Barbara D’Urso, l’indiscrezione: «È fidanzata da due mesi ed è innamoratissima. Ecco chi è lui…»

Barbara D’Urso, l’indiscrezione: «È fidanzata da due mesi ed è innamoratissima. Ecco chi è lui…». Come riporta il sito Giornalettismo, la conduttrice di Pomeriggio 5 sarebbe felicemente fidanzata da due mesi. «Siamo pronti – scrivono sul sito – ad accettare, ad accogliere la smentita da parte della conduttrice Barbara D’Urso e sappiamo che lei è da sempre restìa a comunicare, a parlare dei suoi nuovi amori».

barbaradurso_fidanzata_09224055

Il sito poi aggiunge particolari alla presunta nuova storia d’amore, indicando anche il possibile nome di lui. Secondo quanto riportato da Giornalettismo, Barbara d’Urso sarebbe fidanzata con Francesco Zangrillo, un assicuratore che, nonostante il cognome, non avrebbe alcuna parentela con il primario dell’ospedale San Raffaele di Milano Alberto Zangrillo. Secondo le indiscrezioni, i due si sarebbero conosciuti a metà dicembre grazie ad amici in comune e avrebbero trascorso le vacanze di Natale insieme e nella casa della conduttrice a Capalbio.

«Stanno insieme da due mesi e sono innamoratissimi», avrebbero assicurato le fonti. Insomma, Barbara D’Urso avrebbe davvero incontrato l’uomo giusto e sarebbe innamorata? Staremo a vedere.

Pochi giorni fa, Barbara D’Urso aveva commentato le parole di Memo Remigi sulla loro relazione risalente a quarant’anni fa: «Un signore anziano, che peraltro ha appena subito un lutto quindi gli sono vicino e lo abbraccio virtualmente, che invece di chiudersi nel suo dolore ha fatto un’intervista e ha parlato moltissimo di me. Di una storia d’amore vera, reale, che è avvenuta quando io avevo 19 anni, quindi più di quarant’anni fa. Non ho avuto una storia con un uomo che avesse una moglie che lo aspettava a casa. È una cosa che mi ferisce ho educato i miei figli con il rispetto per le mogli e per i mariti di chiunque e quindi volevo fare precisazione».

Elisabetta Franchi, il dolore segreto a Verissimo: «È morto in poco tempo, gli nascondevo la morfina…». Toffanin scoppia in lacrime

Elisabetta Franchi a Verissimo: «È morto in poco tempo, gli nascondevo la morfina…». Silvia Toffanin scoppia in lacrime. Oggi, la stilista è stata ospite nel salotto di Canale 5 e ha raccontato a cuore aperto la sua vita, tra amori e grandi dolori.

Elisabetta-Franchi-a-Verissimo

«Vengo da una famiglia molto umile – spiega Elisabetta Franchi – mi sono mancati dei valori fondamentali. Io sono la quarta di cinque figli, con tre padri diversi. Mia madre ci ha privato della parola papà a tutti e cinque. Si sceglieva uomini sbagliati. Non le perdono che dai 5 a 12 anni, è stata con un uomo alcolista che la picchiava tutti i giorni. Carabinieri un giorno sì e un giorno no. Ci mancava il cibo nel frigo, ci staccavano la luce. Io e i miei fratelli scappavamo di casa perché lui ci voleva picchiare e dormivamo sugli argini del fiume. Lui voleva sfondare la porta della casa e bruciare me e loro. Quando è morto il mio primo marito Sabatino, il giorno dopo ho sbattuto in faccia a mia madre tutto quello che non le avevo detto da ragazzina».

Poi, Elisabetta Franchi ricorda il marito Sabatino: «Era l’amministratore delegato dell’azienda dove lavoravo. È stato il primo uomo che mi ha preso per mano. Mi diede 50milioni delle vecchie lire e io aprii il mio primo atelier. Lì nacque il noi, 17 anni spettacolari insieme. Una malattia inaspettata me l’ha portato via in sei mesi. Ginevra aveva sei mesi, ci eravamo sposati un anno prima. Ho fatto degli show per non fargli capire che stava morendo. Gli nascondevo anche la morfina. Io non l’ho ancora pianto questo uomo, perché anche piangere è un lusso. Il giorno dopo che l’ho seppellito sono tornata in azienda, mi sono violentata». Silvia Toffanin scoppia in lacrime. «Oggi c’è Alan nella mia vita, è stato il mio primo fidanzatino. Dal nostro amore è nato Leone, sono innamorata pazza. È il mio rifugio».

Patrizia De Blanck choc a Verissimo: «Mi ha chiesto di ucciderla perché non voleva più vivere». Silvia Toffanin senza parole

Patrizia De Blanck choc a Verissimo: «Mi ha chiesto di ucciderla perché non voleva più vivere». Silvia Toffanin senza parole. Oggi, la contessa De Blanck, da poco uscita dal Grande Fratello Vip, è stata ospite nel salotto di Canale 5 di Silvia Toffanin e ha ripercorso a cuore aperto tutta la sua vita, tra passioni e grandi dolori.

Patrizia-De-Blanck

«Ho avuto una vita molto tosta – spiega Patrizia De Blanck -. Da piccola non ho ricevuto coccole, sono stata messa in collegio a 7-8 anni. Mia madre era una donna bellissima, che si eccitava solo con il potere. A lei piacevano solo gli uomini di potere. Quando ho iniziato a diventare bella, mia madre ha iniziato a vedermi come una competitor. Per andare via di casa, mi sono sposata con Anthony. Mia madre l’ho amata dopo. Era una donna dei suoi tempi. Quando l’ho vista prima di morire, che stava con i pugnetti chiusi nel letto, le volevo dire tutto quello che non le avevo detto. Lei non voleva più vivere, mi ha chiesto di ucciderla, ma io ovviamente non volevo. Abbiamo litigato, poi dopo due giorni è morta».

Poi, la Contessa De Blanck ha parlato dei suoi tanti amori: «Ho fatto con gli uomini quello che loro in genere fanno con le donne. Una Casanova un gonnella. Ma innamorata veramente sono di Peppino, il papà di Giada e di un’altra persona che è ancora in vita. Negli altri casi, mi divertivo a interpretare una parte. In genere, avevo un fidanzato e un amante. Mi sono divertita. L’unico che ho amato è stato Peppino. Ci siamo lasciati per una tragedia di cui non parlo. Mi ha detto che stava morendo, mentre eravamo in macchina. Per il suo compleanno, ho organizzato una cena. Alla fine della serata, lo tenevo in braccio e lui mi è spirato tra le braccia».

Dalila Di Lazzaro a DomenicaLive: “Stuprata a 6 anni, poi le violenze da un milionario”

Dalila Di Lazzaro racconta la vita, la carriera, gli amori e i flirt nel salotto di Barbara D’Urso. A “Domenica Live” ha presentato la sua autobiografia e si è commossa parlando del padre e dello stupro che ha subito quando aveva solo sei anni da parte di un cugino.

foto_dalila_di_lazzaro

Altre le violenze subite, una delle quali da un milionario che considerava amico. Divertenti gli aneddoti sui flirt del passato e di quelli mancanti. “Con Alain Delon – spiega l’attrice – avevo un feeling particolare, mentre mi sono pentita di aver detto di no a Jack Nicholson”. L’attore di “Shining” le aveva detto mentre era in pigiama e fingeva di parlare con i suoi genitali che era molto attratto da lei”. La Di Lazzaro finì con il dormire e basta in sua compagnia.