Laura Chiatti e il sesso dopo la nascita dei figli: «Prima due volte la giorno, poi le cose cambiano…»

Dopo il matrimonio con Marco Bocci e la nascita di due figli, Enea e Pablo, la vita per Laura Chiatti è cambiata molto. L’attrice infatti ospite a “Detto fatto”, condotto da Bianca Guaccero su Rai2, ha parlato dei cambiamenti di “abitudini” dato dall’arrivo dalla prole, anche dal punto di vista del sesso.

Laura-Chiatti

La conduttrice durante la trasmissione infatti ha scherzosamente ricordato alla Chiatti che, in passato, relativamente alla sua vita sessuale aveva fatto sapere di farlo due volte al giorno. Laura, ridendo, ha fatto subito capire che la situazione è mutata con uno “Scordatevelo!”.

L’affermazione in realtà era una battuta, ma Laura ha sottolineato che la frequenza si è molto ridotta, dati gli standard passati: “Vi dirò la verità, era una battuta, fu mal interpretata perché mi chiesero questa cosa ma io risposi: “Molto più di due volte al giorno”… Quando poi ci sono i figli tutto un po’ cambia, diciamo che invece di due al giorno diventano due la settimana, ecco”.

Laura Chiatti, dopo una relazione col cestista Davide Lamma, ha ufficializzato l’amore col collega Marco Bocci: I due si sono sposati il 5 luglio 2014 a Perugia e hanno avuto due figli Enea, nato nel 2015 e Pablo, nato l’anno successivo.

Laura Chiatti e la foto con i peli sotto le ascelle: l’ultima tendenza tra le star divide il web

Laura Chiatti cavalca la moda della bellezza al naturale e sposa l’ultima tendenza, molto in voga tra le vip, delle ascelle non depilate. La sua foto pubblicata su Instagram in costume aveva sollevato un polverone: «Ma depilarti no?». E lei aveva risposto: «Sono una liberale francese». Tanti i commenti su quello che sembra l’ultimo dilemma al femminile: i peli “superflui” sono davvero tali? O potremmo smettere di considerarli un taboo? Evidentemente no, se proprio oggi la bellissima attrice ha pubblicato un’altra foto in cui scherzando promette: «Giuro che stasera mi depilo».

4614850_1358_chiattipeli

Già negli anni ’50 le dive, in primis Sofia Loren, non amavano toglierli, tendenza rafforzata nel 68 quando il movimento femminista ha elevato il mantenimento della peluria a atto di ribellione. Un messaggio che oggi riecheggia più forte che mai. Dalla capitana della Sea Watch Carola Racketer alla figlia di Madonna, Lourdes Leon, che ha sfilato a New York con ascelle pelose in bella vista, riprendendo l’esempio della mamma in versione ribelle anni 80. Poi altre grandi star di Hollywood – da Beyoncé a Lady Gaga, da Cameron Diaz a Miley Cyrus – hanno iniziato una campagna anti-depilazione ribadendo un concetto mai passato di moda: il corpo è mio e lo gestisco io.

Ultimo il marchio Billie il primo a firmare una pubblicità di un rasoio in cui vengono mostrate donne in bikini con tanto di – inedita – peluria inguinale. E i maschi che ne penseranno? Per loro la tendenza sembra inversa, visto che oggi molti uomini – imitando calciatori e modelli – si persentano completamente depilati. De gustibus.