Coronavirus a Bergamo, Roby Facchinetti a Domenica In: «Su quei camion c’era un mio parente»

Alla sua città, martoriata dall’emergenza coronavirus, Roby Facchinetti ha dedicato un brano, “Rinascerò, rinascerai”. Il dolore dell’ex membro dei Pooh, però, non riguarda solo il dramma vissuto dalla città di Bergamo, ma è anche e soprattutto personale.

coronavirus_bergamo_roby_facchinetti_domenica_in_29170927-768x451

In collegamento con Mara Venier a Domenica In, infatti, Roby Facchinetti ha rivelato un dettaglio molto doloroso: «Abbiamo visto tutti i camion dell’esercito che portano via le bare fuori regione. Su quei camion c’erano tanti cittadini di Bergamo, compresi miei amici, conoscenti e uno dei miei parenti. Vivere a Bergamo non è facile: siamo terrorizzati e spaventati, c’è più terrore che paura, i malati vanno via in ambulanza e i familiari sanno che molte volte non li rivedranno più».

Per questo motivo, Roby Facchinetti lancia un appello a tutti gli italiani: «Qui a Bergamo stiamo male: troppo dolore, troppo pianto… Viviamo su un campo minato, è peggio di una guerra. In guerra morivano i giovani, questo virus invece si prende tutti, senza distinzioni, non guarda in faccia a nessuno. Non capisco come alcune persone non riescano ancora a capire la gravità della situazione».

L’ex componente dei Pooh ha poi spiegato che, anche a fine emergenza, sarà difficile ritornare alla vita di sempre. «Non abbiamo mai vissuto una situazione umana così dura dal punto di vista psicologico. Cosa succederà poi? Usciamo tutti? A fare cosa? Ci vorrà molto tempo per elaborare e tornare alla vita di un mese fa. Sono convinto che ripartiremo e ci rifaremo economicamente, anche con gli interessi. I bergamaschi e i lombardi hanno sempre avuto queste capacità e le tireremo fuori anche stavolta» – ha spiegato Roby Facchinetti – «La musica mi ha salvato e mi salva anche in questi momenti, ma adesso ogni volta che squilla al telefono è un colpo al cuore. Faccio cose che mai avrei creduto di fare: consolare nipoti, amici e parenti che hanno perso i loro cari».

Roby Facchinetti, infine, rivolge un appello a tutti, dai cittadini agli esponenti politici: «In questo orribile viaggio siamo tutti uguali. Vorrei dire che siamo sulla stessa barca, anzi dico sullo stesso barcone o gommone. Siamo tutti uguali».

Boris Johnson positivo al coronavirus. «Ho febbre e tosse, guiderò il governo da casa»: Contagiato anche un ministro

Boris Johnson è positivo al coronavirus: il premier britannico è stato contagiato dal Covid-19 ed è in autoisolamento, riporta Downing Street, che precisa che i sintomi sono al momento «leggeri». «Nelle ultime 24 ore ho avvertito alcuni sintomi e sono risultato positivo al coronavirus – ha fatto sapere in un video postato su Twitter il premier inglese – Ora sono in autoisolamento, ma continuerò a lavorare in videoconferenza e a guidare il Governo nella battaglia contro questo virus. Insieme lo batteremo».

Johnson ha ringraziato tutto lo staff e «il nostro meraviglioso personale» sanitario. Il premier nel suo video spiega di avere febbre e tosse, ma di essere in grado di guidare il Paese. «Sto lavorando da casa in auto-isolamento perché è assolutamente la cosa giusta da fare. Ma non abbiate dubbi che posso continuare a guidare la controffensiva nazionale contro il coronavirus, col mio top team, grazie alla magia delle moderne tecnologie».

IERI IL TAMPONE Il tampone è stato eseguito ieri dopo che il primo ministro conservatore aveva accusato sintomi definiti leggeri di contagio da Covid-19. «Dopo aver manifestato sintomi lievi ieri, il Primo Ministro è stato sottoposto al test sul coronavirus su personale consiglio del chief medical officer, il professor Chris Whitty», ha detto oggi una portavoce di Downing Street. «Il test è stato eseguito da personale dell’Nhs (il servizio sanitario nazionale britannico) qui al numero 10 e il risultato è stato positivo».

La portavoce ha precisato che comunque Johnson al momento non ha smesso di lavorare e «continua a guidare la risposta del governo all’emergenza coronavirus». Nei giorni scorsi era stato precisato che, in caso d’impedimento, la guida dell’esecutivo sarebbe passata temporaneamente al suo vicario di fatto, il titolare degli Esteri, Dominic Raab, uno dei due ministri elevati nei mesi scorsi al rango di Primo Segretario di Stato (l’altro è Michael Gove).

