Tiziana Cantone, «sulla pashmina il Dna di due uomini». Violato l’account Facebook della mamma

Si complica ancora il giallo di Tiziana Cantone, la giovane di 31 anni trovata morta il 13 settembre 2016 dopo che alcuni video privati a luci rosse erano finiti su internet a sua insaputa. Sulla sua pashmina, che la ragazza avrebbe usato per impiccarsi, sono infatti stati trovate tracce di Dna maschile di due uomini diversi: è stato il genetista nominato dallo staff di difesa di Teresa Giglio, madre di Tiziana, a trovare le tracce sul foulard.

tiziana cantone ultime notizie_18114819

Nel fine settimana il laboratorio ha separato le tracce maschili trovate scoprendo che sarebbero diverse, quindi di due uomini; l’esito è stato trasmesso alla Procura di Napoli Nord (sostituito Giovanni Corona). La pashmina è stata dissequestrata a novembre su richiesta del difensore della Giglio Salvatore Pettirossi e del team di studi legali con sede a Chicago – l’Emme-Team – di cui da parte lo stesso Pettirossi, che da oltre un anno assistono la Giglio nella sua battaglia per conoscere la verità sulla morte di Tiziana.

L’inchiesta riaperta
Per ora le indagini difensive hanno portato all’apertura, da parte della Procura di Napoli Nord, di un’inchiesta per frode processuale in relazione alla cancellazione di tutti i dati contenuti nell’iphone e nell’ipad di Tiziana mentre gli apparecchi erano in custodia della Polizia giudiziaria (i carabinieri) per gli accertamenti successivi alla morte. Ma la Giglio spera che la Procura di Napoli Nord apra un’indagine anche per omicidio, e ciò che emerso dall’analisi della pashmina ritrovata attorno al collo di Tiziana dopo la morte, lascia qualche prospettiva.

Intanto ieri sera, proprio la Giglio ha subito un’intrusione informatica sul proprio account Facebook, ma l’Emme-Team ha scoperto che l’intrusione sarebbe avvenuta da un server professionale con l’uso del sistema operativo Linux, riuscendo anche ad identificare il responsabile, ovvero la posizione Gps, il suo dispositivo e il suo indirizzo Ip: tutto è stato consegnato alla Procura.

Cristina Marino sfodera il topless allo specchio

Cristina Marino stuzzica le fantasie dei follower posando in topless davanti allo specchio. Indossa i jeans neri ma non ha la maglietta e il seno è coperto solo dal braccio, anche se le rotondità sfuggono dalla presa accendendo i fan. Il suo fisico scolpito fa incetta di consensi e i commenti si scatenano.

101007303-dcaef18c-1351-4ae5-acb5-ecb80e21e404

Cristina è diventata mamma di Nina Speranza lo scorso maggio e in men che non si dica ha riacquistato una forma impeccabile. Lei, appassionata di fitness e wellness, la sfoggia con orgoglio e ne approfitta per aggiungere un po’ di pepe con topless mozzafiato. Si fotografa allo specchio, tagliando via il viso dall’inquadratura e puntando tutto su addominali scolpiti e un accenno di décolleté. Il successo è assicurato.

090852605-6c5c97b9-df2c-4b5e-b689-1456cc610739 (2)

Bellissima e con un fisico da sballo, alla Marino piace far sognare i fan posando in lingerie o mostrandosi poco vestita. Se sui social gioca con la seduzione e provoca i follower mostrando le curve, ma nel privato è tutta per Luca Argentero. Innamoratissimi l’una dell’altro sin dal loro primo incontro nel 2015 sul set del film “Vacanze ai Caraibi”, la coppia di attori vive una vera favola d’amore.

GFVIP, Dayane Mello sbugiardata dalla mamma: «Mai fatto la prostituta». La modella gela tutti: «Non c’è mai stata»

GFVIP, Dayane Mello sbugiardata dalla mamma: «Mai fatto la prostituta». La modella gela tutti: «Non c’è mai stata». L’infanzia di Dayane è stata particolarmente difficile poiché è stata abbandonata quando era piccola, ma il suo racconto in parte viene smentito durante la diretta di lunedì sera.

Schermata-2021-01-12-alle-00.23.09-638x425

In settimana Dayane Mello aveva raccontato un altro tassello della sua infanzia difficile, parlando con Ermito ha confessato di aver tentato il suicido dopo essere stata picchiata dal padre quando aveva 16 anni. La Mello aveva anche raccontato che la mamma per lei era un sconosciuta perché l’aveva abbandonata quando era piccolissima e che faceva la prostituta. Durante la diretta di lunedì sera la mamma Ivonne le ha mandato un video messaggio che però la “sbugiarda”.

Dayane ammette di non vedere la mamma da almeno 13 anni. Ivonne, questo il nome della mamma, manda un video per la figlia in cui parla della sua vita difficile: «Ho avuto tante difficoltà ma non sono mai stata una prostituta in vita mia, quando Dayane ero ancora piccola, il padre è venuto a prenderla per la mia situazione difficile, è il loro padre che non mi ha mai aiutato. Sono molto triste e addolorata per questo. Io tengo a lei e a tutti gli altri figli, sono amore e li amo tutti allo stesso modo anche se sono davvero triste per tutto quello che sta succedendo. Io ho sofferto per farti crescere fino all’età di 7 anni. Io ti amo ma ti prego di smettere di parlare di me e di queste cose Ti amo, vivi la tua vita e che Dio ti protegga».

