Piero Chiambretti è guarito dal coronavirus: “Un messaggio di speranza che voglio condividere”

Piero Chiambretti è guarito dal coronavirus. “Ho due tamponi negativi. Un messaggio di speranza che voglio condividere e trasmettere a tutti”, ha dichiarato il conduttore di “#CR4-La Repubblica delle donne” che è stato dimesso dall’ospedale Mauriziano di Torino dove era ricoverato dal 16 marzo scorso insieme alla madre Felicita che purtroppo, anche lei contagiata, non ce l’ha fatta.

piero-chiambretti

Chiambretti era risultato positivo al Covid-19 e dopo due lunghe settimane di lotta contro il virus finalmente torna a casa. Ora lo aspetta un periodo di convalescenza.

“Ringrazio con tutto il cuore il personale sanitario del Pronto Soccorso dell’ospedale Mauriziano di Torino che mi ha assistito e curato con abnegazione, passione e grande umanità in questi lunghi giorni di malattia e di sconforto psicologico. Sono guarito”, è il messaggio del conduttore.

Coronavirus, il condominio contro la dottoressa: «Fai attenzione quando rientri a casa». La rabbia dell’ospedale

Si fa presto a definire “eroi” o “angeli” i tanti medici, infermieri, operatori socio-sanitari e personale delle strutture ospedaliere che ogni giorno combattono in prima linea per fronteggiare l’emergenza coronavirus. L’importante, infatti, è che lo facciano restando ben lontani da noi. È l’amara realtà che emerge da quanto accaduto in provincia di Pisa, dove una dottoressa costretta a turni massacranti è finita nel mirino dei condomini: nei pressi del portone, infatti, è stato affisso un cartello che è stato condannato dai vertici dell’ospedale in cui la donna lavora.

coronavirus_dottoressa_condominio_24122011-768x420

Come riporta Il Tirreno, la dottoressa lavora in un ospedale di Cisanello (Pisa) e, rincasando, ha trovato un messaggio diretto a lei: «Sappia che in questo condominio abitano una neonata di sei mesi e una signora ultraottantenne vedova. Perciò usi le massima precauzioni quando utilizza gli spazi comuni e deve toccare cancelli, scale, sottoscala e corrimano». La paura del contagio è comprensibile, ma un simile messaggio stride con una improvvisa riscoperta dell’importanza di alcune categorie di lavoratori che troppo spesso vengono bistrattati e che negli ultimi tempi invece si ritrovano incensati un po’ da tutti.

L’episodio ha scatenato la rabbia di Stefano Taddei, ordinario di Medicina e direttore della clinica medica 1 Universitaria, e di Marco Taddei, direttore di Medicina 4 dell’ospedale: «Questo è un atto vergognoso, che non può passare sotto silenzio. Quando i medici lasciano l’ospedale, tutto avviene in sicurezza e ogni ambiente viene igienizzato e sanificato».

«Il principe Filippo è morto, ma la regina Elisabetta non lo può dire». Il giallo a Buckingham Palace

«Il principe Filippo è morto, ma la regina Elisabetta non lo può dire». Il giallo a Buckingham Palace. L’indiscrezione si rincorre da giorni sui tabloid inglesi e sui social network. Secondo questi rumor, il principe Filippo, 98 anni, sarebbe morto e la regina starebbe mantenendo il riserbo perché, con l’emergenza coronavirus, fare il funerale sarebbe troppo pericoloso. Tutto vero o fake news?

principefilippo_morto_giallo_25195151

A riportarlo in Italia, anche il sito del Fattoquotidiano. Tra gli indizi che avrebbero messo in allarme i sudditi di sua maestà, l’indiscrezione della Bbc, secondo cui la regina starebbe valutando l’ipotesi di mandare in onda un messaggio televisivo straordinario alla nazione. L’ultima volta che la sovrana parlò “a sorpresa” fu nel 2002, quando morì la madre a 101 anni.

Lo scorso autunno, il principe Filippo era stato colpito da una brutta influenza. E per questa ragione era stato ricoverato prima di Natale. Secondo i rumor britannici, il principe consorte potrebbe essere morto in questi giorni, ma la regina sarebbe costretta al silenzio per evitare assembramenti. La famiglia reale ha smentito le voci con un post su Instagram.

Kate Middleton, la foto con Charlotte sulle spalle e il messaggio alle mamme

Nel Regno Unito il 22 marzo si celebra la festa della mamma: una ricorrenza di solito molto amata dai britannici, ma che quest’anno è meno sentita a causa dell’emergenza coronavirus. Kate Middleton non ha rinunciato a festeggiare, per lo meno via social, e ha postato una serie di scatti tenerissimi: nel primo corre felice con sua figlia Charlotte sulle spalle. Il secondo è dedicato a lady Diana, mamma di suo marito William e di Harry, segue un’immagine di Carole Middleton (sua madre) e alla fine un disegno del principino George.5128071_kate1

“Alle neomamme e a quelle anziane e alle famiglie che oggi stanno insieme e a quelle che sono lontane – pensiamo a tutti voi in questi momenti difficili” si legge sulla pagina Instagram di Kensington Palace, a corredo della galleria fotografica. Nella prima foto Kate è raggiante, mentre corre con la sua secondogenita Charlotte (di 4 anni) sulle spalle. In secondo piano si intravedono William e il piccolo George (7 anni) impegnati in quella che sembra essere una divertentissima gara di corsa tra genitori e figli. Manca solo il piccolo Louis (che compirà 2 anni tra poco), perché la bella famigliola sia al completo.

