Monica Leofreddi, il dolore segreto a Io e Te: «Ecco perché ho lasciato la conduzione». Diaco commosso

Su Leggo.it le ultime novità. Monica Leofreddi, il dolore segreto a Io e Te: «Ho lasciato il programma perché era in fin di vita…». Diaco commosso. Ieri, la conduttrice romana è stata ospite nel salotto di Rai1, dove ha ripercorso la sua carriera dagli esordi nelle tv locali ai successi in Rai, come l’Italia sul 2 e Torto o Ragione. Monica Leofreddi ha anche raccontato un momento molto delicato della sua vita.

monicaleofreddi_ioete_diaco_18113027

Ecco le sue parole: «Era il sesto anno che conducevo l’Italia sul 2 con Milo Infante, ma le signore per strada mi iniziavano a fermare per dirmi che mi vedevano triste in tv. Mi avevano capito più loro di quanto mi fossi capita io. Era un momento molto duro nella mia vita privata. Mio padre era in fin di vita, stavo costruendo un rapporto con il mio compagno Gianluca Delli Ficorelli, ma i figli non venivano… Ho lasciato la conduzione quando il programma era al 22 per cento».

Oggi, Monica Leofreddi è mamma di due bambini, Riccardo, 11 anni, e Beatrice, 8. Conclude la conduttrice: «Mi piacerebbe condurre un programma in cui ascolto storie. Sono affamata di vita».

Monica Setta a Io e Te, Pierluigi Diaco s’infuria in diretta: «Vuoi condurre tu?». Poi lei lo difende

Su Leggo.it le ultime novità. Monica Setta a Io e Te, Pierluigi Diaco s’infuria in diretta: «Vuoi condurre tu?». Lei lo difende. Oggi, la conduttrice di Uno Mattina in Famiglia è stata ospite nel salotto di Rai1 e si è raccontata a cuore aperto, tra carriera e vita privata. All’inizio dell’intervista però è accaduto qualcosa che ha fatto sbottare Diaco.

monicasetta_ioete_diaco_01152057

Il conduttore di Io e Te chiede all’ospite che tipo di pregiudizi ha subito, lei lo interrompe per chiedere una precisazione sulla domanda e lui sbotta: «Vuoi condurre tu?». Monica Setta, dopo un attimo di sorpresa, replica sorridente: «No, no…». Superata la piccola empasse, l’intervista continua e Diaco si complimenta per la schiettezza della sua ospite.

Lo sfogo di Diaco non passa inosservato sui social e su Twitter piovono commenti. «Ci risiamo?», si chiedono i fan facendo riferimento a un episodio simile accaduto nelle scorse puntate. E ancora: «Oggi il ‘Vuole condurre lei’ è scattato dopo quattro minuti». E c’è chi si chiede ironico: «Ancora non l’hanno capito gli ospiti che Diaco non sopporta essere interrotto?». Tanti i commenti positivi per l’intervento di Monica Setta: «Sempre sincera».

In un post su Facebook, Monica Setta ha ringraziato Diaco per l’intervista: «Grazie Pier per l’intervista, la prima e unica in cui ho parlato di me».

Francesco Totti ha perso il suo orologio: «Aiutatemi a ritrovarlo, chiamatemi a questo numero di telefonino»

Francesco Totti ha perso il suo orologio, e chiede ai suoi followers di Instagram di ritrovarlo. È successo oggi, e Totti ha postato una story su Instagram per chiedere a chi lo ritrovasse di ridarglielo, lasciando anche un numero di telefono – non è chiaro se sia il suo o meno – e promettendo in caso di restituzione di andarlo a prendere di persona. Una missione difficile quanto impossibile, ma l’ex numero 10 giallorosso ci crede.

5309166_1643_totti_orologio

«Ragazzi ho perso il mio orologio a cui ero molto legato con il quale ho condiviso tutta la mia carriera – scrive l’ex capitano della Roma in una story su Instagram – mi rivolgo a tutti voi nella speranza che possiate trovarlo! So che è quasi impossibile ma tentar non nuoce». «Si tratta – spiega Totti – di un Daytona acciaio con quadrante bianco e nel cinturino ha due placchette con la lettera C (Christian e Chanel). Vi ringrazio in anticipo… Vi lascio un recapito, 3488888940, verrò io di persona a prenderlo». Chissà che la ‘mission impossible’ della bandiera giallorossa non possa andare a buon fine.

Jo Squillo, lite in diretta a Io e Te. Diaco sbotta: «Datte una calmata». Fan allibiti: «Finisce male»

Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti. Jo Squillo, lite in diretta a Io e Te. Diaco sbotta: «Datte una calmata». Fan allibiti: «Finisce male». Oggi, la cantante ed esperta di moda è stata ospite nel salotto di Rai 1 per ripercorre i suoi vent’anni di carriera. Ma fin dall’inizio dell’incontro, i follower su Twitter avrebbe notato una certa durezza nelle domande poste da PierLuigi Diaco.

josquillo_diaco_ioete_23183014

Jo Squillo ha esordito regalando una torta vegana a Diaco per il suo compleanno e parlando della sua vita senza carne e derivati animali. Il conduttore ha commentato così: «Rispetto il tuo pensiero, ma non lo condivido. Non sopporto i vegani che fanno la lezioncina sul mangiare». Non è tutto.

