Aurora Ramazzotti e Michelle Hunziker: «Ho sempre avuto il confronto con una mamma bellissima, questo mi ha messo in difficoltà»

Aurora Ramazzotti parla del confronto con la mamma Michelle Hunziker. Aurora ha pubblicato qualche tempo fa un post, molto apprezzato e condiviso, in cui parlava della bellezza e dell’accettarsi per come si è, ma ammette che il confronto con la mamma le ha creato qualche difficoltà.

5376633_1031_aurora_ramazzotti2

Relativamente al post Aurora ha spiegato a “Chi” le ragioni per cui l’ha fatto: “Mi sono sempre sentita la ragazza di quel post – ha spiegato – Non è stato uno sforzo farlo, piuttosto un “basta!”, anzi un “vaffa!” Perché non voglio più accontentare le persone. Cerchi di assecondare tutti perché vuoi ricevere dei complimenti. Ed è la ragione per cui in adolescenza ho combattuto con me stessa”.

I modelli a cui ispirarsi sono irraggiungibili, e lei ha avuto la mamma Michelle Hunziker: “Io ho sempre avuto il confronto con una mamma bellissima e certo, questo mi ha messo in difficoltà: non perché lei fosse bellissima, ma perché le persone continuavano a puntualizzare che io non lo ero”.

Per le foto prima usava filtri (“Ho sempre usato i filtri e mi sono sempre tolta qualche imperfezione: vorrei non farlo più perché poi si innesca un meccanismo che può diventare distruttivo”), ma in passato non ha dato troppa importanza al fisico: “Io del mio fisico me ne sarei fregata: ho sempre amato il cibo, le schifezze e il divano più dello sport. Poi però mi sono successe cose che mi hanno messo alle strette e allora mi sono fatta un cul* così. Io non ho un metabolismo veloce, devo faticare e molto. Ma alla base c’era, ed è sbagliato, la voglia di sentirsi accettata da quelle stesse persone che per anni non hanno fatto altro che dirmi che facevo schifo, che ero grassa, che non andavo bene così com’ero”.

Intanto va gonfie vele il suo rapporto con Goffredo Cerza: «Devo ringraziarlo per la persona che mi aiutato a tirare fuori da me. Goffredo è dolce e mi supporta sempre: sono stata fortunata perché è anche il mio amico più caro ed è con me sempre. E mi sprona a essere la versione migliore di me, perché è quella di cui si è innamorato. E vuole che tutti la vedano».

Filippo Nardi: «Ho sconfitto il coronavirus, ma sono rimasto senza lavoro»

Filippo Nardi è riuscito a sconfiggere il coronavirus ma ora si trova in difficoltà economiche. Lavorando nel mondo dello spettacolo, come molti colleghi, ha visto tutti gli impegni cancellati e, nonostante la richiesta, non ha ricevuto aiuto dallo stato.

5268344_1531_filippo_nardi2

Se fisicamente va bene, la sua categoria arranca: “Tutti pensano che noi navighiamo nell’oro – ha spiegato in un’intervista a “Nuovo” – ma non è così. Ho fatto richiesta per il bonus da 600 euro per le partite iva, ma non è arrivato nulla. Avrei preso volentieri quei soldi perché in questo momento mi sono stati cancellati tutti i lavori e le mie entrate sono a zero”
Ha vagliato altre alternative: “Cercare lavoro a Milano, magari come corriere oppure nei supermercati: ma non ci sono possibilità. Salute a parte, il disastro vero comincia adeso ci sarà chi morirà di fame e non di coronavirus e purtroppo l’agonia sarà più lenta”.

L’ex gieffino e naufrago sull’Isola dei Famosi ha sconfitto il virus, ma le sue apparizioni televisive gli hanno creato qualche problema: “Ho messo su due o tre chili, perché ero sottopeso e avevo il tipico aspetto da malato. Sono grato alla mia amica Barbara d’Urso: mi ha dato l’opportunità di raccontare la mia disavventura nel suo show Live – Non è la d’Urso e molte persone mi hanno scritto che la mia testimonianza è stata loro di aiuto. Dopo avermi visto in tivù, però, nel negozio di sigarette elettroniche ·davanti a casa non mi vogliono più far entrare: dicono che non sanno se sono ancora infetto”.

