Coronavirus, Trump cede e indossa la mascherina. Nel mondo ieri oltre 228mila positivi: nuovo record

Donald Trump ha usato per la prima volta in pubblico una mascherina contro il coronavirus Visitando oggi l’ospedale militare Walter Reed a Bethesda, Maryland, a pochi chilometri dalla Casa Bianca. Le immagini sono state trasmesse dalla tv Usa.

In precedenza il presidente aveva usato la mascherina visitando una fabbrica ma in una zona privata, anche se poi foto e video erano arrivati lo stesso. «Penso che sia una grande cosa usare la mascherina quando si è in un ospedale, quando si parla con un sacco di soldati e di persone che in alcuni casi sono appena usciti dalla sala operatoria», aveva detto Trump prima di entrare al Walter Reed. «Non sono mai stato contro le mascherine, credo che bisogna valutare tempo e luogo».

5342069_0756_trump_mascherina

I casi giornalieri di coronavirus a livello globale hanno ampiamente superato la soglia dei 220.000 venerdì scorso segnando un nuovo record dall’inizio della pandemia: è quanto emerge dal sito dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), che in sole 24 ore ha registrato il 10 luglio 228.186 contagi confermati nel mondo. Si tratta dell’ultimo dato definitivo finora disponibile sul sito dell’organizzazione, in quanto per la giornata di ieri il conteggio – di 219.983 casi confermati – è ancora provvisorio. Venerdì scorso l’incremento è stato di 23.219 casi rispetto a giovedì, pari all’11,33%. Inoltre, venerdì sono morte nel mondo 5.568 persone a causa del coronavirus, mentre per la giornata di ieri il dato provvisorio indica 5.286 decessi.

Brasile Non accenna a diminuire il bilancio quotidiano dei morti provocati dal coronavirus in Brasile, che ieri ha superato di nuovo la soglia dei mille, portandosi a quota 1.071: lo hanno annunciato le autorità sanitarie del Paese, secondo quanto riporta la Cnn. Il totale dei decessi sale così a quota 71.469, pari al livello più alto nel mondo dopo gli Stati Uniti (134.814). In Brasile si registrano oltre 1.000 decessi al giorno dovuti al virus dalla fine di maggio. Intanto, i casi di contagio sono saliti ieri a quota 1.839.850, ben 39.023 in più rispetto a venerdì scorso.

Il Venezuela ha registrato altri 375 casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un dato che porta il bilancio complessivo dei contagi nel Paese oltre quota 9.000: lo ha reso noto oggi il governo, secondo quanto riporta la Cnn. Attualmente i casi in Venezuela sono 9.178, inclusi 85 decessi, di cui due registrati ieri.

Caterina Balivo e la gita all’Argentario, ma la figlia Cora spiazza tutti: «Ma mamma c’è lui…»

Caterina Balivo e la gita all’Argentario, ma la figlia Cora spiazza tutti: «Ma mamma c’è lui…». Ieri, la conduttrice campana ha organizzato con i figli Guido Alberto, 7anni, e Cora, quasi 3, una passeggiata in un orto vicino alla loro villa all’Argentario. Ma una risposta della piccola avrebbe spiazzato mamma Caterina. Tutto documentato nelle stories su Instagram.

5340795_1706_caterinabalivo_cora

Nel video, la conduttrice incita i figli a prepararsi. Guido Alberto è pronto, mentre Cora prima di infilarsi i mini sandali si mette dei calzini colorati. Caterina sorpresa le chiede: «Cora ma fa 40 gradi, perché ti metti i calzini?». La risposta della bimba spiazza tutti: «Mamma li metto perché c’è il coronavirus».

A quel punto, Caterina Balivo, intenerita, rassicura la figlia: «Non c’è il coronavirus nell’orto». La gita può cominciare.

Lucia Azzolina, ministro in bikini: relax in spiaggia a Sperlonga

Lucia Azzolina ministro in bikini. Lucia Azzolina, titolare del ministero dell’Istruzione, è stata sorpresa mentre si prende un pausa sotto al sole, trascorrendo una giornata al mare.

