Chucky, la bambola assassina attacca in metro i passeggeri senza mascherina

La celebre bambola assassina, Chucky, contro i passeggeri che prendono la metro e non indossano la mascherina (o la indossano in maniera sbagliata). Accade anche questo a New York, dove alcuni pendolari hanno assistito ad una sorta di esperimento sociale.

x5740892_1735_chucky_bambola_assassina_attacca_passeggeri_senza_mascherina_metro.jpg.pagespeed.ic.thphXF1A0c

Chucky, la bambola assassina contro il coronavirus
Si tratta di una trovata di due attori che hanno seminato il panico sulla metro di New York. Miguel, attore affetto da nanismo, si è infatti mascherato da Chucky la bambola assassina e ha improvvisato più volte una scena un po’ horror insieme alla collega Sara Stone. La ragazza, che per qualche istante indossa la mascherina abbassata sul mento, diventa la vittima designata di Chucky, che decide di attaccarla in più modi. Ne nasce una (falsa) colluttazione, che finisce per coinvolgere anche alcuni passeggeri. Un modo decisamente scoppiettante di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’utilizzo corretto delle mascherine in luoghi chiusi e affollati come i mezzi di trasporto.

Chucky, bambola assassina e soprannome di Hirving Lozano
Chucky è uno dei personaggi horror più celebri al mondo, protagonista del film La bambola assassina, diretto nel 1988 da Tom Holland. I tifosi del Napoli, però, sanno molto bene che Chucky è anche il soprannome di Hirving Lozano. Il motivo è molto semplice: molti tifosi dell’attaccante messicano, sin dai primi anni di carriera, avevano presto notato una discreta somiglianza tra il calciatore e la bambola assassina. Un soprannome che poi lo ha accompagnato anche nell’approdo in Europa, prima al PSV Eindhoven e poi al Napoli.

Samantha De Grenet difende Filippo Nardi dopo la squalifica e attacca Maria Teresa Ruta. Bufera sui social: «Vergognoso, fuori subito»

Samantha De Grenet difende Nardi dopo la squalifica e attacca la Ruta. Bufera sui social: «E’ vergognoso, fuori subito». Pochi minuti dopo l’annuncio di Alfonso Signorini dell’espulsione di Filippo per le sue frasi sessiste, la De Grenet ha accusato Maria Teresa Ruta di non aver reagito.

gfvip_samantha_nardi_18235005

Durante la diretta del Grande Fratello Vip di venerdì 18 dicembre, Filippo Nardi è stato squalificato a seguito delle frasi sessiste verso le concorrenti della casa e in particolare nei confronti di Maria Teresa Ruta. Una decisione sacrosanta e richiesta a gran voce anche dal pubblico.

Pochi minuti dopo l’annuncio però Samantha De Grenet che ha difeso Filippo Nardi in tutti i modi possibili, si è scagliata contro Maria Teresa accusandola di non aver risposto adeguatamente a Nardi nel momento delle battute offensive. Un atteggiamento che ha scatenato una vera e propria bufera sui social, in tanti ne chiedono addirittura l’espulsione.

Fedez, Selvaggia Lucarelli attacca: «Se è tanto capace di fare beneficenza, regali il suo Sanremo a Morgan»

Selvaggia Lucarelli ha commentato la partecipazione di Fedez a Sanremo. La giornalista ha colto la palla al balzo per riprendere in modo ironico le polemiche sulla beneficenza fatta dal rapper. La Lucarelli ha pubblicato sulla sua pagina Instagram la foto di Fedez scrivendo: «Allora adesso se è tanto capace di fare beneficenza Fedez regala la sua partecipazione a Sanremo a Morgan. Vojo vedè».