Papa Francesco, la battuta infelice al telefono col ragazzo autistico: «Ci rivedremo all’inferno»

Una battuta insolita e forse un po’ infelice per Papa Francesco. Il Pontefice, dopo aver chiamato al telefono un ragazzo autistico che gli aveva scritto una lettera, si è congedato infatti così: «Forse ci rivedremo all’inferno». Ecco cosa è successo.

Andrea, affetto da autismo, vive a Caravaggio (Bergamo) insieme alla mamma, al papà e al fratello maggiore. La sua è una famiglia molto religiosa e questo ragazzo non perde mai la messa in streaming di Papa Francesco da Santa Marta. Andrea aveva scritto a Papa Francesco, raccontando le difficoltà della vita al tempo del coronavirus, che influiscono anche sulla messa. Il Pontefice, come scrive anche franca Giansoldati sul Messaggero, ha quindi deciso di inviargli una papalina e ha chiamato la sua famiglia per parlare con lui, invitando tutti in Vaticano a fine emergenza.

«È vero, in questi tempi difficili non è possibile scambiarsi un segno di pace dandosi la mano, ma chi assiste alla messa lo fa con un cenno del capo» – ha rivelato Papa Francesco ad Andrea – «Vi benedico tutti, voi pregate per me». La mamma di Andrea, a quel punto, replica così al Papa: «Grazie Santità, noi preghiamo per lei ma lei non ne ha bisogno, è già un santo». E il Pontefice risponde subito: «Ma Dio mio, forse ci rivedremo all’inferno». Una battuta spiazzante e poco chiara, che potrebbe presto far discutere.

Coronavirus, i nuovi sintomi del contagio: «Attenzione a tremori e orticaria»

Tremori e orticaria. Sono dei nuovi sintomi che potrebbero allertare sulla presenza del coronavirus, secondo il British Journal of Dermatology. Pare che il covid stia mutando, secondo gli esperti sarebbe meno aggressivo ma si stanno notando anche dei sintomi che inizialmente non erano venuti a galla.

5204291_1738_lombarida_coronavirus_oggi_2_maggio

Secondo quanto diffuso dai Cdc di Atlanta, gli americani Centers for Disease Control and Prevention, che si occupano della salute a livello mondiale, ai sintomi noti del covid, come febbre, tosse e difficoltà respiratorie si sono aggiunti brividi, tremore persistente insieme ai brividi, dolori muscolari, mal di testa, mal di gola e perdita del gusto e dell’olfatto. Dai dermatologi poi arriva anche un’altra spia che è quella dei rush cutanei e dei geloni: l’ipotesi è che il virus provochi danni ai vasi sanguigni e che ciò vada a intaccare la circolazione sanguigna.

Gli esperi continuano a ribadire che il coronavirus è un virus camaleontico, ovvero in grado di colpire diversi organi e per questo si manifesta in varie forme e colpisce non solo i polmoni. Il polmone è il più colpito, ma anche il rene, il cuore, le articolazioni e anche la la pelle, anche se queste manifestazioni non sono fra le più frequenti. Allo stesso modo in cui ogni altro virus influenzale può colpire questi organi.

L’Organizzazione mondiale della sanità, dal canto suo non è del tutto d’accordo con la segnalazione di nuovi sintomi e continua a sostenere che i segnali a cui fare riferimento sono sempre tosse secca, febbre alta e difficoltà respiratorie.

Victoria Beckham chiede i fondi “coronavirus” al governo, nonostante un patrimonio da 335 milioni di sterline

Alcuni tabloid inglesi l’hanno attaccata duramente. Il motivo? Victoria Beckham ha estromesso 30 membri dello staff dal suo impero della moda in difficoltà, cercando il sostegno del governo. Nonostante un patrimonio netto di 335 milioni di sterline (circa 384 milioni di euro). Senza preavviso, con una lettera formale, l’ex Spice Girl ha comunicato a trenta dei suoi dipendenti di aver ridotto all’80% il loro salario mensile.

unnamed (10)

Secondo il The Mirror e il Sun, Victoria, sarebbe ricorsa agli ammortizzatori sociali istituiti del governo inglese. La moglie di David Beckham avrebbe fatto richiesta di potervi accedere: l’80% degli stipendi dei suoi dipendenti sarebbero interamente pagati dai contribuenti inglesi. Ma non è tutto, come segno di solidarietà ai lavoratori l’ex Spice ha rinunciato al suo salario.