5336730_1625_lucia_azzolina

Le polemiche per lei in questo momento non mancano, dato che è impegnata nel piano di riapertura delle scuole dopo l’emergenza coronavirus, che partiranno il prossimo 14 settembre e che coinvolgerà oltre 8 milioni di studenti.

Smessi per un attimo i panni istituzionali la Azzolina, 37 anni, ha passato una giornata sulle spiagge di Sperlonga, a Latina. Bikini blu e smalto rosso, il ministro grillino, con aria preoccupata, è stato fotografato da “Diva e donna” mentre si riposa sul lettino e poi, per rinfrescarsi, si tuffa in mare.

E’ senza accompagnatori ma pronta ad aspettarla sotto al suo ombrellone c’è il pranzo, rigorosamente dietetico fra acqua e insalatina…

«Covid-19 può essere trasmesso attraverso l’aria»: 200 esperti contraddicono l’Oms

Il covid 19 si trasmette attraverso l’aria? Finora l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS ) ha sostenuto che il virus che causa Covid-19 viene trasmesso attraverso il contatto con goccioline dalla tosse o dallo starnuto di una persona malata, tuttavia 239 esperti provenienti da 32 paesi contraddicono l’organizzazione in una lettera che avverte che il coronavirus potrebbe essere trasmesso per via aerea.

5330507_1503_coronavirus_ultime_notizie_oggi

La lettera, che il New York Times ha diffuso, avverte che la trasmissione del coronavirus nell’aria negli ambienti interni è stata sottovalutata e lo sottolineano quando analizzano come i casi si stanno moltiplicando in bar e ristoranti, uffici e mercati. Per questo motivo, l’ uso di maschere per il viso è raccomandato in spazi con scarsa ventilazione, oltre la separazione sociale consigliata, in scuole, case di cura, residenze e aziende che devono ridurre al minimo il ricircolo dell’aria e aggiungere nuovi potenti filtri.

La lettera aperta all’OMS, che sarà pubblicata su una rivista scientifica la prossima settimana, sintetizza le prove scientifiche scritte finora dimostrando che le particelle più piccole possono infettare le persone e, in esso, gli scienziati chiedono all’agenzia un cambiamento nelle loro raccomandazioni.

In questo senso, l’OMS ha riferito che la trasmissione nell’aria si verifica quando c’è una presenza di microbi all’interno dei nuclei delle goccioline , che possono rimanere nell’aria per lunghi periodi di tempo ed essere trasmessi ad altri a distanze maggiori di un metro.

Tuttavia, l’agenzia ha insistito sulla scarsa evidenza scientifica che esiste sulla possibilità che il nuovo coronavirus sia trasmesso attraverso l’aria, sebbene abbia riconosciuto che la trasmissione dell’aria può essere possibile in circostanze e ambienti specifici.

“Negli ultimi due mesi abbiamo ripetuto che consideriamo questo tipo di trasmissione possibile – afferma al New York Times la dottoressa Benedetta Allegranzi, che si occupa di prevenzione e controllo di malattie infettive all’Oms – ma sicuramente fino a questo momento l’ipotesi non è stata supportata da prove solide. C’è ancora un forte dibattito sull’argomento”.

Sabrina Salerno surriscalda la Rete con le sue forme conturbanti

Splendido mare e splendide curve, quelle di Sabrina Salerno. Finito il lockdown anche la showgirl ha scelto una località italiana per le sue vacanze in tempi di coronavirus. E da Porto Venere eccola più sexy che mai in bikini in una serie di scatti che hanno surriscaldato l’atmosfera social. Fisico statuario da ventenne (lei di anni ne ha 52, ndr) e décolleté da far girare la testa…

085247642-beaf96a2-a036-4ea1-972a-1d26bc0192e4

A bordo di uno yacht super lussuoso Sabrina ammalia i suoi followers dalle Cinque Terre e sulle sue Instagram Stories condivide il suo diario di bordo con immagini che poco spazio lasciano all’immaginazione.
Più in forma e ammiccante che mai in un bellissimo costume fucsia brillantinato che risalta il suo décollté e le sue forme, con una maglietta bianca bagnata nel classico scatto mozzafiato senza reggiseno e poi ancora con un copricostume floreale che scopre il prosperoso décolleté, inginocchiata sul divanetto della barca con lo sguardo malizioso e birichino da Lolita.

