Bari, anziano piange su una panchina: «Sono solo, non mangio da tre giorni». I poliziotti gli portano la spesa

Hanno notato un uomo di 80 anni che si teneva il viso tra le mani e piangeva, seduto su una panchina vicino all’Ateneo di Bari.

5172158_1206_bari_poliziotti

A quel punto i poliziotti si sono avvicinati per chiedergli cosa fosse successo, e l’anziano ha detto loro che non mangiava da tre giorni, che non aveva una casa e che il suo unico figlio, che non vede da tempo, vive a Torino.

Gli agenti hanno allora deciso di aiutarlo e da un vicino panificio hanno comprato pane, focacce e generi di prima necessità per l’80enne che, commosso, ha ringraziato tutta la Polizia di Stato per la sensibilità.

Trezeguet ubriaco, così ha insultato i poliziotti: «Pezzenti, non guadagnate nemmeno duemila euro…»

Due notti fa David Trezeguet, ex giocatore della Juventus e attualmente dirigente sportivo, è stato fermato a bordo della sua Jeep in via Po, nel centro di Torino: sottoposto all’alcoltest, è risultato positivo ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza (ne abbiamo parlato su Leggo.it qui).

La patente gli è stata ritirata: ma l’ex bomber juventino rischia anche un’altra denuncia per gli insulti che avrebbe rivolto alle forze dell’ordine, che insistevano perché si sottoponesse all’alcoltest. «Non lo voglio fare, oppure lo faccio tra un’ora», avrebbe detto alle volanti, per poi aggiungere, visibilmente arrabbiato: «Siete dei poveracci, dei pezzenti, non guadagnate nemmeno duemila euro», secondo quanto ricostruito da Repubblica. Sottoposto al test del palloncino, Trezeguet è risultato tre volte positivo, con valori compresi tra 1,5 e 1,7, di gran lunga oltre il limite consentito.

Galeotta una degustazione di diverse annate di Barolo: insieme all’ex compagno di squadra nella Juve (e campione del mondo nel 2006 con la Nazionale italiana) Mauro German Camoranesi infatti era stato ospitato dagli amministratori comunali di Monforte d’Alba, nelle Langhe, per una cena in paese con degustazione di prodotti tipici e vino Barolo appunto. All’ex numero 9 della Juventus quel vino così buono e fruttato dev’essere andato decisamente di traverso.