Serena Enardu, la sua auto incendiata sotto casa a Cagliari. Paura per la ex tronista: è già la seconda volta

Paura per Serena Enardu: la sua auto incendiata sotto casa, è già la seconda volta. Un sabato sera di paura per Serena Enardu: l’auto della showgirl ed ex tronista di Uomini e Donne è stata incendiata proprio sotto casa, dove l’aveva parcheggiata. La chiamata al 115 è arrivata intorno dopo le dieci di sera: auto in fiamme in via Livatinio, a Quartu Sant’Elena. I vigili del fuco sono arrivati pochi minuti dopo: la vettura, una Land Rover, era stata distrutta dalle fiamme, soprattutto nella parte anteriore.

5721516_1131_serena_enardu_auto_bruciata

 

Serena Enardu, ex tronista e influencer sui social, è nota anche per la sua storia d’amore di tormenti con Pago, storia andata in scena a «Temptation Island». Negli ultimi giorni Serena Enardu sui social aveva annunciato ai suoi followers che tra lei e il musicista c’è «un riavvicinamento».

Stando alle prime testimonianze prima del rogo si è sentito un boato. Sul luogo è stato trovato del liquido infiammabile. L’ipotesi che l’origine dell’incendio sia dolosa è rafforzata da un precedente. Non è la prima volta che la Enardu subisce un attentato: già ad agosto scorso le era stata distrutta un’auto, parcheggiata sotto casa. Sul luogo dell’attentato, nella notte, i carabinieri e gli agenti del commissariato di Quartu.

Uomini e donne, Sophie Codogni e il blocco in amore: «Sono stata tradita, una mattina qualunque ho scoperto…»

Sophie Codegoni a “Uomini e donne” ha fatto sapere di sentirsi bloccata a livello sentimentale. Sophie Codegoni, tronista di “Uomini e donne” si è confessata apertamente in trasmissione, parlando anche con i corteggiatori e avvertendoli di non aver trovato nessuno che le regalasse emozioni.

sophia

Sophie Codegoni sentiva il bisogno di sfogarsi: “Avevo un peso che sentivo la necessità di scrollarmi di dosso – ha fatto sapere in un’intervista al “Magazine di Uomini e donne – ed era già un po’ di tempo che pensavo di farlo. Avevo bisogno di svuotarmi e che tutti conoscessero le mie sensazioni. Non avrei voluto sbottare all’improvviso, ma non riuscivo più a stare zitta e mi sono presa un momento tutto mio”.

Il blocco sentimentale è dovuto a passate delusioni: “Ho sofferto tanto per amore: una mia storia è finita male, sono stata tradita all’improvviso e l’ho scoperto una mattina qualunque. È stata una doccia fredda e forse mi ha influenzata. Non sono una che crede al colpo di fulmine e, anche se mi capitasse, non mi lascerei subito andare perché mi spaventa la possibilità di potermi trovare davanti a un fuoco di paglia. Procedo con molta cautela quando si tratta di emozioni”.

Anche i rapporti d’amicizia non sono stati facili: “Sono anni che combatto contro i pregiudizi, sono sempre stata giudicata per il mio aspetto fisico: ero la biondina, stupida e viziata. Nessuno mi ha mai capita e sono stata male anche per questo. Ho due amiche e basta, perché il resto delle persone solitamente mi odia o non mi capisce, soffermandosi solo sull’apparenza”.

Paolo Bonolis contro l’ex tronista Marco Cartasegna: «Se un cogl**ne dice cose sgradevoli, perché ascoltarlo?»

«Poi se qualche cogl**ne dice delle cose di Frosinone che sono sgradevoli, perché ascoltare un cogl**ne se c’è tutto il resto del corpo?». Paolo Bonolis attacca senza peli sulla lingua l’ex tronista di Uomini e Donne Marco Cartasegna. Ma cosa è successo tra i due? Di personale nulla, ma il conduttore televisivo non ha gradito le parole espresso da Cartasegna su Instagram a commento della città di Frosinone.

paolo_bonolis_insulti_Marco_Cartasegna_23125057

Entrambi sono stati infatti impegnati nella partita benefica della Nazionale Italiana Cantanti del 13 novembre scorso disputata proprio nella città laziale. All’arrivo in albergo Cartasegna aveva pubblicato una stories in cui definifa così la città: «Eccomi arrivato a Frosinone. Città talmente brutta che l’Unesco ha proposto di cancellarla proprio dalle mappe. Questo albergo è in linea con la città. Mi ha fatto venire una tristezza nel cuore incredibile. Adesso piango e poi vado avanti». L’ex tronista ha successivamente rimosso il video ma ormai chi doveva ascoltare aveva sentito tutto.

Tra questi, appunto, Paolo Bonolis, che ha duramente replicato: «Hanno organizzato questa superba manifestazione di Frosinone, che ha contato 11mila spettatori. Uno splendido incasso, siamo stati tutti contenti. Il Cers (Centro Ricerche Studi ndr.) ringrazia la città di Frosinone. Poi, se un cogl**ne dice delle cose di Frosinone che sono sgradevoli, perché ascoltare un cogl**ne se c’è tutto il resto del corpo? Siamo tutti contenti, siamo felici!», le sue parole in un video al fianco di Renato Berardinelli, fondatore del progetto “Adotta un angelo” che si occupa di assistenza domiciliare per bambini diversamente abili.