POSITIVO ANCHE IL MINISTRO DELLA SANITA’ Il coronavirus dilaga nel governo britannico colpendo dopo Boris Johnson un’altra figura chiave nell’emergenza: il ministro della Sanità, Matt Hancock, che ha confermato in prima persona di essere a sua volta risultato positivo al test e di avere al momento «sintomi lievi». Hancock è ora in auto-isolamento, come ha fatto sapere.

Madonna nuda nella vasca: “Il coronavirus ci ha reso tutti uguali”

“Il Covid 19 non fa discriminazioni!” così scrive Madonna accanto ad un video che la ritrae nuda dentro ad una vasca da bagno coperta di petali. La cantante, 61 anni, ha scelto un modo insolito per dire la sua sul virus: “Non importa quanto sei ricco, famoso, divertente o intelligente, dove vivi, quanti anni hai e quali storie meravigliose sai raccontare…”, dice la popstar: “Lui è il grande livellatore…”

104516773-25334a57-3db3-4351-b986-1099706e9e8d-768x422

Circondata da candele con un sottofondo strumentale Madonna recita il suo monologo mentre si tiene con le mani aggrappata ai rubinetti.

“Ci ha reso tutti uguali” continua la popstar, che riflette su quanto la cosa sia terribile e meravigliosa allo stesso tempo: “Come dicevo ogni sera alla fine di Human Nature, siamo tutti sulla stessa barca. Quando la barca affonda, affondiamo tutti assieme”.

In uno scatto, che segue il video, la cantante du “Like a Virgin” si è fatta poi immortalare in un primo piano dalla vasca in cui tiene due rose (una rossa e una nera) a coprire il seno.

Sia la foto sia il video hanno suscitato tuttavia pareri discordanti tra i follower. In molti hanno condiviso il pensiero della popstar, ma altrettanti hanno criticato il concetto di “virus livellatore”: “I poveri soffriranno comunque sempre di più”, hanno scritto in tanti accusando la popstar di “romanticizzare” la tragedia in corso.

Ma non è il solo video che la popstar italoamericana ha voluto pubblicare dal suo auto isolamento.

Pochi giorni fa ne aveva postati altri. In uno cantava in bagno con una spazzola al posto del microfono, in un altro, in bianco e nero, sedeva alla macchina da scrivere intenta a raccontare la sua quarantena. In un altro ancora infine eccola sul lettino in compagnia del fidanzato, il giovane ballerino Ahlamalik Williams e la figlia Mercy James, con i quali pare stia condividendo il periodo di isolamento in casa a Londra, mentre si sottopone a trattamenti e cure: “Cos’è normale… cercare di guarire me stessa a casa circondata dalla mia famiglia…”.

Vanessa Hudgens choc sulla pandemia da coronavirus: «È un virus, le persone continueranno a morire»

«Le persone continueranno a morire, è terribile ma inevitabile». Sono state queste le parole choc pronunciate da Vanessa Hudgens, la star di “High School Musical” che ha voluto dire la sua in merito all’emergenza per il Coronavirus.

5118583_1347_vanessa_hudgens_coronavirus-768x421

Mentre tutte le star di Hollywood, e non solo, stanno invitando i followers a rimanere a casa, lei è andata controcorrente e in merito all’ipotesi di estendere la quarantena fino a luglio ha detto: «Mi sembrano un sacco di str**te. È un virus». Poi nelle sue storie di Instagram ha continuato: «Mi dispiace, si tratta di un virus, lo capisco. Lo rispetto, ma al tempo stesso, anche se qualcuno lo prende… Sì, le persone moriranno, ed è terribile ma inevitabile. Non so, forse non dovremmo fare tutto questo».

Immediatamente è stata travolta dalle polemiche ma la Hudgens ha detto di essere stata fraintesa e che la parole sono state usate fuori dal contesto: «Si tratta di un momento folle e sono a casa in isolamento. Quello che spero stiate facendo anche voi, in quarantena e tenendovi al sicuro e in salute». Poi ha aggiustato il tiro: «Non sottovalutate questa situazione, in nessuno modo! Io sono a casa, rimaneteci anche voi».