La cantante ha parlato delle sue dirette Instagram durante il lockdown e ha recitato alcuni degli slogan simbolo dei suoi show social. Ma il conduttore non avrebbe apprezzato la velocità con cui Jo avrebbe ripetuto gli slogan. «Datte una calmata». Poi, l’artista ha ricordato in lacrime la morte dei suoi genitori poco prima del suo ingresso all’Isola dei Famosi e Diaco avrebbe commentato: «Il dolore bisogna viverlo, non fingere che vada tutto bene davanti alle telecamere. Chi ha dato la notizia della morte dei tuoi alla stampa?».

Infine, il conduttore ha chiesto a Katia Ricciarelli cosa facesse negli anni 80 quando Jo Squillo esplodeva come cantante: «Cantavo nei più grandi teatri internazionali davanti a principi e principesse, ma niente di che». La stessa domanda all’ospite: «E tu cosa facevi?».

Immediati i commenti dei follower su Twitter. «Ma perché la tratta così?». E ancora: «Finisce in lite». Nel mirino dei social anche il paragone con Katia Ricciarelli: «Non elegante». Tra i commenti, c’è chi apprezza l’aplomb mantenuto da Jo Squillo: «Sempre gentile ed educata».

Arianna Varone morta a 21 anni in un incidente stradale: choc nel calcio femminile

Arianna Varone è morta a 21 anni, vittima di un tragico incidente stradale. Il mondo del calcio femminile è sotto choc per la scomparsa della giovane centrocampista che ha iniziato la sua carriera a nell’Asd femminile Inter, valorizzandosi poi nel Milan Ladies prima di approdare nel 2017 nella Riozzese, con la quale ha disputato un’ultima stagione da protagonista contribuendo con le sue prestazioni all’ottimo campionato del club rosanero.

5306993_1655_arianna_varone_morta_incidente_calcio_femminile

Centrocampista dalle grandi prospettive, mediano dai piedi buoni e all’occorrenza infaticabile recupera palloni.

Secondo quanto riporta il “Quotidiano Online Alessandria Asti” la giovane calciatrice si sarebbe schiantata con lo scooter contro un camion a Riozzo, in provincia di Milano. Troppo gravi le ferite riportato nello scontro e inutitili i tentativi di rianimarla sul posto.

La Divisione Calcio Femminile e il presidente Ludovica Mantovani si uniscono al cordoglio dei familiari di Arianna Varone. «Tutto il movimento si stringe attorno alla famiglia, alle compagne di squadra e alla società Riozzese – dichiara Mantovani – piangiamo la prematura scomparsa di una giovanissima ragazza. Lascerà un vuoto incolmabile nella vita delle persone che le volevano bene e che hanno avuto la fortuna di starle accanto. Ciao Arianna».

Alba Parietti in lacrime a Io e Te: «Non ci credo che è morto, che oggi non mi telefonerà…». Diaco commosso

Su Leggo.it le ultime novità. Alba Parietti in lacrime a Io e Te: «Non ci credo che non ci sia più, che oggi non mi telefonerà…». Pierluigi Diaco commosso. Oggi, Alba Parietti è stata ospite nel salotto di Rai1 dove si è raccontata a cuore aperto, tra carriera e vita privata. Poi la conduttrice ha parlato di un momento duro che ha vissuto recentemente.

5279981_1715_albaparietti_ioete_diaco

«Non riesco a credere – spiega – che Ezio Bosso non ci sia più. Avevamo un’amicizia speciale. Era un genio, ma non era facile essergli amica. Come tutti, era un po’ angelo e un po’ diavolo. Gli volevo molto bene e anche se ultimamente non ci vedevano tanto, ci sentivamo e ci scrivevamo».

«Ancora non ho realizzato la sua morte – conclude commossa – mi sembra strano che oggi alla fine della trasmissione lui non mi chiamerà». Commozione in studio.

Joseph Perfection, morto il calciatore della Roma Primavera. Stroncato da un infarto a 21 anni

Joseph Perfection, il giovane immigrato che ha militato nella Roma Primavera di Alberto De Rossi, è morto nella notte. Stroncato da un infarto a soli 21 anni. Come scrive Gianluca Lengua sul Messaggero, il giovane talento camerunese è scomparso nella notte a Roma a causa di un arresto cardiaco.

5248693_1317_100513602

Arrivato in Italia con la promessa di una carriera da calciatore, Joseph perfection fu poi abbandonato dal sedicente agente alla stazione Termini. Da lì, ha cominciato a giocare nella squadra del Liberi Nantes, composta da giocatori rifugiati e richiedenti asilo politico. Proprio in una partita amichevole contro i giallorossi furono notate le sue qualità e la Roma lo portò a Trigoria nel 2015 per riuscire a tesserarlo solo al compimento dei 18 anni, il 1 settembre 2016. La sua carriera è poi continuata al Vicenza e al Cluji.