9f2c1cbe11c24ba7c445c1da3b0c1fe5

Senza ombra di dubbio Sanremo 2021 promette di regalare grandi emozioni, visto il gran polverone nato ancora prima che si arrivi nel 2021. Non solo le polemiche e la sorpresa sulla partecipazione di Fedez al Festival ma anche quella nata dall’assenza di Morgan e dalla presenza invece tra i concorrenti di Bugo, squalificato la passata edizione. Nelle ultime ore Morgan ha infatti ritenuto ingiusta la sua esclusione dalla competizione chiedendo ad Amadeus anche l’esclusione di Bugo.

Poi la Lucarelli rincara la dose su Fedez e nel suo profilo Twitter riposta una vecchia intervista di Fedez in cui dice chiaramente che non avrebbe fatto Sanremo e aggiunge: «Forse è brutto dirlo. Diciamocelo chiaramente uno a Sanremo ci va quando le cose non vanno bene, questo è discograficamente è così inutile che ce lo neghiamo».

Selvaggia Lucarelli attacca Gabbani: «È un guitto scarsissimo», ma il tweet è un boomerang e i fan del cantante lo difendono

«Già Gabbani è un guitto scarsissimo, se poi lo fai salire su un palco dopo #Mahmood gli fai davvero del male». Selvaggia Lucarelli attacca a freddo e senza un’apparente motivazione l’esibizione di Francesco Gabbani ai «Seat Music Awards 2020» di sabato 5 settembre all’Arena di Verona. La giornalista lo ha messo a paragone con Mahmood, dandogli del “guitto scarsissimo” scatenando la reazione dei fan che non si sono fatti attendere. Un tweet che si rivela un autentico boomerang per Selvaggia Lucarelli.

lucarelli_gabbani_insulto_twitter_07145834

«Peccato che abbia vinto due Sanremo e che venda milioni di dischi», risponde su Twitter un utente ricordando i successi di Gabbani nella categoria nuove proposte del 2016 e tra i big l’anno successivo con il brano Occidentali’s Karma. Ma non è l’unico a schierarsi al fianco del cantautore di Carrara. Sono moltissimi i commenti: «Non capisco perché questo insulto gratuito a Gabbani.. sia lui che Mahmood sono dei grandi artisti..», si legge. E ancora: «Selvaggia, condivido quasi sempre ciò che dici, ma stavolta no. Mahmood e Gabbani sono entrambi fantastici. Grandi artisti e tra l’altro, i miei preferiti».

La Lucarelli è stata presa di mira per la scelta del modo con cui ha criticato Gabbani. «Credo che avrebbe fatto una figura decisamente migliore ad ammettere che Gabbani semplicemente non le piace – scrive un altro profilo sul social – Oltre ad essere evidente da anni, insultarlo definendolo “guitto scarsissimo” è ridicolo. Ne esce molto peggio lei come persona che Gabbani come artista da questo tweet».

Sgarbi attacca la Carfagna: «La mascherina? Ma chi c… sei». Ieri lo scontro alla Camera

Ieri ha fatto il giro del web il video nell’aula di Montecitorio di Mara Carfagna che rimprovera Vittorio Sgarbi per colpa della mascherina: secondo la vicepresidente della Camera, Sgarbi non stava indossando bene la mascherina, e le sue parole sono state al vetriolo. «Onorevole Sgarbi, indossi bene la mascherina. Qui non ci sono 629 imbecilli e una persona intelligente», le parole della deputata, che hanno provocato oggi la reazione scomposta dello stesso Sgarbi, che ha risposto con i suoi soliti toni in un video su Facebook.

5284012_1632_sgarbi_insulta_mara_carfagna

«Avrete visto in televisione l’inaudito richiamo, l’arroganza di una vicepresidente della Camera arrivata fortunosamente in quella posizione che con aria da maestrina o da vicepreside mi ha detto di mettermi la mascherina. In quell’ordine, basato sul nulla e sulla sua assoluta ignoranza, sembrerebbe esserci un riferimento al mio stare senza mascherina», dice Sgarbi nel suo video di attacco a Mara Carfagna dopo le polemiche di ieri.

