Joseph Perfection, morto il calciatore della Roma Primavera. Stroncato da un infarto a 21 anni

Joseph Perfection, il giovane immigrato che ha militato nella Roma Primavera di Alberto De Rossi, è morto nella notte. Stroncato da un infarto a soli 21 anni. Come scrive Gianluca Lengua sul Messaggero, il giovane talento camerunese è scomparso nella notte a Roma a causa di un arresto cardiaco.

5248693_1317_100513602

Arrivato in Italia con la promessa di una carriera da calciatore, Joseph perfection fu poi abbandonato dal sedicente agente alla stazione Termini. Da lì, ha cominciato a giocare nella squadra del Liberi Nantes, composta da giocatori rifugiati e richiedenti asilo politico. Proprio in una partita amichevole contro i giallorossi furono notate le sue qualità e la Roma lo portò a Trigoria nel 2015 per riuscire a tesserarlo solo al compimento dei 18 anni, il 1 settembre 2016. La sua carriera è poi continuata al Vicenza e al Cluji.

Andrea Rinaldi morto: il calciatore dell’Atalanta stroncato da un aneurisma cerebrale a 19 anni

Andrea Rinaldi, calciatore dell’Atalanta di appena 19 anni, è morto in seguito a un aneurisma cerebrale. Il giovane era in prestito al Legnano, l’annuncio della sua scomparsa è stato dato su facebook dal suo procuratore, Marco Montesarchio.

140258517-70c30087-ea13-4bc1-b389-38f50ab24806

È una notizia che non vorresti mai dover dare o ricevere anche per chi, come me, ti conosceva solo da un anno. Fu tuo padre ad organizzare l’incontro, ma bastò poco ad entrambi per capire subito che condividavamo gli stessi principi per poter iniziare a lavorare insieme. Sono stato davvero fortunato ad averti conosciuto e sono contento che le nostre strade si siano incrociate anche se per così poco tempo..
Spero d’averti potuto lasciare qualcosa di positivo come tu sicuramente hai fatto con me. Sei stato sempre corretto e leale con tutti, era il tuo modo di essere dentro e fuori dal campo di calcio. Quel rettangolo verde che era la tua vita!
Avrei voluto poter gioire con te per un tuo ritorno tra i professionisti, te lo saresti meritato dopo una stagione esaltante a Legnano. Poi, avevamo ancora tantissimi traguardi da dover raggiungere, come quelli che iniziavamo a programmare per la prossima stagione. Ma, purtroppo, il destino ha voluto che un malore ti portasse via in un attimo..
La tua vita è stata breve ma vissuta intensamente perché eri un lottatore che davanti alle difficoltà non si arrendeva e lo hai sempre saputo dimostrare e hai sempre dato tutto!
È stato un onore averti avuto tra i miei assistiti e mi piacerà ricordarti, così, con quel motto che ti rappresentava tanto e che avevi scritto anche sulla tua pagina facebook: “Se non lotti per ciò che desideri, non piangere per ciò che perdi”.
Ciao
Andrea Rinaldi
Fai Buon Viaggio

Andrea Rinaldi è stato colpito da un’aneurisma cerebrale venerdì, mentre si allenava in maniera individuale a casa. A nulla è valsa la corsa all’ospedale di Varese dove è arrivato in condizioni gravissime.

È una notizia che non vorresti mai dover dare o ricevere anche per chi, come me, ti conosceva solo da un anno. Fu tuo…

IL DOLORE DEL LEGNANO CALCIO
«Mai una parola e un tono fuori posto – si legge nel ricordo del club – mai una protesta e una polemica, sempre e solo correttezza, impegno, educazione e rispetto. Valori trasmessi da una famiglia magnifica attorno cui dobbiamo stringerci per cercare di infondere coraggio e forza davanti a qualcosa di troppo forte per essere accettati, elaborati e compresi in termini razionali ». Il Legnano traccia un ritratto di Andrea Rinaldi, cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta, ha poi vestito la maglia del Mezzolara in D ed esordendo nell’Imolese in C. Poi l’arrivo al Legnano, colomba «in un anno ha suonato come mezzala mostrando una rapidità e un dinamismo che sconcertavano le difese avversarie. Un motorino di centrocampo immarcabile. Vogliamo ricordarti Andrea e non direttamente addio: corri e gioca lassù per il tuo Legnano, ti avremo sempre nei nostri cuori ». « Andrea arrivava agli allenamenti e come prima cosa veniva a salutarmi. È un ricordo che porterò nel cuore »: il presidente del Legnano Calcio Giovanni Munafò ricorda così il 19enne Andrea Rinaldivenerdì è stato colpito da aneurisma cerebrale. «Un ragazzo straordinario, un esempio per tutti. A nome della società – continua il presidente – esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia. Siamo sicuri che Andrea da Lassù possa essere il solito guerriero di sempre, che lottava in mezzo al campo per osare una gioia ai tifosi del Legnano ».

Justine Mattera, una sexy quarantena a tutto sport: «Ne usciremo più forti»

Dobbiamo porci una missione dopo questa quarantena forzata: uscirne migliori, più consapevoli e determinati. Se prima amavo allenarmi facendo corsa o bici in giro, in queste settimane ho scoperto quanto può essere utile fare fitness in casa, soprattutto quanto si ha poco tempo, e con i social network che diventano un ottimo strumento di lavoro.

