Armine Harutyunyan, “la modella di Gucci tra le 100 donne più belle del mondo”. E scatta il body shaming

Se il suo nome può non dire nulla ai meno fashion addicted, la foto di Armine Harutyunyan potrebbe aiutare a capire di chi e cosa si sta parlando con insistenza sui social negli ultimi giorni.

armina-knmC--656x492@Corriere-Web-Sezioni

Armine è una modella 23enne di origine armena scelta da Gucci per le sue sfilate alla Milano Fashion Week dello scorso settembre e che sarebbe stata inserita nell’elenco delle 100 donne più belle del mondo. Tanto è bastato per sollevare uno stuolo di odiatori digitali, pronti ad alzare barricate contro l’aspetto di Armine, così lontano dai canoni della bellezza patinata che in un ideale ormai anacronistico dovrebbe avere l’onore di calcare le passerelle.

Chi l’ha definita “brutta”, chi “inadatta al mondo della moda”, chi ha persino utilizzato le sue foto per creare un meme e concludere “voi ci uscireste a cena?”.

Body shaming, niente di più e niente di meno, al quale né la modella né Gucci hanno risposto. Il risultato? Armine e Gucci sono – da giorni – protagonisti nelle homepage dei maggiori siti di informazione, non solo quelli che si occupano di moda.

Non è la prima volta che la casa di moda ricorre a scelte poco convenzionali per quanto riguarda l’aspetto delle sue modelle, ma se la normalizzazione di ogni corpo passa dal marketing, che allora ben venga.

Ana Laura Ribas lascia la tv: «Ho smesso di rispondere, ho capito che non era più il mio mondo»

Ana Laura Ribas spiega i motivi per cui ha deciso di lasciare la tv. Ana Laura Ribas da sei anni non è più sul piccolo schermo e ha cambiato completamente campo, aprendo un’agenzia che si occupa del mondo digital. La sua ultima apparizione in una puntata speciale di “Caduta libera” con Gerry Scotti.

ribas-ieri-oggi645

E’ lei che ha deciso di allontanarsi: “Sono sincera: il telefono non ha mai smesso di squillare, sono io che ho smesso di rispondere – ha spiegato in un’intervista a “Il Fatto quotidiano” – Quando ho capito che questa tv non era più il mio mondo. I ruoli erano stati definiti: in dieci fanno i conduttori, tutti gli altri gli opinionisti. Ogni volta che tornavo a casa da un’ospitata ero tra il depresso e il triste. Un giorno, cinque o sei anni fa, ho detto: “Basta, ho dato”. E mi sono ritirata”.

Ora ha un nuovo lavoro (“Da sei anni ho un’agenzia di digital e collaboro con diversi brand italiani e stranieri. Realizzo campagne pubblicitarie sul web, con marchi importanti di beauty, lusso e moda”), ma ha dovuto cambiare vita: “Ero davanti a un bivio: continuare a fare l’opinionista prezzemolina, perché per me sembrava non ci fossero altri ruoli, oppure inventarmi una nuova vita. La spinta me l’hanno data il mio compagno Marco Uzzo e un nostro amico, proprietario di un’agenzia di comunicazione. “Hai molti contatti, perché non li sfrutti?”. E così ho fatto”.

Del suo passato in tv ricorda molto bene una lite: “Fui convocata nell’ufficio di un direttore, non dirò se in Rai o Mediaset, e questo a un certo punto ci provò con me. Mi alzai e sbattendo la porta iniziai a urlare in corridoio: “Stronzo, per mi hai preso, non faccio la puttana!”. Scoppiò un caos, io continuai a lavorare e nessuno mi fece più avances. All’epoca non mi rendevo conto di uscire dai binari”.

Sandra Milo si incatena davanti a Palazzo Chigi e viene ricevuta da Conte: «Difenda il mondo dello spettacolo»

Sandra Milo “incatenata”, come si vede nelle immagini diffuse dal programma di La7 Tagadà, davanti a Palazzo Chigi, in attesa che il premier Giuseppe Conte le dia udienza o accolga le proposte sugli autonomi del mondo dello spettacolo. È questa la protesta inscenata dall’attrice Sandra Milo, legata alle transenne che circondano piazza Colonna da alcuni minuti.

5253181_1716_sandra_milo_incatenata_50

Alla fine, dopo gli appelli e lo sciopero della fame, Sandra Milo è stata poi ricevuta dal premier Giuseppe Conte che, informato della protesta dell’attrice a favore degli autonomi del mondo dello spettacolo, ha accettato di incontrarla. Sandra Milo, entrando a Palazzo Chigi, era visibilmente soddisfatta: «è un grande uomo», ha detto ai cronisti che la circondavano.

Naike spoglia la madre e fa la morale: “Ornella Muti acchiappa più like della fame nel mondo”

Spesso vengo criticata per i miei post… Ora vi faccio una domanda: com’è possibile che un c..o, anche se davvero spettacolare, e anche se di Ornella Muti possa ricevere più Like e visualizzazioni di un post di un bimbo che muore di fame?”. Naike Rivelli torna a provocare sui social e sceglie come modella d’eccezione mamma Ornella, che a 65 anni sfoggia ancora curve mozzafiato e un lato b scolpito.. Stavolta però l’irriverente Naike confronta lo scatto bollente con uno screenshot, che tocca un tema scottante e delicato: la fame nel mondo.

