Gabriel Garko si confessa a Non è la d’Urso: «La storia con Manuela Arcuri era vera», lei reagisce così

Gabriel Garko si confessa a Non è la d’Urso: «La storia con Manuela Arcuri era vera», lei reagisce così. Più di 10 anni fa i due attori hanno avuto una relazione durata 5-6 mesi. La Arcuri ha sempre detto di essere rimasta male non tanto per la fine della storia, ma di aver scoperto che dopo tutti questi anni era tutto finto.

live non e la d urso_manuela_arcuri_gabriel_garko_07000453

Ospiti a Live non è la D’Urso Manuela Arcuri e Gabriel Garko. I due hanno avuto una relazione più di 10 anni fa, la Arcuri era ignara dell’orientamento sessuale di Garko ed ha sempre pensato che la loro fosse una vera relazione.

«Io continuavo a credere quello che lui mi ha fatto credere – spiega la Arcuri – ma la cosa più grave per me è che ha detto che le sue storie erano finte (con Adua ed Eva Grimaldi ndr.) e studiate a tavolino. Visto che nelle sue storie ero compresa anch’io, ho pensato lo ha fatto anche con me? Ho pensato di essere stata usata, però mentre le altre lo sapevano, erano complici, io no».

Gabriel Garko ammette che la storia con la Arcuri era vera: «Io con lei non mi sono comportato in maniera falsa, poi mi sono reso conto dopo “dove vado?”, Io avevo una vera storia con lei, fine. Con il mio compagno è arrivato tutto dopo. Ero talmente nauseato che andavo sui giornali per le mie storie finte che ho sempre protetto quelle vere. A me lei piaceva tanto. Non me lo ricordo perché ci siamo lasciati. Avere una relazione quando sei sotto i riflettori non è semplice».

Barbara D’Urso chiede a Garko se è vero che ha avuto il Covid e lui conferma tutto: «Sì, l’ho avuto. Me lo sono beccato. Ho passato dieci giorni in quarantena. Non sono stato malissimo. L’ho curato. Sinceramente in quel momento non l’ho detto perché c’è gente che ha sofferto veramente per questo motivo. Ora lo hai detto tu e lo confermo. So che ora sono immune, così mi hanno detto. Non so per quanto. Anche se sono tranquillo, metto sempre la mascherina. Non vedo l’ora di fare un falò di mascherine quando sarà tutto passato».

Jessica Aidi è la wag più sexy dell’estate

Difficile resistere al fascino di Jessica Aidi, modella francese di origini marocchine e algerine. Marco Verratti ha perso la testa per lei all’ombra della Tour Eiffel e da allora la passione tra il calciatore italiano che milita nel Paris Saint Germain e la sexy 27enne, che è stata angelo di Victoria’s Secret e ha posato per tante cover, tra cui Sport Illustrated, è inarrestabile.

090629580-d52a42be-df36-4579-bfaa-745bb8cc1022

A luglio in vacanza con le amiche in Grecia ha incantato milioni di follower, ora è tra le braccia di Marco in Spagna e per loro il sole è ancora bollente. Il centrocampista durante il lockdown aveva confessato sui social di essere diventato ancora più romantico durante la quarantena con la sua bella Aidi.

“Possiamo guardare il tramonto insieme fino alla fine del mondo?” scriveva qualche giorno fa la modella in uno scatto in barca insieme al calciatore. E ancora con una foto bellissima in bikini scriveva: “Mi troverai inseguendo il sole”. Sfoglia la gallery e guarda il panorama mozzafiato delle vacanze di Verratti…

Briatore arrivato in casa Santanché per la quarantena: «Non avvicinatevi, vi attacco tutto». E la dedica al figlio

Flavio Briatore è stato dimesso dall’ospedale San Raffaele dove è ricoverato, da inizio settimana, per Covid. L’imprenditore, proprietario del Billionaire, il noto locale di Porto Cervo dove più dipendenti sono risultati positivi al coronavirus, è ora ospite a casa di Daniela Santanchè per trascorrere il periodo di 14 giorni di quarantena, in zona corso Vercelli a Milano.

L’imprenditore non sarà ovviamente sotto lo stesso tetto della senatrice di Fratelli d’Italia ma avrà a disposizione un’ala indipendente della villa di tre piani. Briatore dovrà trattenersi a Milano per le regole di sicurezza sanitaria sul coronavirus che non gli consentono di rientrare nella sua residenza abituale a Montecarlo e lo terranno lontano anche dal figlio Nathan Falco, al quale hha fatto una dedica su Instagram: «14 giorni passano veloci…».

Al suo arrivo in casa Santanché, Briatore si è rivolto ai giornalisti che lo attendevano dicendo: «Non avvicinatevi, attenzione che vi attacco tutto». «Bene, bene», risponde a chi gli chiede come si sente.

Tina Cipollari e Vincenzo Ferrara, ma quale crisi: luna di miele anticipata a Porto Ercole

Tina Cipollari e Vincenzo Ferrara insieme dopo le voci di crisi. Tina Cipollari e il fidanzato Vincenzo Ferrara stanno trascorrendo le vacanze estive insieme, nonostante negli ultimi tempi si sia parlato insistentemente di un addio.

5416311_1238_tina_cipollari_vincenzo_ferrara

Tina e Vincenzo stanno insieme da circa due anni e durante la quarantena da coronavirus hanno vissuto il lockdown separati, lei a Roma dove vive con i due figli nati dal suo precedente matrimonio con Chicco Nalli e lui a Firenze, dove ha un ristorante. Questa distanza e la mancanza di notizie su di loro aveva improvvisamente fatto partire il tam tam social sulla fine dell’amore.