«Invece la mascherina io ce l’avevo, infatti la frase esatta della Carfagna è stata “onorevole Sgarbi, indossi bene la mascherina” e dice, la poveretta, “non sugli occhiali”. Ma chi c… sei, c’è scritto che la devo attaccare alle orecchie? Ignorante», le sue parole. «Questa Carfagna intollerabile, spero di vederla poco e non ho intenzione di salutarla – continua Sgarbi – Mettiti tu le catene alla bocca, come hai già portato», in riferimento a una vecchia foto della vicepresidente della Camera all’epoca in cui faceva la modella e showgirl (foto qui in basso, che Sgarbi stesso mette come anteprima del suo video).

«Lei ha fatto il fenomeno, la prima della classe», continua. «Io la mascherina la porto come voglio ma farei meglio a non portarla, perché fa male, perché il capo della Protezione Civile Borrelli ha detto “io non porto la maschera ma rispetto la distanza”. Alla Camera ci sono 629 balordi che hanno accettato di mascherarsi in modo ridicolo». «Io ce l’avevo – conclude nel suo video – avevo la mascherina della capra per dire quanto è capra la Carfagna».

Domenica in, signora del pubblico attacca Selvaggia Lucarelli: «Vai bene con Tina Cipollari»

Selvaggia Lucarelli è stata ospite come opinionista a Domenica In nella puntata speciale su Sanremo.

unnamed (2)

La giornalista non ha usato parole tenere nei confronti di alcuni giovani cantanti stroncando Achille Lauro, Alberto Urso ed Enrico Nigiotti. Il pubblico in sala non ha gradito i suoi commenti e l’ha fischiata più volte finché una donna si è alzata in piedi urlandole contro. Mara Venier ha invitato la signora ad avvicinarsi per spiegare le sue ragioni. “Lei attacca sempre tutti sti ragazzi, sta bene con Tina” ha detto la donna. “Ma Tina Cipollari? Io amo Tina e Gemma!” ha esclamato divertita Mara. Insomma, un’inattesa dose di trash anche a Domenica In che ha fatto impazzire il popolo dei social.

Pago al Grande Fratello Vip 2020, Pupo lo difende e attacca Serena Enardu: «E’ in cerca di consensi»

Grande Fratello Vip 2020, Pupo difende Pago e attacca Serena Enardu: «E’ in cerca di consensi». Pago è uno dei diciannove concorrenti che è antrato nella casa del Grande Fratello Vip 2020 durante la prima puntata che abbiamo seguito in diretta su Leggo.it. In studio c’è l’ex Serena Enardu che vorrebbe rincontrarlo, ma Pupo è molto scettico sulla sua sincerità.

gfvip_diretta_ pupo_attacca_serena enardu_08234651 (1)

Dopo la brutta esperienza di Temptation Island Vip, Pago ci riprova con il Grande Fratello Vip 2020, ma il fantasma dell’ex Serena Enardu è più che presente. Signorini mostra a Pago le immagini di Temptation Island Vip e commenta così: «Ho fatto di tutto per non vedere le stesse immagini, ma ora mi fa meno effetto. La rabbia è svanita è rimasto solo il dolore e molta delusione. Adesso è un po’ che non ci penso e riaccendere quell’interruttore non mi fa piacere. Non ti nego che ho ancora un grosso sentimento per Serena». Signorini gli chiede se vuole mandare un messaggio a Serena, ma lui preferisce non parlare.
«Quello che ha vissuto è forte, è comprensibile. Solo dopo un po’ mi sono messa nei suoi panni – commensta dallo studio Serena – lui vuole ricominciare, però finche non si chiuderà il capitolo tra noi non ricomincerà mai a vivere». Colpo di scena Signorini apre il primo televoto, il pubblico da casa potrà scegliere se i due potranno parlarsi e se Serena potrà restare nella casa per una settimana. Pupo però è molto scettico e parte all’attacco: «Lei è alla ricerca di consensi, perchè Pago ne è uscito benissimo lei un po’ meno. Non vorrei che facesse male a Pago ancora una volta». Il televoto si chiuderà venerdì durante la seconda puntata.