Ema Stokholma, il dramma segreto a Vieni da me: «Mi picchiava sempre. A volte volevo ucciderla». Caterina Balivo commossa

Su Leggo.it le ultime novità. Ema Stokholma, il dramma segreto a Vieni da me: «Mi picchiava sempre…». Caterina Balivo commossa. Oggi, la conduttrice radiofonica italo-francese, ospite nel salotto di Rai1, ha parlato del suo libro Per il mio bene, raccontando con coraggio un periodo molto duro della sua vita.

emastokholma_vienidame_caterinabalivo_26184301

Ecco il racconto doloroso di Ema Stokholma: «Mio padre sparisce quando mia madre mi aspettava e mio fratello aveva tre anni. Mia madre mi picchiava quando io avevo a 5-6 anni, diceva che andavo con gli uomini. Io credo che non stesse bene. Non c’è mai stato un aiuto psicologico, una diagnosi. A lei dava fastidio anche la mia fisicità, il mio respiro. Le dava fastidio il rumore che facevo quando mangiavo, la voce, il disegno che avevo fatto in quel momento. Quando lei picchiava mio fratello, io tiravo un sospiro di sollievo perché sapevo che per due o tre giorni mi avrebbe lasciata in pace. Ho odiato profondamente mia madre, a volte volevo ucciderla».

Il racconto dell’infanzia violenta commuove Caterina Balivo. Ema Stokholma conclude: «Io non voglio fare vittimismo, ho superato la cosa e vado in analisi, ma il libro l’ho scritto per dare un segnale. Dobbiamo aiutare i bambini e anche i genitori, mia madre poteva e doveva essere aiutata. Anche lei era stata vittima di violenze. Non l’ho perdonata, ma l’ho capita».

Gianmarco Tognazzi, il dramma segreto a Vieni da me: «Stavo per morire, mi si è gonfiato il collo. Poi…». Balivo senza parole

Su Leggo.it le ultime novità. Gianmarco Tognazzi, il dramma segreto a Vieni da me: «Stavo per morire, mi si è gonfiato il collo. Poi…». Oggi, l’attore romano è stato ospite da Caterina Balivo e nello spazio “una canzone per te” si è raccontato a cuore aperto, dagli esordi al rapporto con papà Ugo Tognazzi.

gianmarcotognazzi_vienidame_caterinabalivo_21183714

Parlando della sua infanzia, Gianmarco Tognazzi ha rivelato: «Enzo Jannacci era un amico di famiglia. Mi salvò la vita durante un Natale a Varese. Ebbi una strana crisi, mi si gonfiò il collo, stavo per soffocare e mi fece un punturone che mi salvò la vita. Avevo quattro anni e non ricordo bene. Ma era un grande dottore».

E conclude: «Jannacci e Gaber sono stati fin da bambino i miei riferimenti musicali». Caterina Balivo conclude: «Sono un po’ invidiosa dei figli d’arte, perché i vostri genitori non scompariranno mai. Continuerete a vederli negli splendidi filmati dei loro film e spettacoli».

Caterina Balivo in clinica: «Ho fatto un’ecografia, ho una ciste. Forse mi devo operare»

Su Leggo.it le ultime novità. Caterina Balivo in clinica: «Ho fatto un’ecografia, ho una ciste. Forse andrà tolta». Oggi, la conduttrice di Vieni da me si è sottoposta alla prima visita medica post lockdown e ha raccontato la sua esperienza sulle stories di Instagram. Caterina Balivo spiega di avere una ciste sul collo del piede.

5237387_1732_caterinabalivo_ciste

«Forse andrà tolta – dice – oppure andrà via con l’estate». In un post poi descrive le sensazioni avute nel rientrare in una struttura sanitaria: «Oggi, per la prima volta dal lockdown, ho avuto un appuntamento in una struttura privata. La sensazione è stata di super sicurezza ma anche un po’ di angoscia. Mascherina, disinfettante, misurazione febbre, distanziamento alla seduta, sguardi sospetti e poca voglia di sorrisi. Fatta la mia eco al collo del piede, mi sono fermata a passeggiare tra il verde per ricordarci che è solo una ripartenza, che questo periodo lo ricorderemo per sempre, così come la riscoperta del nostro senso civico».

E conclude: «Sì, proprio quella disciplina tolta alle scuole medie tanti anni fa e che oggi farà la differenza per il nostro futuro».

Morgan, la frase choc in diretta a Vieni da me. Caterina Balivo allibita: «È disgustoso…»

Morgan, la frase choc in diretta a Vieni da me. Caterina Balivo allibita: «È disgustoso…». Ieri, Morgan è stato ospite in collegamento a Vieni da me per presentare il suo libro La casa gialla. L’artista si è raccontato a tutto tondo, dalla nascita della terza figlia Maria Eco, a nuovi retroscena sulla lite con Bugo a Sanremo.