Le immagini pubblicate da “Diva e donna” però suggeriscono il contrario, con la storica opinionista di “Uomini e donne” e il fidanzato che si godono una piccola luna di miele a Porto Ercole. Vincenzo, affettuoso, coccola e bacia Tina adagiata su una sdraio a bordo piscina e, prima di tuffarsi, le porge anche una fetta d’anguria. Adesso, come chiedono da tempo i fan, mancano solo le nozze…

Gaia Bianchi nella bufera: «Con discoteche chiuse non vado più a scuola». La risposta di Tommaso Zorzi è epica

Discoteche chiuse, la TikToker Gaia Bianchi nella bufera «Non vado più a scuola». La risposta di Tommaso Zorzi è epica. Con oltre 1 milione di follower la Bianchi, che ha solo 16 anni, torna nell’occhio del ciclone dopo le sue dichiarazioni sulle storie di Instagram, salvo poi far marcia indietro. Troppo tardi.

5408985_1516_gaia_bianchi_bufera_discoteche_tomaso_zorzi

Gaia Bianchi è una TikToker di 16 anni molto seguita sui social. Lo scorso aprile era finita nella bufera per aver violato la quarantena ed essere andata ad una festa a casa di amici in piena emergenza Covid. La giovane milanese è finita nuovamente sotto l’occhio del ciclone dopo che sulle sue storie Instagram ha così commentato la chiusura delle discoteche da parte del governo: «Se chiudete le discoteche io non vado a scuola». Dichiarazioni che sono esplose sul web e mandto in tendenza l’hashtag #GaiaBianchiisOverParty. A rispondere in modo ironico e divertente ci ha pensato un altro influencer e prossimo probabile concorrente del Grande Fratello Vip Tommaso Zorzi: «Se queste sono le premesse mi viene da piangere. Comunque parlando della signorina in questione non mi sembra che il tuo banco avesse i solchi per quanto tu sia stata china sopra a leggere i libri, quindi non mi preoccuperei». La Bianchi ha fatto delle nuove storie per rispondere alla valanga di insulti che ha ricevuto cercano di spiegare meglio il suo punto di vista e dichiarando di essere stata fraintesa: «Vogliono dare la colpa a noi ragazzi , ma il problema è questa governo di m**a, perchè lo sapevano che a ferragosto ci sarebbe stata gente».

Alba Parietti contro i tamponi a chi rientra dalle vacanze all’estero: «Così ci obbligano a rimanere in Italia»

«Trovo assurdo che in alcune regioni si obblighi la gente che rientra dalle vacanze all’estero a farsi la quarantena! – prosegue la Parietti – Come fa a lavorare? A me sembra che utilizzando queste modalità si voglia dire agli italiani: “Non uscite da qua”. Allora mi domando: perché sugli aerei non c’è nessun tipo di distanziamenti?. Poi vorrei capire, come faranno a testare aerei con 150 persone?». «Non c’erano i test prima quando la gente era a casa con 39 e mezzo di febbre e ora improvvisamente li hanno per interi aerei? -si chiede la Parietti- Secondo me questa cosa dovrebbe essere fatta con un pò più di logica, misurate la febbre, prendere un pò di gente a campione ad esempio, ma non così».

Parietti: «Ho dovuto anticipare il mio rientro in Italia»

«Ora se uno sta per partire per Ibiza o la Grecia ovviamente non parte più. Avevo molti amici che dovevano venire qui e hanno disdetto tutto -racconta la showgirl – Io appena ho letto la notizia ho deciso di anticipare il mio rientro in Italia di 15 giorni per evitare di finire in quarantena e non poter lavorare perché basta che sul mio volo ci sia una persona positiva che rischio di essere messa anche io 15 a giorni a casa nonostante sia ormai immune (la showgirl si è sottoposta al test sierologico ed aveva gli anticorpi, ndr)». «A Ibiza non ci sono le discoteche – sottolinea la Parietti – alle due di notte chiudono tutto, tutti per strada girano con la mascherina altrimenti si beccano una multa di 100 euro. Io vengo da anni qui perché ho una casa di proprietà e sto con gente e amici che conosco e di cui mi fido. E nonostante questo -conclude- sono stata insultata perché sono venuta a casa mia!».

 

Pago perdona Serena Enardu: «Il problema non è quello, ma ritrovare la fiducia»

Pago e Serena Enardu si sono lasciati e il cantante torna sui motivi della separazione. Sebbene l’addio sia stato repentino, Pago fa capire che potrebbe perdonare la sua ex spiegando anche i motivi dell’improvvisa crisi, scoppiata dopo che hanno trascorso insieme la quarantena da coronavirus.

5281949_1546_serena_enardu_pago (1)

La quarantena non è stata semplice da affrontare: “Stare insieme 24 ore su 24 non è facile – ha confessato a “Oggi” in un’intervista – Prima che io prendessi in mano il suo telefono, l’11 maggio scorso, eravamo già in crisi (….) Lei mi aveva dato questa versione: “Ho avuto un flirt con Alessandro (Graziani, il tentatore di Temptation Island vip) ma non è accaduto nulla’. E quindi per mesi mi ha mentito. Eravamo già in crisi, già a fine aprile non ci parlavamo più con il linguaggio dell’amore. Poi in quarantena sono saltati fuori i vecchi problemi e la vecchia rabbia di Serena”.

Nonostante tutto però potrebbe perdonarla. Anche se il vero proprietà da affrontare nella coppia non sembra essere quello: “Perdonarla? Chi può dirlo! Non faccio mai previsioni. Il problema poi non è perdonare ma ritrovare la fiducia. Non lo decidi”.