Domenica Live, tutti contro Cecilia Rodriguez. Simona Izzo: “Esiste un’etica dell’addio”. Groppelli: “fa come la sorella”

ROMA – «Sono molto turbata da questa storia d’amore tra Cecilia e Ignazio. Turbata da come Francesco è stato lasciato». È Simona Izzo, in studio a Domenica Live, la prima a commentare la rottura della relazione tra Cecilia Rodriguez e Francesco Monte.
«Esiste un’etica nell’addio – prosegue – Non si può lasciare un uomo dicendogli ‘corri dietro ai tuoi sogni’. Francesco non ha avuto la lucidità di dire: il mio sogno sei tu. È stata una brutta frase. La verità è che è una telenovela argentina».

620full-cecilia-rodriguez

Più dura ancora Patrizia Groppelli: «Cecilia sta facendo esattamente quello che ha fatto la sorella Belen, che è diventata famosa dopo essere andata con uno, in un reality. Cecilia sta facendo lo stesso. E Francesco Monte è stato un signore perché, io al suo posto, nella casa, le avrei strappato tutti i capelli, tutte le extension».
E la “strategia” nel salotto televisivo viene ribattezzata “Copione Rodriguez”.
Barbara D’Urso, però, non vuole “bruciare” subito l’argomento che ritiene più forte dello spazio dedicato al Grande Fratello Vip e torna così sul dibattito a distanza tra Marco Predolin e Ricky Tognazzi.
«Io non parlo né di tuo marito, né di te nelle mie interviste – commenta Predolin, rivolto a Simona Izzo – un giorno me lo troverò davanti e chiariremo un par di b…. Ricky è str… Non chiedo scusa per niente».
Karina Casella accende gli animi: «Io sono piccolina rispetto a voi, lo dico per rispetto. Trovo che, a una certa età fare il Grande Fratello sia sbagliato. Uno che ha una certa professione, a un certo punto, si ritira».
«Se mi devi dire che sono anziana, non mi stai portando rispetto – replica Simona Izzo – lo scontro generazionale che c’è stato nella Casa quest’anno è stato il suo punto di forza. Quando siamo usciti noi, sono tornati solo amorazzi».

Luca Onestini mollato, Soleil parla per la prima volta a Pomeriggio 5: “Ecco la verità…”

ROMA – A meno di 24 ore dallo sfogo di Luca Onestini, che ha saputo in diretta tv di essere stato mollato dalla fidanzata Soleil Sorgè, l’ex corteggiatrice racconta la sua verità nel salotto pomeridiano di Barbara D’Urso.

3293304_1935_onestini_soleil

“Gianmarco (il fratello di Luca Onestini, ndr) – spiega Soleil – credo abbia voluto strumentalizzare tutta questa faccenda e per non far star male Luca ha buttato le colpe tutte addosso a me. Dubito di Luca. Anche della bambolina che ha creato. Una ragazzo che ha già partecipato al Grande Fratello gli aveva suggerito di farlo. Oggi mi sento tradita. Anche negli ultimi tempi la nostra storia era diventata fragile e non per colpa mia”
E continua: “Il nostro rapporto era fortemente in crisi prima che lui entrasse al Grande Fratello. Ci siamo così visti e abbiamo deciso di continuare anche per capire se da soli stavamo bene o no. La promessa che ci siamo fatti era di spalleggiarci a vicenda”.
Conclude Soleil: “Essere uscita con un altro non significa averci fatto altro…E questo purtroppo è quello che Luca ha capito. Ma non è la verità. Non mi reputo più adesso la fidanzata di Luca”. Lo riporta il sito Leichic.

Salvini tradito, Sgarbi choc: “È stata tutta una sceneggiata. Ecco la verità…”

MILANO – A mettere un po’ di pepe sul presunto tradimento più piccante dell’estate ci pensa Vittorio Sgarbi. Il critico d’arte, in un’intervista al settimanale Chi, dice la sua sulla storia Salvini-Isoardi e lascia tutti senza parole: “È stata tutta una sceneggiata, ecco perché…”.
Come riporta il sito ilGiornale, Sgarbi ritiene che quello di Elisa Isoardi – paparazzata a Ibiza mentre baciava un avvocato romano – più che un tradimento sia stata “una vendetta”.

salvini-e-isoardi

“Mi son chiesto – spiega Sgarbi – così ingenua la Elisa? Così distratta da non poter amoreggiare in segreto? La sua mi è sembrata, invece, una dichiarazione di guerra, una vera e propria sceneggiatura concepita nel dettaglio. Le donne non sempre agiscono per istinto, ma conoscono meglio dei maschi il sapore della vendetta. Perché tanta crudeltà? Ma senza dubbio perché, come mi dicono i miei informatori, l’incontro con la marocchina Ahlam El Brinis in una discoteca veneta il 7 giugno aveva avuto un seguito privato anche se probabilmente non compiuto. Sui social l’episodio era stato commentato così: ‘Matteo Salvini sedotto dalla sexy modella marocchina’. La Isoardi, come ogni donna, ha pensato il peggio, non limitando l’interesse di Matteo a una forma di pura ammirazione e ha coltivato il legittimo sospetto. Poi, nel dubbio, si è vendicata. Che Salvini l’abbia fatto o non l’abbia fatto, la lezione c’è stata. E, avendola compresa, lui, con una straordinaria testimonianza di signorilità e autocontrollo, ha avuto il coraggio di non incazzarsi e di rinnovare a Elisa il suo amore: ‘Sono felicemente e serenamente insieme a Elisa… Come tante coppie noi viviamo gioie e problemi che risolviamo parlando tra di noi e non sui giornali. Quindi mettetevi l’anima in pace: ci vogliamo bene”.
Che ci sia davvero un lieto fine? Staremo a vedere…

