Sandra Milo, il gesto che spiazza tutti durante l’intervista a Vita in Diretta. Andrea Delogu allibita: «No!»

Sandra Milo intervista un’anziana a Vita in Diretta, poi compie un gesto che spiazza tutti. Andrea Delogu reagisce così. Oggi l’attrice, inviata del programma insieme alla figlia Debora Ergas, si è collegata con i conduttori da Gaeta e ha intervistato Reginella, una nonnina del posto che ancora lavora e prepara il pranzo per la sua famiglia. «Un’istituzione a Gaeta», spiega Sandra. Un gesto nei confronti della signora però spiazza tutti.

5348331_2046_sandramilo_vitaindiretta

L’attrice infatti per introdurre Reginella davanti alle telecamere la prende sottobraccio e l’abbraccia, non rispettando il distanziamento sociale. Andrea Delogu interviene immediatamente: «Distanza Sandra!». A quel punto, Sandra Milo con gentilezza si scusa e riprende a raccontare la storia di Reginella.

Poi, la nonnina le porge un grappolo d’uva chiedendole di mangiarla. Anche dallo studio la incoraggiano. Sandra Milo la mangia ed esclama: «Ma non è lavata, vabbé lo faccio…». Applausi in diretta.

Ema Stokholma choc a Vita in Diretta: «Mia madre ha provato ad affogarmi, voleva mi gettassi da un ponte»

Ema Stokholma choc a Vita in Diretta: «Mia madre ha provato ad affogarmi e mi ha chiesto di suicidarmi». Andrea Delogu commossa. Oggi, la conduttrice radiofonica italo-francese, ospite nel salotto di Rai1, ha parlato del suo libro Per il mio bene, raccontando con coraggio un periodo molto duro della sua vita.

5336817_1737_emastokholma_vitaindiretta

Ecco il racconto doloroso di Ema Stokholma: «Mia madre mi picchiava da quando ero molto piccola. A quattro anni il primo pugno in macchina. Era la prima volta che succedeva in auto, da quel momento ho iniziato a sentirmi in pericolo ovunque, non solo in casa». Poi Andrea Delogu commossa riprende dei passi del libro: «Tua madre ha provato ad affogarti e ti ha chiesto di gettarti da un ponte. Ti sei salvata perché un passante ha chiesto cosa stesse succedendo».

Continua Ema Stokholma: «Bisogna entrare di più nella vita dei vicini o dei conoscenti. Bisogna intervenire se si sentono delle urla. Nel mio caso non è intervenuto nessuno, cresci con la consapevolezza che sei da solo. Dopo anni di analisi, adesso sto imparando a lasciarmi andare ai sentimenti».

Anna Falchi si commuove a Vita in Diretta: «Il virus peggiore è la solitudine…». Lorella Cuccarini reagisce così

Anna Falchi si commuove a Vita in Diretta: «Il virus peggiore è la solitudine…». Lorella Cuccarini reagisce così. Oggi, l’attrice italo-finlandese è stata ospite nel programma condotto da Alberto Matano e Lorella Cuccarini per parlare del sua nuova trasmissione C’è tempo per… che condurrà su Rai1 alle 10 del mattino in coppia con Beppe Convertini.

annafalchi_vitaindiretta_18192611

Poi Anna Falchi ha parlato della sua storia d’amore con Andrea Ruggieri: «Sono nove anni che stiamo insieme, è il mio record. Noi però continuiamo a vivere in case separate e per questo ci sono ancora le farfalle nello stomaco e il mistero».

Poi Lorella Cuccarini chiede all’attrice se ci sia un lato negativo nel vivere separati e lei comossa risponde così: «Forse per lui la solitudine. Durante il lockdown, per correttezza, abbiamo deciso di stare separati. Lui al telefono mi ha detto una cosa che mi ha colpito molto ‘Il virus peggiore è la solitudine’». Lorella Cuccarini chiede allora ad Anna Falchi come abbiamo passato lei la sua quarantena con la figlia Alissa: «In due è diverso, ci siamo inventate di tutto, abbiamo fatto anche lo yoga insieme. È una bambina unica».

Alberto Matano, paura alla Vita in Diretta: «Inviato e cameraman presi a calci e pugni»

Alberto Matano, paura alla Vita in Diretta: «Inviato e cameraman presi a calci e pugni». Paura per l’inviato Giuseppe Di Tommaso e per il suo operatore che sono stati aggrediti durante un servizio a Bari. È il giornalista a raccontare l’accaduto in diretta ad Alberto Matano. Ma andiamo con ordine.

5251182_1909_alberto_matano_vita_in_diretta

Giuseppe Di Tommaso era stato inviato in Puglia per testimoniare i comportamenti degli italiani rispetto alle regole anti-assembramento ancora in vigore per l’emergenza covid. Sul lungomare di Bari, l’inviato ha rimproverato diversi passanti che non stavano rispettando le normative del governo. E se c’è chi si è imbarazzato e ha chiesto scusa, c’è anche chi l’ha presa molto male.

Un uomo avrebbe infatti risposto con violenza alle parole del giornalista. Come racconta Di Tommaso, il passante ha coperto l’obiettivo della telecamera e l’ha abbassata con un gesto violento. Poi avrebbe affermato: «Se mi riprendi ancora butto a mare te e il tizio con la telecamera. Non puoi fare così con le persone».

Di Tommaso avrebbe replicato che era suo diritto di cronaca registare e raccontare come stessero le cose. Ma la risposta non sarebbe piaciuta all’uomo che ha aggiunto: «Se ti buttano a mare le persone fanno bene». Lo scontro si è concluso con il passante che avrebbe strattonato il giornalista e colpito a calci e pugni il cameraman, finché i due hanno deciso di allontanarsi.