122908313-c1aea3a6-1e71-48ce-999b-ace7efbf1795

“Vengono fatti dei giudizi pesanti sulla mia persona, mi vengono fatte morali, mi vengono dati insegnamenti, insulti e commenti di ogni genere…”, continua la Rivelli che alla sua stessa domanda provocatoria risponde: “Forse perché del bimbo non frega molto a nessuno. Mettere un like è inutile.. mentre sul culo, il like è come un Must! Poi sono io quella superficiale… Bisogna dedurre che alla fine dei conti è sempre un pelo di fic.. scusa, un culo scoperto, ciò che piace più di ogni altra cosa. Quella sulla quale vale davvero mettere sempre un bel Wow!”.

Immediate le reazioni delle migliaia di follower, che seguono assiduamente i post irriverenti e bollenti di Naike e per lo più si tratta di commenti di apprezzamento per aver toccato un tema così delicato e sempre più attuale nell’era dei social.

La Rivelli posta infatti prima lo scatto sexy dello scultoreo lato B di mamma Ornella, fotografata su un letto in una posa molto hot, con tanto di dati statistici e numeri, che ne mettono in evidenza l’apprezzamento da parte degli utenti e poi lo straziante screenshot in cui si vede un bambino che sta morendo di fame: “Esiste un Virus nel mondo da tempo che uccide una media di 8500 bambini al giorno. Si chiama FAME, esiste una cura che si chiama CIBO…. Ma non ne parla ma nessuno. Non si ferma nessuno. Mi dite perché?”, chiede Naike.

Inevitabili però anche le reazioni più “leggere”, di tutti coloro che non possono fare a meno di complimentarsi con la bellissima Ornella Muti, che mostra di aver davvero stipulato un patto col diavolo per godere di un’eterna e splendida giovinezza.

Alena Seredova incinta, quarantena col fidanzato e i figli: «Serena, vivere una cosa così bella rende il mondo meno brutto»

Alena Seredova è incita del manager Alessandro Nasi, suo nuovo fidanzato dopo il divorzio con Gigi Buffon ed è in attesa della prima figlia femmina. Col pancione Alena sta trascorrendo l’isolamento da coronavirus assieme al compagno e ai figli, nati dalla sua precedente relazione, Louis Thomas e David Lee.

5172588_1726_alena_seredova2

La piccola arriverà a giugno e Alena sta cercando di vivere la gravidanza al meglio (“Mi sento assolutamente serena – ha raccontato Alena a “Chi” – Forse perché vivere una cosa così bella rende il mondo meno brutto e questo momento meno triste”), anche se il periodo che stiamo vivendo è certamente difficile: “Diciamo che non è il momento migliore, ma non è che l’abbiamo scelto Se è vero che questa è l’occasione per apprezzare e godersi le cose belle della vita, noi ne abbiamo una bellissima”.

Anche Louis Thomas e David Lee attendono la sorellina minore, ma la prova dei fatti ancora non c’è: “Non si rendono molto conto di quel che accadrà… La sorella non è ancora una presenza, e credo che lo sarà solo quando la vedranno. Allora saprò dire come l’hanno presa”. Intanto si godono l’isolamento assieme alla mamma: “Non sono una di quelle mamme che non si gode i figli o che appena può non li considera. Diciamo che non avevo bisogno del coronavirus per stare di più con loro”.

Uomini e donne, Costantino Vitagliano e l’incontro con Alessandra Pierelli: «Si, ci siamo rivisti…»

Costantino Vitagliano torna a parlare della sua storica ex, Alessandra Pierelli. I due con la loro storia sono stati grandi protagonisti del programma “Uomini e donne” ma finita la relazione si sono persi di vista anche perché l’ex tronista in quel periodo era molto impegnato: “Avevo altro per la testa: mi sentivo il re del mondo. È andata come doveva andare”.

ales5

Dopo l’addio lui l’ha cercata in occasione di un intervento non andato bene: “I rapporti con Alessandra oggi sono inesistenti, ma senza rancore – ha raccontato a “DiPiù” – Dopo che ci siamo lasciati, io l’ho ricontattata quando è stata male per un intervento chirurgico. Allora stava con un calciatore e non ha voluto parlarmi”.

Lui e Alessandra, sposata con Fabrizio Baldassari e con due figli, Daniel e Liam, si sono poi rivisti senza conseguenze: “Poi, tempo dopo, ci siamo visti, abbiamo parlato, ricordando i vecchi tempi. Ma non è riscattata la scintilla e le nostre strade si sono divise per sempre. So che Alessandra ora è una moglie e mamma felice”.

Wanda Nara, post criptico: «Insegneremo al mondo che cos’è l’amore». Cosa vuol dire? A Roma il tifo giallorosso si scatena

Wanda Nara continua a lanciare messaggi sui social. «Insegneremo al mondo che cos’è l’amore», ha scritto la moglie-agente di Mauro Icardi su Twitter.

3923441_wanda_icardi_lato_b_san_siro

L’ennesimo post criptico di Wanda Nara, che potrebbe riferirsi alla volontà dell’attaccante argentino di rimanere all’Inter nonostante sia fuori dal progetto del club nerazzurro, nonostante il rischio di non giocare. Una scelta dettata, secondo alcune indiscrezioni, anche dal possibile arrivo del sesto figlio per Wanda Nara.

Ma a Roma si è scatenato subito il tifo giallorosso. Wanda Nara chiude il tweet in spagnolo con la parola “amor”, anagramma di Roma. Wanda avrà voluto dire che il marito bomber Mauro Icardi, ormai fuori rosa all’Inter, finirà proprio alla Roma?