Un portavoce della signora Beckham ha dichiarato al Mirror: Stiamo lavorando duramente per garantire che il nostro prezioso team di Victoria Beckham sia protetto durante questo periodo instabile, mantenendo la nostra attività in buona salute». Ma la crisi del marchio di Vicky – nato nel 2005 – non è recente. Nel 2019 la sua azienda aveva registrato perdite da milioni di sterline, crisi che l’aveva costretta a licenziare dipendenti. Poi,pochi mesi più tardi, il licenziamento del direttore generale e di altre dieci manager. E oggi gli esperti danno il suo store di Hong Kong quasi per spacciato.

Ma le critiche all’imprenditrice non sono mancate. Sui social qualcuno ha fatto le pulci a Victoria che oggi dispone di un patrimonio immobiliare di 62 milioni di sterline (70 milioni di euro), di una collezione di borse da 1,5 milioni di sterline. E recentemente ha speso 22 milioni di euro per una nuova casa a Miami assieme a David Beckham e ben 100.000 sterline per la sua recente festa di compleanno.

Meghan e Harry non sono più Altezze Reali: «Devono restituire 2,4 milioni di sterline».

Su Leggo.it le ultime novità. Meghan Markle e Harry non saranno più Altezze Reali e «non riceveranno più fondi pubblici». Lo riferisce in una nota Buckingham Palace. Non è tutto. I duchi di Sussex restituiranno anche quanto speso per la ristrutturazione di Frogmore Cottage, 2,4 milioni di sterline.

Harry-e-Meghan1-851x479Nella nota, appena pubblicata sugli account reali, si legge anche che la regina Elisabetta solidarizza con le difficoltà che Meghan Markle e Harry hanno sperimentato negli ultimi due anni con i media e supporta il loro desiderio di vivere in maniera più indipendente rispetto alla famiglia reale.

La regina fa sapere anche di essere orgogliosa di Meghan, di come sia diventata velocemente un membro della famiglia.

I PUNTI DELL’ACCORDO

A partire dalla primavera la coppia sarà nota come Harry il Duca di Sussex e Meghan la Duchessa di Sussex, titoli che manterranno sebbene non potranno utilizzare quelli di altezze reali. Harry rimarrà principe, che è il suo titolo di nascita. La decisione rientra nell’accordo messo a punto dopo che la regina aveva nei giorni scorsi dato il suo via libera alla clamorosa decisione di Harry di fare un passo indietro rispetto ai suoi impegni nella famiglia reale. Nell’ambito dell’accordo, il duca e la duchessa affermano di voler ripagare i 2,4 milioni di sterline, fondi dei contribuenti, utilizzati per ristrutturare la residenza di Frogmore Cottage, che intendono mantenere come le loro dimora nel Regno Unito. In generale, fa sapere Buckingham Palace, in base all’accordo raggiunto, ad Harry e Meghan è «richiesto di fare un passo indietro dai loro impegni reali», questi non riceveranno più fondi pubblici, un «nuovo modello che entrerà in vigore a partire dalla primavera del 2020». Perdere il titolo di altezze reali implica inoltre che il principe Harry non rappresenterà più la regina.

Iva Zanicchi e la dieta Lemme: ecco come è diventata la cantante da quando ha iniziato

Complice la partecipazione di entrambi al Grande Fratello 16, ma in ruoli decisamente diversi, Iva Zanicchi e Alberico Lemme hanno “sancito la pace” dopo qualche diverbio avuto in passato e l’Aquila di Ligonchio si è perfino affidata nuovamente al farmacista per rimettersi a dieta.

8_20190619074510

Iva Zanicchi aveva già provato tempo fa a sottoporsi alla dieta Lemme, tuttavia non era riuscita a vedere benefici e anzi aveva fatto sapere al settimanale Nuovo di aver riscontrato diverse difficoltà. Ora però pare che le cose vadano meglio e i risultati, in effetti, si vedono chiaramente: meno 7 kg in due settimane è un ottimo risultato! Ospite di Bruno Vespa a Porta a Porta, nella puntata del 18 giugno sull’alimentazione, la cantante e opinionista ha dichiarato infatti: “Sto seguendo una dieta rigorosa, terribile”. Cos’altro ha aggiunto.