Per tutto il tempo del filmato Dayane è glaciale e commenta così: «Del mio passato ogni anno scopro qualcosa, questo è quello che mi hanno detto del mio passato. Mi dispiace perchè io non volevo ferirla, parlare d’amore non lo so, mi sembra una parola troppo grande, dalla mia parte l’amore non c’è. Voglio credere quando dice che ama i suoi 10 figli ugualmente, ma per me non è così. Mi dispiace se l’ho ferita, lei non si rende conto del danno che ha fatto nella mia vita. Da parte mia non c’è un giudizio ma una storia che mi hanno raccontato».

Mamma vs figlia, sui social la sfida sexy tra Eva e Mercedesz Henger

Erano una coppia mamma e figlia affiatatissima, ma da qualche tempo Eva e Mercedesz Henger sono ai ferri corti. Tra accuse reciproche via social e stracci che volano in tv, le due hanno ingaggiato anche una sfida all’ultimo bikini. In costume, in lingerie o in abiti succinti, le due mettono in mostra le loro curve in una gara a chi seduce più follower.

111220917-3dada660-7909-4938-889b-20983f521e47

A 48 anni, Eva Henger non ha nulla da invidiare alla figlia. Se Mercedesz vanta un fisico scolpito da tanta palestra, la mamma ha curve morbide e provocanti che lasciano a bocca aperta. E’ abituata a sedurre da quando era una delle regine del cinema porno, e anche ora che ha cambiato carriera ha conservato tutta la voglia di osare e il desiderio di piacere.

111221984-0090344b-747e-4c05-8631-02ed65614cf9

D’altro canto anche Mercedesz in quanto a forme generose e pose provocanti non scherza. Negli ultimi anni si è dedicata all’allenamento, scolpendo il suo corpo alla perfezione. Seno esplosivo e lato B da urlo sono i suoi punti di forza e lei sa come metterli in evidenza per tenere i follower attaccati allo schermo. Intanto la sfida tra mamma e figlia si fa più bollente che mai, e senza esclusione di colpi… ma a vincere sono i follower, che godono estasiati lo spettacolo offerto da entrambe.

Daria Nicolodi morta, icona di Profondo Rosso: fu moglie di Dario Argento e mamma di Asia

È morta Daria Nicolodi, icona di Profondo Rosso in cui recitò il ruolo di Gianna Brezzi. Aveva 70 anni. Ne danno notizia alcuni siti specializzati di cinema.

5609732_1607_daria_nicolodi_mortya

Daria Nicolodi è stata a lungo compagna di Dario Argento, che conobbe nel 1974 durante il casting per il film Profondo rosso. Dalla loro relazione nacque, nel 1975, la figlia secondogenita Asia, che la rese nonna di due nipoti nati rispettivamente nel 2001 e nel 2008.

Domenica In, Matteo Bassetti piange per la mamma morta: «Mi aiuterà da lassù». Mara Venier lo consola

Matteo Bassetti ha perso la mamma una settimana fa. A Domenica In, nello spazio dedicato al Covid, Mara Venier gli ha fatto le condoglianze e l’infettivologo non è riuscito ha trattenere le lacrime. Un momento toccante in un periodo in cui, dice la conduttrice, si è tutti più vulnerabili. Mara Venier ha sottolineato la sua vicinanza perché sa cosa si prova dopo aver perso la propria mamma. Le sue parole di conforto hanno commosso Bassetti e il pubblico di Rai Uno.

mascherina-piu-sicura-il-prof-Bassetti

«Mi ha fatto commuovere. Ora mamma e papà sono lassù e ci guardano, mi aiuteranno ad andare avanti come mi hanno insegnato per tutta la vita», ha detto in diretta il direttore della Clinica Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova. «Con tutte le vecchiette che ha curato, ora avrà tantissime mamme che le staranno vicino», ha commentato la conduttrice.

La madre del medico è scomparsa dopo l’aggravarsi delle quadro clinico generale nella notte tra sabato e domenica scorsi. «Ciao Mamma. Buon viaggio verso i nostri amati. Sei volata in cielo da pochissimo e già mi manchi tantissimo. Sei stata una mamma eccezionale. Buona, altruista, disponibile, profonda. Eri la campionessa del mondo di bontà. La famiglia per te era il luogo più forte e sicuro dove rifugiarsi. Da lassù con papà continua a proteggerci e a vigilare su di noi. Con infinito amore. Tuo sempre Matteo», ha scritto Bassetti poco dopo sui social.

Silvia Toffanin, morta la mamma: era malata da diversi mesi

Morta la mamma di Silvia Toffanin. La conduttrice di Verissimo e compagna di Pier Silvio Berlusconi ha perso la mamma Gemma Parison dopo una malattia. La donna stava male da diversi mesi e nell’ultimo periodo le sue condizioni di salute erano peggiorate. Silvia ha sempre voluto tutelare la sua privacy e quella della sua famiglia, ma della mamma si sapeva che aveva lavorato come bidella in una scuola.

toffanin-1

La Toffanin non ha social e ha sempre avuto molta riservatezza nei confronti della sua famiglia e della vita privata. Silvia, In una rara intervista rilasciata a Grazia sulla sua infanzia e giovinezza, aveva raccontato della sua vita a Bassano Del Grappa, quando da piccola veniva lasciata spesso con i nonni perché genitori lavoravano. Da sempre legata alla sua famiglia ha raccontato del grande sostegno che le ha dato la mamma all’inizio della sua carriera: «‘Vai, viaggia’, diceva mamma, ‘non fare come me che sono rimasta qui‘. Lo stesso mio padre. Era come se mi stesse dicendo: ‘Io ti ho insegnato a camminare, ora tocca a te’».