Alessia Marcuzzi accusata di essere troppo magra, lei replica: “Mangio e sono sana”

Alessia Marcuzzi recentemente è stata accusata di essere troppo magra e di fornire, per questo, un cattivo esempio alle sue giovani fan. La conduttrice televisiva ha però voluto replicare specificando di essere in perfetta salute.

2599482_8_20170803075138-1

Oggi mostra un fisico asciutto e scolpito, molto diverso da quello più burroso dei suoi esordi e la cosa ha fatto preoccipare i fan. Tra i commenti della foto che la ritrae in costume che ha scatenato le polemiche commenta: «Io sono una mamma in salute che mangia tanto (sui set mi chiamano carboidrato)… Non potrei mai dare un esempio sbagliato ai miei figli».
Poi ha replicato in merito alla questione heaters: «Li lascio sfogare perché a volte è un modo per farsi notare. Non mi interessa il giudizio di gente che non conosce la mia vita e il mio viver sano!»

Emily Ratajkowski, i fan allarmati: “Sei troppo magra”

E’ uno scatto che allarma e fa discutere i suoi follower quello che Emily Rataykowski condivide sul suo Instagram. In posa per Love Magazine, completamente nuda con i capelli raccolti evidenzia un fisico spigoloso che alcuni fan hanno ritenuto troppo scheletrico e poco sano.

C_2_articolo_3085906_upiImagepp

In posa per dovere (di modella) e per il piacere di apparire, Emily popola il suo Instagram con una sequenza di scatti super sexy. Forte delle sue “doti”, esibisce il lato B con grande naturalezza, così come le curve prosperose del suo seno. Ma ogni tanto, anche le sue foto entrano nel mirino di alcuni follower che sottolineano la sua eccessiva magrezza.
Questa volta lo scatto incriminato è quello del servizio di Love Magazine in cui, davanti all’obiettivo di Patrick Demarchelier posa nuda appoggiata a un tavolino leggermente inarcata in avanti sottolineando la sua figura esile. Tra i complimenti che piovono a cascata si distinguono anche le critiche: “sembri uno scheletro”, “questo non è un corpo sano”, o semplicemente “fattelo un piatto di carbonara”. Lei non risponde, ma le immagini caricate successivamente sui social puntano tutto sulle sue curve… ben tornite!

Paola Caruso: “Vorrei essere più magra e avere la sesta”

Nonostante abbia un fisico mozzafiato, Paola Caruso vuole fare un ritocchino al suo corpo: la Bonas, che si trova nella giuria della trasmissione ‘Selfie’, ammette di non essere molto felice delle sue curve.

15542051_1615773015393975_1310054951762509045_n-2

Nel corso di un’intervista rilasciata a Nuovo Tv, Paola Caruso ammette che modificherebbe alcuni parti del suo corpo, seno incluso: “Vorrei essere più magra – confessa in un’intervista a Nuovo Tv – avere i capelli più lunghi e il seno più grande, magari una sesta invece della mia attuale quinta”.
Le sue curve mozzafiato spaventano gli uomoni. Paola Caruso, infatti, è attualmente single: “Sogno di incontrare finalmente un uomo che mi faccia battere il cuore e mi accetti per quella che sono – ha rivelato a Nuovo Tv – Sono un po’ sfortunata da questo punto di vista. Per un uomo a quanto pare non è semplice starmi vicino, perché sono appariscente e allo stesso tempo ho un carattere forte, dico quello che penso sia su quello che mi piace sia su quello che non mi va bene. E negli uomini questo mio modo d’essere crea insicurezza”.

Gigi Hadid “Troppo magra”, i fan la accusano: lei risponde così

Da troppo grassa a troppo magra. Non si placano le critiche a Gigi Hadid, la top model del momento, solo qualche mese fa giudicata dagli internauti «troppo in carne per sfilare», e che ora si vede invece puntare il dito contro perché «dimagrita troppo».

