Alessia Marcuzzi in barca con il marito dopo le voci del flirt con Stefano De Martino

Alessia Marcuzzi serena e felice col marito Paolo Calabresi in barca. Dopo le voci sul presunto triangolo amoroso formato dalla conduttrice, Stefano De Martino e la tradita Belen Rodriguez, la conduttrice viene sorpresa in sulla Costiera amalfitana in una gita in famiglia.

5348079_1458_alessia_marcuzzi

Sulla notizia del tradimento, data da “Dagospia”, Alessia non ha mai risposto direttamente e ha scelto la via del silenzio. Appena uscito il gossip ha postato alcune stories in casa dove per caso veniva inquadrato il marito e ora “Chi” li fotografa durante una mini crociera, più romantici che mai, accompagnati dai figli della Marcuzzi, Tommaso (con la fidanzata Sole) e Mia.

I due, secondo la rivista sono “più uniti che mai”, ma a non essere d’accordo è proprio il sito Dagospia, che vede con sospetto la coincidenza della gita in barca e la “scoperta” del tradimento: “ Quando uno dice le coincidenze! – si legge sul sito – Alessia Marcuzzi e quel poverocristo del marito, Paolo Calabresi, vengono “sorpresi” sorridenti dai paparazzi di “Chi” in barca in Costiera amalfitana.

Guarda caso proprio mentre, dopo il dago-scoop sul triangolo delle corna con Belen e De Martino, tutti parlano della loro crisi – “appaiono sereni, molto affiatati e più innamorati che mai”. Come no…”.

Bimba di 18 mesi morta precipitata dalla nave crociera. Il nonno: «Non l’ho sporta, la finestra era aperta»

Sporge la nipotina dalla nave da crociera e la bambina muore. Dopo giorni di silenzio parla il nonno della piccola di 18 mesi, la piccola Chloe Wiegand, deceduta dopo essere caduta sul molo in cui era attraccata l’imbarcazione della Royal Caribbean nel porto di San Juan, a Porto Rico. La famiglia chiede chiarezza e le indagini in corso stanno cercando di far luce sulla dinamica dell’incidente.

nonno-bambina-crociera_10122637

Inizialmente si era ipotizzato che la piccola fosse caduta dopo essere sfuggita al nonno, ma l’avvocato di Miami assunto dai Wiegand sostiene che il nonno abbia messo la bambina su una sporgenza vicino a una finestra in una zona per bambini. Pare però che la finestra non fosse protetta e quindi la piccola sia poi caduta a terra. Il nonno ha spiegato di essere sicuro che ci fossero delle protezioni, così si è fidato.

Il legale si chiede il motivo per cui ci fosse una finestra aperta in un’area per bambini, il nonno ha raccontato di averla appoggiata sulla finestra convinto che il vetro l’avrebbe protetta, così ora il legale della famiglia chiede spiegazioni alla Royal Caribbean. Dal canto suo l’azienda fa sapere di essere vicino al dolore di tutti i familiari e che si metterà a completa disposizioni nelle indagini per far sì che possa essere definita nel modo migliore la dinamica dei fatti.