Anche Sabrina ha aderito all’iniziativa di molti influencer e volti noti dello spettacolo di trascorrere le proprie vacanze estive in Italia in una località super gettonata dai vip nostrani.

Intanto, oltre a curare il suo corpo e il suo spirito la showgirl ha anche ripreso a cantare e pare che a breve uscirà un suo disco con brani inediti. I fan sono in attesa.

Diego Maradona preoccupa i fan: si abbassa i pantaloni e balla, ma non riesce a parlare

Un video che ha suscitato molta delusione e una ancora maggiore preoccupazione tra i fan di Diego Armando Maradona. A 34 anni esatti di distanza dagli storici gol all’Inghilterra nel Mondiale di Messico ’86, un filmato dell’ex Pibe de Oro è diventato virale sui social, suscitando una forte apprensione tra tutti i fan dell’ex fuoriclasse del Napoli e della nazionale argentina.

5304567_1123_diego_maradona_viola_lockdown_balla_festa_non_riesce_parlare

In Argentina, la situazione del coronavirus è di piena emergenza ed è ancora in vigore il lockdown decretato dalle autorità. Nonostante questo, Diego Maradona, attuale allenatore del Gimnasia La Plata, si era riunito in una casa insieme ad alcuni amici e alla sua ex compagna, Veronica Ojeda. I due si concedono un ballo ma a preoccupare non poco è lo stato di salute, fisica e mentale, dell’ex fuoriclasse argentino.

Diego Maradona, infatti, ancora una volta mostra difficoltà a parlare e, durante il ballo del ‘Bombón Asesino’, si abbassa i pantaloni e le mutande, mostrando le natiche a chi stava girando il video. Anche i più grandi fan di Maradona sono rimasti delusi e preoccupati da quanto immortalato da uno dei presenti alla festa. «È tutto grottesco e terrificante: una volta ci davi gol e felicità, ora proviamo solo vergogna» – si legge tra i commenti sui social – «Questo video dovrebbero vederlo tutti i giovani: quello che è stato il più grande calciatore della storia, oggi è uno straccio umano che non riesce neanche a parlare, dopo tanti anni di consumo di droghe pesanti e alcol».

Paolo Bonolis e il coronavirus: «Col lockdown imparato le regole di Fifa. Quando sono uscito…»

Paolo Bonolis racconta il suo lockdown da coronavirus, grazie a cui ha imparato le regole del videogioco di calcio Fifa 2020. Il conduttore, che assieme alla moglie Sonia Bruganelli è stato protagonista de “La stanza del medico”, non si è divertito troppo con l’obbligo di rimanere a casa.

5275431_1207_paolo_bonolis2

C’è stata un po’ di noia: “Mi sono sostanzialmente annoiato un po’ – ha spiegato in un’intervista a “La Stampa” – E ho pensato a progetti, figli di quella madre partoriente che è la noia. Chissà se prenderanno forma, se dimostreranno di avere sostanza, oppure si riveleranno solo sotterfugi per non annoiarsi. Quando sei fermo in uno stesso posto, ti industri con la mente”.
Di sicuro ha imparato le regole del calcio elettronico (“Tutte le regole di Fifa 2020, di cui mio figlio Davide è giocatore accanito”), in mancanza di quello reale: “Sia quello da vedere che quello giocato. Da mesto praticante anziano non vedo l’ora di tornare nell’ agone sportivo con gli amici.”

Appena possibile è uscito a fare un giro per la città (“Ho preso la moto e mi sono fatto un giro per Roma, molto “caro diario”. Ho visto che lei era sempre la stessa e sono rientrato”), ma a livello di società non sembra esserci stato il miglioramento che tanti auspicavano: “Temo nulla. La natura umana è particolarmente ostinata nel suo modo di essere. Per un attimo vediamo le cose in un altro modo, poi torniamo a vederle come ci conviene. Non credo ci sarà moralizzazione o miglioramento finita la pandemia. Penso che la gran parte l’ abbia vissuta solo come una gran rottura”.