Gigi-Hadid-5

La ventunenne è stata infatti accusata di essere diventata troppo magra, modificando il suo fisico per «uniformarsi al mondo della moda».Ma, come era successo quando era stata scritturata per la sfilata di Victoria’s Secret, Gigi non si è fatta parlare dietro e ha usato Instagram per replicare ai detrattori.«Si chiama crescere, amavo il mio corpo da atleta di 17 anni e lo amo adesso», ha scritto condividendo una sua foto in bikini, «Sì, ho perso un po’ di grasso-da-bambina, la mia massa muscolare da giocatrice di pallavolo al liceo ha lasciato pian piano spazio alla massa muscolare più magra da boxer, e lo stress da lavoro può fare questo effetto (sic), ma cambiare il mio corpo non è mai stato un mio proposito». Ma soprattutto, Gigi sa bene che ogni commento può influire sulla vita di migliaia di ragazze che da lei prendono esempio. «I vostri commenti non mi buttano giù, ma la prossima volta pensate alle giovani donne che possono leggere i vostri giudizi sul corpo e su come questi possano influenzare loro stesse durante il processo di crescita e cambiamento», ha aggiunto.

Darya Klishina, la sexy atleta russa ammessa alle Olimpiadi di Rio 2016: “È una traditrice”

Abituata nella sua vita a saltare sempre, Darya Klishina dovrà adesso spiccare un volo di diverso tipo dalla solita pedana per scrollarsi di dosso tutte le critiche, le contumelie e gli insulti che le sono piovuti e le pioveranno addosso da qui al 5 agosto, giorno dell’inaugurazione dei Giochi Olimpici.

darya-klishina

Perchè la 25enne saltatrice russa sarà, insieme alla collega mezzofondista Yulia Stepanova (che però è infortunata e quindi in forse), l’unica rappresentante russa dell’atletica ai Giochi brasiliani. Lo scandalo doping che ha travolto praticamente tutta la Russia della disciplina regina dei Giochi non l’ha investita. Anzi.

2015+Prefontaine+Classic+Day+1+ofG5GEefjfLx

Oltre ottanta suoi compatrioti di pista hanno tentato di farsi ammettere ai Giochi come indipendenti, ma il Doping Review Board della Iaaf ha dato il permesso solo a due atlete: a lei perchè ha dimostrato “non essere coinvolta nel fallimento del sistema antidoping russo e di essersi sottoposta all’estero a controlli riconosciuti ufficialmente” e alla Stepanova, che vive anch’essa negli Usa, “per il suo eccezionale contributo alla protezione e promozione degli atleti puliti, al fair-play, all’integrità e all’autenticità dello sport”.

10451176_805936066116206_816892910464275662_n_MGZOOM

Bionda, magra, bellissima, occhi chiari, un fisico statuario e regina dei social (su Instagram ha ben 75mila followers), Darya è a un passo dal coronare il sogno (manca il via libera del Cio). Ma quando il 10 luglio ha scritto un post su Fb per ringraziare la Iaaf per averla ammessa ai Giochi come atleta indipendente, non pensava certo che le sarebbe piovuto addosso anche il marchio di traditrice, di “nemica del popolo”, addirittura paragonata a una “nazista”, anche per il fatto di allenarsi da ormai tre anni lontano dalla patria, in Florida.

darya russa_MGZOOM

Le critiche non l’hanno toccata più di tanto e anzichè dribblarle ha preferito sempre rispondere via social, auspicando che “tutti gli atleti russi possano riuscire a gareggiare a Rio. E vorrei far notare che non sono andata a vivere e allenarmi in Usa un mese fa, ma tre anni fa. Quindi io non sono una nazista né tanto meno una traditrice”.

Campionessa europea indoor di salto in lungo per ben due volte, oro alle Universiadi 2013 a Kazan e bronzo europeo, la biondissima Darya non voleva insomma perdere le sue chance olimpiche.Andrà a Rio senza però vestire i colori del suo Paese, alla faccia della solidarietà di Patria e alle critiche perfino del presidente Putin a cui probabilmente è andato di traverso non tanto il fatto di aver deciso di gareggiare senza il tricolore, quanto quello di esserci riuscita perché residente negli Stati Uniti. Qualcosa di difficilmente perdonabile nella nuova Russia di oggi.