanti mesi, anzi anni, bisogna condividere emozioni, situazioni, gioie e anche momenti no”.

Ora lavora nel campo della moda, dove ha già collaborato alla creazione di una linea di scarpe: “In questi giorni mi ritrovo spesso con un foglio bianco davanti, la matita in mano e libero la fantasia. Disegno scarpe rigorosamente con il tacco, pensate per donne eleganti che non rinunciano alla loro femminilità”.

Miley Cyrus: «Sono attratta dalle donne, ho lasciato la Disney quando ho scoperto il sesso»

Miley Cyrus è senza filtri nell’intervista rilasciata a “Elle”. L’artista continua a lasciare tutti a bocca aperta con le sue dichiarazioni bomba. Ha confidato di essere ancora attratta dalle donne, nonostante si sia sposata recentemente con l’attore Liam Hemsworth. La ‘bad girl’, inoltre, ha confessato di aver lasciato il ruolo di Hanna Montana, la serie Disney che le ha dato la fama, subito dopo aver perso la verginità.

4319978_2112_miley_cyrus_topless

Prima di scoprire il sesso era l’idolo delle ragazzine. «Nel minuto in cui ho perso la verginità ho pensato che non avrei più potuto farlo», ha dichiarato. «Era strano e ridicolo, mi sentivo cresciuta per quel personaggio. Una volta andai nel backstage di Disneyland e Peter Pan stava fumando una sigaretta. Pensai: ‘Sono io, questo è il genere di sogni che sto spezzando’. E’ così che si sono sentite le persone quando è uscito il video in cui fumavo il bong. Ma io non sono una mascotte Disney, sono una persona». A 18 anni quel ruolo cominciava a starle stretto e così ha deciso di voltare pagina.

Sul rapporto con il marito precisa: «Amo Liam, ma sono ancora attratta dalle donne. Il mio matrimonio è unico e non permetto alla gente di entrarci, perché è complesso e fuori dagli schemi. Ho un relazione eterosessuale ma sono ancora molto attratta dalle donne». La Cyrus, inoltre, non sembra intenzionata ad allargare la famiglia: «Se non vuoi avere bambini, le persone sono dispiaciute per te. Pensano che tu sia una str*** senza cuore, incapace di amare. Perché pensiamo che l’amore sia mettere noi in secondo piano e la persona che ami al primo? Se ami te stesso allora ti metti al primo posto».

Calcio femminile, guarda le giocatrici più sexy al mondiale

Fari puntati sulle calciatrici impegnate nei Mondiali di calcio in Francia. Sul tappeto verde è l’anno delle donne che con grinta e sex appeal dimostrano di essere brave quanto i colleghi. E fuori dal campo si mettono in gioco con tutte le armi di seduzione. Tante infatti sono le sexy giocatrici avvenenti e irresistibili che conquistano cover e flash: dalle famose Alex Morgan e Abby Dahlkemper (statunitensi) alle imperdibili Sakina Karchaoui (Francia) e Martina Rosucci (italiana).

C_2_articolo_3216878_upiImagepp

Abby Dahlkemper è considerata la più bella calciatrice dei Mondiali. Difensore centrale della nazionale a stelle e strisce, gioca con Alex Morgan, ritenuta uno dei simboli del calcio femminile. Entrambe campeggiano sulla cover di “Sport Illustrated Swimsuit”. La Morgan è stata inserita dalla rivista “Time” tra i 100 personaggi più influenti del 2019. Con loro sulla rivista più bollente dell’estate c’è anche l’attaccante Crystal Dunn, un’altra stella della Nazionale americana. E che dire delle italiane? Fanno impazzire il web. Tanto che un fotogramma con il primo piano del lato B di Barbara Bonansea, attaccante della Nazionale e affascinante giocatrice, ha mandato in tilt i social. Sfoglia la gallery e scopri tutte le calciatrici più sexy dei Mondiali di Francia…

Claudia Pandolfi: «Ho ricevuto avances da alcune donne, e le ho anche accettate»

Claudia-pandolfi-gtre-638x425 (1)«Sono eterosessuale, ma anche un po’ lesbica». Claudia Pandolfi rivela alcuni dettagli della propria vita privata, sostenendo di essere stata sempre una persona molto curiosa e di aver avuto dei rapporti anche con altre donne.

«Sì, ho ricevuto avances da parte di alcune donne, e in alcuni casi le ho anche accettate. Non ho mai avuto nessuna storia, sia ben chiaro, e pensate che il mio primo bacio, con una donna, lo diedi nel film Le amiche del cuore di Michele Placido» – ha rivelato Claudia Pandolfi a Spy, in un’intervista riportata anche da Tgcom24 – «Ho giocato anche io, con delle amiche, ma a me piace scoprire l’essere umano e poco importa l’identità».

Al settimanale, in uscita domani, l’attrice romana ha poi spiegato: «So di piacere molto agli omosessuali, forse è per via di una parte della mia personalità». Claudia Pandolfi, 44 anni, ha due figli: Gabriele, nato dalla relazione con Roberto Angelini, e Tito, avuto da Marco De Angelis.

In questi giorni, l’attrice è impegnata nella promozione di due produzioni a cui ha partecipato: il nuovo film di Leonardo Pieraccioni, Se son rose…, e la serie tv Baby, in onda su Netflix, ispirata alla vicenda delle prostitute minorenni dei Parioli.

Paola Perego: “Ho paura di tornare in tv”

Paola Perego torna sulla spinosa e dolorosa questione legata alla chiusura, la scorsa primavera, del suo programma Parliamone sabato in seguito al celebre decalogo secondo cui le donne dell’est sarebbero migliori di quelle italiane. Intervistata da Maria Latella nel programma Nessuna è perfetta di Radio24 (ascolta QUI da 10:57) la conduttrice ha ammesso di avere ancora impresso in mente il dispiacere per quanto accaduto:

1463665392-perego-2-dsc4615 (1)

Ricordo la confusione, il non capire quello che stava accadendo, una cosa sicuramente molto più grande di me. La prima settimana era come se stesse accadendo a qualcun altro. Poi ho visto la notizia al Tg1, le prime pagine di tutti i giornali e sembrava davvero una cosa troppo grande per me […] Ricordo il dolore, la frustrazione, il senso di impotenza per non potersi difendere […] Per la prima volta nella mia vita la paura del giudizio, l’isolamento, la paura che le persone davvero pensassero che fossi contro le donne […]

La bufera che si è abbattuta su di lei in quei giorni viene etichettata dalla stessa Perego come ‘violenza’: “Sono stata molto male […] mi vergognavo ad uscire di casa, è stata la prima volta nella mia vita. Non ho dormito per molto tempo, ho perso peso: è stata davvero una violenza”, ha raccontato. Quello che l’ha ferita – ha proseguito – non è stata l’idea di non lavorare più in tv, ma:

[…] è il lato umano che mi ha fatto male anche perché – siccome adesso con la nuova dirigenza i rapporti si sono sistemati e ho un nuovo progetto per Rai1 – lavorativamente sono a posto, dovrei essere “salva”, invece in realtà sto ancora cercando di recuperare l’entusiasmo per farlo questo lavoro, perché è stata una violenza tale che mi hanno tolto la voglia di farlo […]

A proposito del nuovo programma che la riporterà in video all’inizio del 2018, infine, ha confessato:
Sono terrorizzata all’idea di entrare in uno studio televisivo […] Sono spaventata, probabilmente sto ancora elaborando. Mentre prima era un lavoro meraviglioso, il lavoro più bello del mondo […] mi sentivo miracolata, dopo questa ondata di cattiveria violenza e odio ho davvero paura.