Coronavirus, Flavio Briatore a Stasera Italia: «Decreto paranoico, ho licenziato mille persone»

Flavio Briatore continua a far parlare di sé, anche in piena emergenza coronavirus: l’imprenditore e manager è stato ospite questa sera della trasmissione Stasera Italia, su Rete 4, e come sempre ha espresso le sue idee in maniera abbastanza chiara. «Conte deve tirare fuori le palle, quando vedo quelli che gestiscono il paese mi tocco», ha detto.

«Se io devo chiudere non perché ho lavorato male ma perché me lo dice lo Stato, il governo deve prendersi carico degli operai che non possono più lavorare. Prenditi carico dei dipendenti, dei contributi, tutto…altro che rinvio dell’iva di 4 giorni», incalza l’imprenditore cuneese.

«Questo non è un decreto cura Italia ma un decreto della vergogna», ha aggiunto commentando le misure economiche. «L’Italia con questo decreto farà a pezzi tutte le aziende», continua, definendo il decreto «paranoico e populista». «In questi giorni ho licenziato e messo a casa più di mille persone, questi non sanno cosa fanno».

«Noi la guerra non l’abbiamo vista, abbiamo visto dei filmati ma io dico: meglio essere a casa annoiati che essere intubati», ha aggiunto Briatore, invitando tutti a restare in casa. «È una guerra, ma io sono convinto che se stiamo tutti in casa per 15 giorni le cose migliorano, perché il virus non si espande per aria ma per contatto».

Coronavirus, Rugani e Persico positivi e in dolce attesa

“Sto bene ma invito tutti a rispettare le regole perché questo virus non fa distinzioni. Facciamolo per noi stessi, per i nostri cari, per chi ci circonda”. Così Daniele Rugani racconta di essere positivo al coronavirus e insieme alla fidanzata, Michela Persico, anche lei positiva, aspetta il suo primo figlio. “Non ho sintomi, sono sola, al momento non posso vedere nessuno. Ma ce la farò” racconta al settimanale Chi Michela Persico che ha appena superato il terzo mese di gravidanza.

110047498-d6ee547b-5376-4c13-ba9b-f974794a41f2

“Daniele non aveva sintomi, poi improvvisamente due linee di febbre, quasi niente, ma è partito il controllo. Positivo. Ma stava bene” racconta la Persico al settimanale Chi. Così i due ragazzi hanno deciso di vivere separati, anche se lei ora spiega: “Lui sta bene e anch’io, anche se mi è appena arrivato il risultato del test: positivo”.

Michela però ha molta paura perché prima del risultato del coronavirus aveva una splendida notizia da dare: lei e il calciatore aspettano il loro primo bebè. “Non riesco ancora nemmeno a parlarne. Ma al momento devo capire cosa succederà – spiega la Persico – Spero che il virus non incida sulla gravidanza. I medici mi hanno assicurato che non dovrebbero esserci problemi. Ma mettetevi nei miei panni: ho una paura infinita”.

Coronavirus Belen se non avessero fatto la settimana della moda forse non sarebbe successo

La showgirl Belen ha rilasciato un’intervista all’AdnKronos con la quale ha detto la sua una personale opinione riguardante il modo in cui la situazione, nel nostro paese, è degenerata in poco tempo, infatti la Lombardia, è la regione più colpita dal Covid-19.

belen

Secondo Belen la Settimana della Moda di Milano potrebbe avere avuto un ruolo decisivo nella diffusione del virus:”Se avessero evitato di fare la settimana della moda forse tutto questo non sarebbe successo. Sono arrivati voli da zone che non erano al sicuro. Secondo me, è da lì che è partito tutto. Se dopo la Cina siamo diventati il paese più infetto nel mondo c’è qualcosa che è andato storto. La settimana della moda è stata deleteria. Il governo doveva attivarsi prima. Belen ha ribadito che la sua è soltanto un’opinione e quello che ci rimane da fare è attenersi alle direttive del governo, sperando che facciano presto effetto:”La verità in mano non ce l’ha nessuno, non sappiamo neanche se la cosa si risolverà stando a casa ma il popolo deve attenersi a quello che ci dice il governo altrimenti questa storia non finisce più. Dobbiamo aiutarci a vicenda, siamo tutti molto demoralizzati, quindi se ognuno inizia a guardare anche l’orto dell’altro e non solo il suo forse riusciamo ad uscirne il prima possibile. E’ una situazione complessa e da un punto di vista economico è una tragedia senza precedenti.” Anche Belen, come molti vip, ha deciso di puntare sui social per trascorrere il tempo e per intrattenere i propri follower: ”Mi sto inventando qualcosa per intrattenere le donne magari mi collego, parliamo un po’ tra di noi, ci trucchiamo, insomma cerchiamo di passare un po’ il tempo.”