Sesso in pieno giorno a Lignano: gli amanti scoperti costretti a pagare 20mila euro di multa

Il sesso in pieno giorno è costato caro a una coppia di 50enni, sorpresi durante l’amplesso a Lignano. I due residenti focosi si trovavano all’interno di un’automobile parcheggiata tra i cassonetti dell’immondizia. Gli amanti sono stati scoperti dalla Polizia locale e puniti per aver commesso atti osceni in luogo pubblico con una multa di ben 20mila euro. L’episodio, riportato dal Messaggero Veneto, risale ai giorni scorsi in via della Vigna, a Sabbiadoro.

5412571_1326_sesso_lignano_multa_20mila_euro

La polizia locale li ha ‘beccati’ durante un controllo di routine. All’arrivo di un primo vigile, la coppia non si è scomposta e ha continuato con le effusioni. Ci sono voluti altri due uomini della municipale per spingerli a interrompere e a rivestirsi senza il minimo imbarazzo.

Ora devono pagare 10mila euro ciascuno. Come riferisce la polizia, la sanzione è quella relativa all’art. 527 del codice penale che prevede ammenda da 5 a 30 mila euro.

Cecilia Rodriguez: “Vita sentimentale disastrosa tra amanti e traditori seriali. Poi…”

“La mia vita sentimentale è stata disastrosa”. Cecilia Rodriguez si racconta in un’intervista a “Vanity Fair” – A 15 anni mi sono innamorata di Carlos, un ventenne bellissimo, simpatico, intelligente.

Cecilia-Rodriguez-1-kAxD--687x458@Gazzetta-Web_mediagallery-page

Peccato che nei tre anni insieme abbia sempre avuto un’altra relazione parallela alla nostra. (…) Le voci giravano da un po’. Solo che io ero ingenua e innamorata e visto che lo frequentavo tutti i giorni non potevo credere che conducesse una doppia vita. Mi sbagliavo, invece. Quando finalmente ho aperto gli occhi, ho troncato il rapporto”.
L’incontro con l’amante non è stato dei migliori (“Sì, ci siamo prese a botte. È successo qualche mese dopo che io e lui c’eravamo lasciati.) e anche la relazione seguente non ha avuto buon fine: “Mi sono messa insieme a un traditore seriale. Che ingenua. Mi faceva caricare il suo cellulare che conteneva evidenti tracce della sua doppia vita. Ho tollerato la situazione finché i messaggi non sono diventati davvero inequivocabili. Allora, nonostante lui non abbia mai confermato, gli ho detto addio”