Justine.Mattera.2019.combo_.460x340

Nelle mie dirette Instagram ho notato un ottimo interesse e riscontro da parte degli appassionati, non solo quando i contenuti sono semplici conversazioni, come mi è capitato di fare con diversi coach di triathlon, ma ancor più con gli allenamenti a distanza: strano, perché le dirette di bike sono un po’ monotone, non sono sedute a corpo libero e l’inquadratura resta sempre la stessa, ma nonostante tutto alla gente piace. Ho la mia routine quotidiana: mi sveglio presto, pedalo sui rulli, mi prendo cura dei miei bimbi, lavoro a computer, riesco ad essere più produttiva. Ho scoperto l’utilità degli allenamenti di equilibrio, stretching, core stability, attività che possono fare anche quelle mamme che non hanno il tempo di andare in palestra ma possono tenersi in forma tra le mura di casa. Certo mi mancano gli eventi, le gare, i set. Ma questo periodo sarà un interessante esperimento sociologico: sta a noi cercare di capirlo a fondo e migliorare.

Francesco Totti, like a Buffon dopo la vittoria della Juve contro la Roma. Tifosi inviperiti sui social

Francesco Totti ci è ricascato: ad appena due giorni dal derby di Roma, che vedrà scontrarsi i giallorossi di Fonseca contro i lanciatissimi biancocelesti di Simone Inzaghi, l’ex capitano romanista ha scatenato un’altra polemica social. L’argomento è sempre quello: chi gestisce i social di Totti, e a chi mette like?

francesco totti like buffon instagram_24152530

Dopo il like ad un’eventuale cessione di Florenzi (poi smentito) e quello ad un post di Bobo Vieri che celebrava i 120 anni della Lazio, stavolta ne è spuntato un altro, a un post di Gigi Buffon che festeggiava la vittoria e il passaggio del turno in Coppa Italia proprio ai danni della Roma.

Immediate le reazioni sconcertate dei romanisti sul profilo del portiere juventino. Per la cronaca, il like di Totti (poi rimosso, attualmente non c’è più) non era al primo post in cui festeggiava semplicemente la vittoria, ma al secondo post del portiere, in cui si vede la foto di una bella parata delo stesso Buffon nel secondo tempo. Dunque l’apprezzamento dell’ex capitano della Roma (e grande amico di Buffon) potrebbe anche essere interpretato come un’apprezzamento alla prestazione dell’ex compagno di Nazionale. Ma, come dice qualcuno, tre indizi (Buffon, Vieri e cessione di Florenzi) fa una prova. O no?

Calcio femminile, guarda le giocatrici più sexy al mondiale

Fari puntati sulle calciatrici impegnate nei Mondiali di calcio in Francia. Sul tappeto verde è l’anno delle donne che con grinta e sex appeal dimostrano di essere brave quanto i colleghi. E fuori dal campo si mettono in gioco con tutte le armi di seduzione. Tante infatti sono le sexy giocatrici avvenenti e irresistibili che conquistano cover e flash: dalle famose Alex Morgan e Abby Dahlkemper (statunitensi) alle imperdibili Sakina Karchaoui (Francia) e Martina Rosucci (italiana).

C_2_articolo_3216878_upiImagepp

Abby Dahlkemper è considerata la più bella calciatrice dei Mondiali. Difensore centrale della nazionale a stelle e strisce, gioca con Alex Morgan, ritenuta uno dei simboli del calcio femminile. Entrambe campeggiano sulla cover di “Sport Illustrated Swimsuit”. La Morgan è stata inserita dalla rivista “Time” tra i 100 personaggi più influenti del 2019. Con loro sulla rivista più bollente dell’estate c’è anche l’attaccante Crystal Dunn, un’altra stella della Nazionale americana. E che dire delle italiane? Fanno impazzire il web. Tanto che un fotogramma con il primo piano del lato B di Barbara Bonansea, attaccante della Nazionale e affascinante giocatrice, ha mandato in tilt i social. Sfoglia la gallery e scopri tutte le calciatrici più sexy dei Mondiali di Francia…

Simona Ventura a Londra da Niccolò: “Non mollare mai”

Simona Ventura turista non per caso. La showgirl è volata a Londra per andare a trovare il figlio 18enne Niccolò che studia nella capitale inglese. “Londra con @mr_bettarini è ancora più bella! Sono felice del tuo percorso: NON MOLLARE MAI! #thebestisyettocome” scrive SuperSimo postando un selfie insieme al ragazzo in taxi.

C_2_fotogallery_3008450_2_image

Qualche giorno prima anche papà Bettarini si era espresso con orgoglio sul figlio Niccolò. “La cosa mi fa davvero strano. Non riesco a farmene una ragione perché per un padre i figli restano sempre un po’ piccini. Ormai Niccolò invece è un giovane uomo. Diciotto anni sono un’età molto delicata, iniziano le prime vere esperienze della vita” ha detto al settimanale Diva e Donna. “Sono molto felice perché piano piano, con tanti sacrifici, è riuscito a diventare il bellissimo ragazzo che è oggi… ha un fisico bestiale! – continua Stefano Bettarini – In qualche modo ho cercato di spronarlo a fare sport e a pensare alla sua forma fisica sia per il lato estetico sia per la salute. Posso dire che l’allievo ha superato il maestro”.