La seconda foto è più composta e meno spontanea, ma lo stesso traspare il grande affetto di William ed Harry per la loro madre, Diana Spencer, che posa con loro sorridente. Carole Middleton invece è ritratta da molto giovane, con uno sguardo sognante e una Kate ancora piccolissima tra le braccia. La cartolina di auguri regalata dal principino George alla sua mamma è la protagonista dell’ultima immagine, usata anche nelle storie per fare gli auguri a tutte le madri.

Anche Meghan Markle e il principe Harry, reali “senior” ancora per qualche giorno, hanno postato un messaggio per celebrare la giornata: “Non importa in che modo chiami tua madre, in questa festa della mamma nel Regno Unito onoriamo le mamme di tutto il mondo che fanno tantissimo ogni giorno, e ora più di sempre”.

Conte, nuovo messaggio agli italiani. «Chiudiamo ogni attività produttiva non strettamente necessaria in tutta Italia»

Il Premier Giuseppe Conte torna a parlare agli italiani. E lo fa per annunciare che il governo ha deciso di “chiudere ogni attività produttiva non strettamente essenziale per il paese”.

Per la terza volta in circa 15 giorni il Presidente del Consiglio si presenta al cospetto dei suoi concittadini per aggiornarli sull’emergenza Coronvavirus. L’appuntamento fissato dal Presidente del Consiglio, che ha scelto la sua pagina facebook per dialogare con il Paese, arriva dopo la decisione di Lombardia e Piemonte di stringere ulteriormente il lockdown in atto da circa 15 giorni.

5125068_2144_giusppe_conte_dichiarazioni_lombardia_oggi_21_marzo

Giuseppe Conte ha subito ribadito la sua scelta di trasparenza davanti al paese: «E’ la crisi più difficile che il paese sta vivendo dal secondo dopoguerra», ha detto. «La morte di così tanti concittadini – ha continuato – non sono semplici numeri per noi, ma sappiamo che sono gli affetti più cari di molte famiglie di italiani»
«Dobbiamo continuare a rispettare le regole – ha ammonnito il premier – con continuità e fiducia. Rinunciare a radicate abitudini non è facile. Dobbiamo resistere. Solo in questo modo tuteleremo le persone che amiamo. Il nostro sacrificio di rimanere a casa è minimo se paragaonato a quello di altri concittadini che lavorano negli ospedali».

Poi l’annuncio: ««La decisione assunta dal governo è quella di chiudere nell’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantirci beni, servizi essenziali. Abbiamo lavorato tutto il pomeriggio con i sindacati, con le associazioni di categoria – spiega Conte – per stilare una lista dettagliata in cui sono indicate le filiere produttive, delle attività, dei servizi di pubblica utilità, quelli che sono più necessari per il funzionamento dello Stato in questa fase di emergenza». Qui arriva una “preghiera” di Conte, che chiarisce che i supermercati rimarrano aperti. «Continueranno a restare aperti tutti i supermercati, tutti i negozi di genere alimentari e di generi di prima necessità. Invito tutti a mantenere la massima calma».

«Rallentiamo il motore produttivo nel paese – ammette Conte – ma non lo fermiamo. Non è una decisione facile, ma si rende necessaria oggi per poter contenere quanto più possibile la diffusione dell’epidemia. A voi tutti dico: lo Stato c’è, il governo interverrà con misure straordinarie che ci consentiranno di rialzare la testa»».

Sonia Bruganelli, polemica sul monito ‘Io resto a casa’: «Hanno le ville con piscina e fanno la morale a chi vive in 50 mq»

Sonia Bruganelli, polemica sul monito ‘Io resto a casa’: «Hanno le ville con piscina e fanno la morale a chi vive in 50 mq». La moglie di Paolo Bonolis ha condiviso un messaggio su Instagram sull’emergenza coronavirus che ha fatto discutere.

5119041_1942_soniabruganelli_coronavirus_stateacasa (1)

Nel post, Sonia Bruganelli scrive: «’Io resto a casa’ lo voglio scritto da chi vive in 50 mq con tre figli e senza tata. Non da persone che come me hanno case a due piani o ville con piscina che hanno la morale a tutti. Grazie».

Immediati i commenti dei follower. In tanti condividono le parole di Sonia Bruganelli: «Finalmente qualcuno è realista». E ancora: «Io vivo con un bimbo di 3 anni in 50 mq e un balcone». «Sei una grande».

Emily Ratajkowski a 14 anni, la foto su Instagram: «Il mio seno è naturale»

Emily Ratajkowski fa ancora discutere. La splendida modella e attrice americana ha postato su Instagram una foto in bikini di quando aveva appena 14 anni: uno scatto in cui si vede tutta la sua età, con lineamenti da ragazzina e un seno già prosperoso. «Volevo dimostrare che il mio corpo è naturale», ha scritto nella didascalia a corredo del post.

1578243288_5e1214d789640

«In questa foto era solo una bambina – continua il post – e avrei voluto che il mondo mi avesse incoraggiato ad essere qualcosa in più che un semplice corpo. Mentre ora per fortuna ho scoperto delle parti di me che sono più importanti della sensualità». Poi un messaggio per le ragazze giovani che leggono i suoi post: «Non preoccupatevi di tutto ciò, leggete tanti libri e sappiate che tutto ciò che vedi su Instagram è solo una piccola parte della complessità e della bellezza dell’essere umano».

Non tutti hanno compreso il suo messaggio: qualcuno sui social ha infatti sottolineato la sua presunta incoerenza tra il dire di non essere “solo un corpo”, e il pubblicare l’ennesima foto in bikini, stavolta dal passato. Ma se da un lato spuntano le critiche, dall’altro ci sono migliaia di messaggi a sostegno di Emily.