5231769_1646_morgan_vienidame_caterinabalivo

Sul festival, ecco le sue parole: «Dietro le quinte – racconta Morgan – ho incontrato Fiorello, che mi ha animatamente chiesto cosa stesse succedendo. Il mio problema era rimuovere i fogli che mi incolpavano del casino combinato. Ma in quel momento sul palco c’erano Amadeus e Fiorello che cercavano Bugo. Un assistente li ha nascosti e li ha buttati in un campo di grano. Li abbiamo recuperati nei giorni successivi e li abbiamo venduti all’asta per beneficenza».

Poi, la dichiarazione che fa sobbalzare gli ospiti in studio. «Durante la quarantena – rivela ironico Morgan – mi sono lavato solo due volte…». Caterina Balivo, incredula, commenta: «È disgustoso, la gente sta mangiando a quest’ora…». Morgan rincara la dose: «Non trovo il mio libro, perché l’ho lasciato nel bidet. Non lo uso da un po’…». Risate in studio.

Manuela Arcuri, il dolore segreto a Vieni da me: «Ho pianto tanto, è diventata una fissazione». Caterina Balivo commossa

Manuela Arcuri, il dolore segreto a Vieni da me: «Ho pianto tanto, è diventata una fissazione». Caterina Balivo commossa. Oggi, l’attrice di Latina è stata ospite in collegamento nella trasmissione pomeridiana di Rai1. Manuela Arcuri ha risposto alle domande al buio, raccontandosi a cuore aperto tra lavoro e vita privata.

5223572_1725_manuelaarcuri_vienidame_caterinabalivo

Tra i quesiti apparsi sul led, uno ha toccato in maniera particolare l’attrice: «Qual è stato il momento più buio della tua vita?». Manuela Arcuri ha risposto così: «Il periodo in cui mi sono sentita più angosciata è stata quando ho provato ad avere mio figlio Mattia. Ci ho messo quasi un anno a rimanere incinta. Era diventata una fissazione. Ogni mese, non rimanendo incinta, piangevo. Ho pianto tanto».

E conclude: «Poi quando ho deciso di tornare a lavorare e ho detto al mio compagno Giovanni Di Gianfrancesco di prenderci uno ‘stop’, sono rimasta incinta. Mio figlio Mattia adesso ha sei anni ed è l’amore della mia vita».

Caterina Balivo scoppia in lacrime in diretta a Vieni da me. «È morto da solo…»

Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. Caterina Balivo in lacrime in diretta a Vieni da me. Oggi, la conduttrice del programma pomeridiano di Rai1 si è commossa durante un’intervista. Ospite in collegamento, il fotoreporter di guerra Gabriele Micalizzi, che lo scorso anno fu gravemente ferito in Siria e che in questo mesi per Le Monde ha realizzato un reportage sulle zone rosse in Italia a causa dell’emergenza Covid.

Balivo (1)

Micalizzi – che ha presentato il suo libro In guerra – ha raccontato dei giorni trascorsi tra gli ospedali, obitori e forni crematori nel nord Italia. Dei carri armati che hanno portato le salme via da Bergamo. Ma anche di tutta l’umanità conosciuta in quei luoghi. «Un momento che mi ha colpito molto – racconta – è stato un signore che chiedeva al medico di avere almeno il suo pigiama, ma anche quello gli è stato negato, perché ovviamente la figlia non poteva entrare».

E continua: «Nelle guerre, le vittime muoiono stringendo la mano di qualcuno, che sia il commilitone o il medico. Nel caso del Covid, chi non ce l’ha fatta, è morto da solo…». A queste parole, gli occhi di Caterina Balivo si sono riempiti di lacrime. Ha ringraziato il suo ospite e ha salutato i telespettatori con voce rotta: «Stasera ci sarà un’edizione molto particolare dei David di Donatello, a causa dell’emergenza sanitaria. Perché la vita deve andare avanti».

Caterina Balivo, Samanta Togni a Vieni da me: «Non voglio figli da mio marito. Ecco perché…»

Caterina Balivo, Samanta Togni a Vieni da me: «Non voglio figli da mio marito. Ecco perché…». Oggi, l’ex insegnante di Ballando con le Stelle e il marito chirurgo plastico Mario Russo sono stati ospiti in collegamento a Vieni da me e hanno parlato del loro recente matrimonio. Su Leggo.it il racconto.

foto_samanta_togni_balivo_vienidame-min-1173x660

I due neosposini – marito e moglie dal 15 febbraio scorso – hanno commentato la loro nuova vita. «Ci siamo sposati e siamo finiti in quarantena. È come se avessimo già fatto dieci anni di matrimonio», scherzano. Poi Caterina Balivo lancia le romantiche immagini della loro luna di miele in Lapponia: «Siamo riusciti tre volte a vedere l’aurora boreale».

Poi, si passa a parlare di figli e Samanta Togni rivela: «Mio figlio è maggiorenne, lui ha tre figli adolescenti. Abbiamo quattro figli in due. Direi che va bene così, non vorrei altri figli».