Luxuria: “Insinna, il suo sfogo? Solo la punta dell’iceberg. Ecco la verità…”

ROMA – Sul caso Insinna, sono stati tanti i vip a dire la loro. C’è chi difende l’attore romano e chi giudica il suo comportamento “grave”. Tra i volti noti a prendere posizione, arriva Vladimir Luxuria che in un’intervista a Oggi rivela: “Purtroppo quella di Flavio Insinna è la punta dell’iceberg”.

vladimir-luxuria

E continua: “Ci sono tanti finti simpatici e finte affabili che trattano malissimo truccatori, parrucchieri e sarte. Mi è capitato un attore che stimavo molto, apertamente di sinistra, che è entrato in camerino urlando e tirando il suo abito addosso alla sarta. ‘Questa porcheria la metti tu’, le ha detto. Non è raro che i ‘big’ sfoghino le loro frustrazioni professionali su autori e maestranze. Così come ci sono conduttori che ringraziano i collaboratori”.
Ed ecco i conduttori considerati “educati” da Luxuria: “Amadeus è uno che ha una parola gentile per tutti. Un’altra persona perbene è Alessia Marcuzzi: è semplice, umile e vera”. Lo riporta il sito Il Giornale.

I Fatti Vostri nuova edizione, Giancarlo Magalli choc: “Adriana Volpe? Non ci sarà. Ecco la verità…”

ROMA – La querelle che ha accompagnato l’edizione appena terminata dei Fatti Vostri sembra non avere fine. Il programma di Rai2 diretto da Michele Guardì pare subirà molti cambiamenti. Ed è proprio il conduttore Giancarlo Magalli a rivelare una novità clamorossa durante l’intervista condotta da Fabio De Vivo e Alberto Dandolo per il programma radiofonico Casa M20.

41483029

Pare, infatti, che Adriana Volpe non sia stata riconfermata come co-conduttrice del programma. “Forse la vedrete ma non al mio fianco – spiega Magalli -. Per ora io sono confermato a I fatti vostri. Stiamo cercando di cambiare questo programma. Se la Volpe migrerà al sabato (al programma Mezzogiorno in famiglia, ndr)? Basta che migri”.
Quello di Adriana non sarebbe l’unico licenziamento “andato in onda” ai Fatti Vostri. Lo storico cantante Marcello Cirillo non è stato riconfermato e anche tra lui e il conduttore ne è nata una polemica social. Magalli chiarisce: “Io non voglio litigare con nessuno e tra l’altro non sono decisioni che ho preso io. Io non c’entro niente. Servo come parafulmine e qualcuno poi sfoga il nervosismo, lo ha già fatto Adriana Volpe e adesso anche Marcello, che poi si è arrabbiato”. Insomma, la querelle continua…

Diletta Leotta e il mistero delle foto hackerate: “E’ stato un calciatore”

Sembrano esserci delle novità sul casa del telefonino hackerato della giornalista Sky Diletta Leotta.

16830800_1388541724542504_9145587811405669887_n

Sul caso si stanno svolgendo delle indagini e sembra che nell’affaire sia coinvolto un calciatore: “Fermi tutti – racconta la rubrica “Milanospia” di Alberto Dandolo per Dagospia – Dalle indagini sul telefonino hackerato di Diletta Leotta, sbuca una verità clamorosa: a mettere le manine su foto e video sexy della bombastica presentatrice di Sky Sport sarebbe stato un calciatore…”.

Rigopiano, i superstiti contro la serie tv: “Fermatela, manca di rispetto”

Quello che stupisce tutti noi, e in particolar modo chi ha vissuto l’incubo di quelle ore ma è stato abbastanza fortunato da poter essere vivo e poterlo raccontare, è il tempismo. Lo spiega bene Giampiero Parete, il cuoco che per primo diede l’allarme dopo la slavina che lo scorso 18 gennaio ha colpito l’hotel Rigopiano: «Ma possono fare una cosa del genere? Dovremmo fermare una cosa simile, abbiamo appena finito di seppellire i morti e già vogliono fare una serie tv?».

il-soccorso-alpino-in-azione-a-rigopiano-590476.610x431

Il riferimento, chiarissimo, è all’annuncio del produttore Pietro Valsecchi di essere pronto a produrre una miniserie tv sulla tragedia che ha colpito la struttura alberghiera abruzzese. L’intento di Valsecchi, teoricamente, è nobile: «Stiamo scrivendo con il supporto e il coinvolgimento di chi ha vissuto in prima persona questa vicenda: superstiti, famigliari delle vittime, soccorritori. Con questa miniserie, vorremmo fare luce sulla verità dei fatti e insieme rendere omaggio alle vittime e a tutti quegli uomini e donne che in condizioni proibitive e a rischio della loro stesa vita, non si sono risparmiati, lavorando senza tregua per cercare i superstiti». Eppure alcuni dei superstiti, come riportano il CorSera e l’HuffPost, non sembrano averla presa benissimo. Non c’è solo Giampiero Parete, ma anche la giovane Giorgia Galassi tra i più critici riguardo al progetto televisivo: «Non lo guarderei, ma la cosa che mi stupisce è che sia molto prematuro. Se proprio vogliono fare un film, sarebbe il caso di lasciar passare un po’ di tempo». L’obiettivo dei produttori, al momento, è quello di iniziare le riprese a settembre e mandare la miniserie in onda a gennaio 2018, ad un anno esatto dalla tragedia.