Video hard di una dottoressa sul web, 10 indagati: anche ex calciatore del Brescia e la figlia di un allenatore

Alcuni video hard di una dottoressa bresciana 40enne erano diventati pubblici e virali finendo sui telefonini di migliaia di persone prima in città, poi in Italia e anche all’estero: dopo la sua denuncia per il caso di revenge porn, la Procura di Brescia ha iniziato ad indagare. E le indagini si sono concluse nei giorni scorsi, con l’iscrizione nel registro degli indagati di ben 10 persone, come riporta il Giornale di Brescia.

x5635111_1745_video_porno_dottoressa_brescia.jpg.pagespeed.ic.hYkBpR1cye

Si tratta di otto uomini e due donne: tra essi un ex calciatore del Brescia, la figlia di un allenatore di calcio che conosceva bene il marito della vittima, un personal trainer e anche un agente di polizia locale di origini piemontesi. La vittima, una volta diventato il caso di dominio pubblico, era stata licenziata «per danno di immagine» dallo studio dove lavorava. Tutti gli indagati ora avranno venti giorni di tempo per farsi interrogare dal pm Benedetta Callea o per depositare memoria scritta.

Sesso, video hard della maestra d’asilo nella chat delle mamme: licenziata

Una maestra d’asilo di un comune nel torinese è stata licenziata dopo che i suoi video privati sono finiti in chat. Il suo ex ragazzo ha inviato scatti e filmati a sfondo sessuale agli amici in cui il viso era perfettamente riconoscibile. A quel punto la moglie di uno di loro ha riconosciuto l’insegnante di suo figlio e ha inoltrato il materiale alle altre mamme. Ne è iniziata una storia di ricatti e di minacce da parte della donna che voleva proteggere suo marito.

5515106_0743_sesso_minorenni_40 (1)

Nonostante le intimidazioni, l’impiegata dell’asilo ha sporto denuncia contro l’ex e i suoi amici ed è stata punita. La mamma in questione ha avvertito la dirigente dell’asilo che l’ha licenziata e umiliata, rendendo noti i motivi del provvedimento, nonostante i video e le 18 foto fossero privati.

La direttrice è stata chiamata a processo per diffamazione e per l’ex fidanzato il giudice ha chiesto un periodo di lavori socialmente utili che durerà un anno. L’uomo svolgerà otto ore di servizio a settimana senza poter disporre di sospensioni nei periodi festivi. La maestra ha chiesto centinaia di migliaia di euro di risarcimento.

Festini hard con sesso di gruppo, tra le una 60enne: i video inviati al marito e al figlio

Organizzavano festini hard con sesso di gruppo, con tanto di filmini porno girati col consenso dei protagonisti, ma che sono finiti alle persone sbagliate: una donna di 35 anni è finita nei guai dopo che una delle partecipanti alle orge, una donna di 60 anni, ha sporto denuncia nei suoi confronti.

5361934_1951_festini_hard_prato_ricatti_revenge_porn

Accade a Prato, dove la procura guidata da Giuseppe Nicolosi – racconta la stampa locale – ipotizza il reato di revenge porn: la 60enne che ha sporto denuncia ha infatti raccontato di aver ricevuto dalla 35enne una richiesta di duemila euro come ‘rimborso spese’ per i festini. Dopo il rifiuto di pagare, quei video sarebbero arrivati al marito e al figlio della donna.

I carabinieri che indagano sulla vicenda ieri hanno perquisito il negozio della 35enne, prelevando computer e hard disk alla ricerca dei filmati ‘incriminati’: le indagini cercheranno di chiarire meglio una situazione che potrebbe nascondere diversi ulteriori lati oscuri.

Firenze, pubblica le foto intime dell’ex fidanzata 17enne su un sito di escort per vendetta: era stato lasciato

Pubblica le foto intime dell’ex fidanzata minorenne su siti di escort. L’orribile vicenda è capitata a Firenze dove un ragazzo di 21 anni, che non riusciva ad accettare la fine della sua storia con una 17enne, si è vendicato pubblicando molte foto hard, almeno una decina, dell’adolescente su alcuni siti di escort e prostitute, allengando anche il numero di telefono cellulare della vittima.

5239022_1130_foto_hard_fidanzata_30

La ragazza, subissata di chiamate e sconvolta per l’accaduto, ha deciso di sporgere denuncia e la Polizia postale, su ordine del giudice, ha rintracciato ed arrestato l’ex fidanzato. Le accuse a carico del 21enne sono stalking, revenge porn, sostituzione di persone e diffamazione.

GRANDE FRATELLO VIP 2020, AUTOEROTISMO DI RITA RUSIC: NOTTE HARD BECCATA DALLE TELECAMERE, IL VIDEO SCANDALO

Rita Rusic, autoerotismo al Grande Fratello Vip 2020. Una notte hard per Rita Rusic, rinchiusa nella casa del Grande Fratello Vip 2020. L’ex moglie di Vittorio Cecchi Gori ieri ha avuto una diretta abbastanza impegnativa, soprattutto per via del suo scontro con Valeria Marini, tornata nella casa proprio per affrontarla.

rita-rusic-si-tocca-2

L’occhio del GF non abbandona mai i protagonisti reclusi e li spia per 24 ore e durante la nottata il sito “Dagospia” ha notato qualcosa di particolare, relativamente proprio a Rita, che ha costretto la regia a cambiare inquadratura.

La Rusic infatti deve aver dimenticato la presenza delle telecamere (sui muri e dietro gli specchi), cosa che gli ex inquilini raccontano spesso, e si è lasciata andare a carezze intime decisamente hot. Il fatto è andato in onda in diretta alle 3 e 20 della notte, con la presenza in camera anche di Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro.