Marco Rossi, dal calciatore insulti choc a una donna: «Negra di m…, orangotango». Il video virale ma nessun provvedimento

Insulti choc contro le donne, intrisi di razzismo, il tutto in una lunga story su Instagram che ha fatto il giro del web ma senza alcuna conseguenza. Il protagonista al centro di questa vicenda si chiama Marco Rossi ed è un giovane calciatore (19 anni) del Monregale calcio, società di Mondovì, Cuneo (Piemonte). Il video risale a qualche settimana fa e il club aveva annunciato di voler prendere dei provvedimenti.

5332424_1400_marco_rossi_monregale_razzismo

Arrivati però al 7 luglio, di quei provvedimenti non c’è traccia e il calciatore è ancora tesserato con il Monregale. Il risultato è ampiamente visibile sui social, come sottolinea la pagina Abolizione del suffragio universale, che ha repostato il video chiedendone massima diffusione: sulla pagina Facebook della società, in centinaia di persone hanno commentato chiedendo spiegazioni per la mancata punizione al giovane razzista.

COSA HA DETTO «C’è una negra di merda che pensa di avere i diritti, e tra l’altro sta negra è pure donna, e già le parole donna e diritti non dovrebbero stare nella stessa frase – l’elegante esordio del giovane – in più se aggiungi un negra, fa già ridere così». «Questo orango tango – continua – ha avuto la brillante idea di denunciarmi per falsa testimonianza. Magari è vero, un po’ di falso l’ho dichiarato, però ero fuso, ubriaco, ci sta no?».

E ancora: «Per principio non mi devi rompere il c…, perché you are black, negra di m…, e ora dovrei pagare la macchina a una solo perché sa fare il cous cous? Ma baciami il c…, putt…», continua il tranquillo e civile sfogo del ragazzo. «Sempre se vuoi chiamare macchina quel triciclo che hai». Nell’ultima story di Instagram, il colpo finale: il giovane confessa di aver rubato la macchina alla mamma a 15 anni e di aver preso una multa con l’autovelox. Gesta eroiche, da raccontare con fierezza al proprio gregge di followers.

Simona Ventura accusata di evasione fiscale per 500mila euro, il pm: «Ha smesso di pagare»

Simona Ventura «ha smesso di pagare» il debito tributario e ha perso «il beneficio della rateizzazione». Lo ha fatto presente ieri in aula il pm di Milano Silvia Bonardi, depositando una nota dell’Agenzia delle Entrate, nel processo milanese a carico della conduttrice tv accusata di evasione fiscale per circa 500mila euro. «Non è stata in grado di andare avanti», ha spiegato un commercialista, consulente della difesa che, rispondendo agli avvocati Jacopo Pensa e Federico Papa, legali di Ventura, ha parlato di un «accertamento “cattivo”» da parte della Guardia di Finanza.

Simona-Ventura-2Di fatto sulla società, che secondo l’accusa non è operativa, vengono scaricati costi personali come parrucchieri, biglietti aerei, fiori o make up, il tutto per avere vantaggi sulla tassazione. Prima del consulente della difesa sono stati sentiti altri due testimoni, di cui uno ha sostenuto di «non aver mai discusso, mai parlato dei profili fiscali o tributari della società» con la conduttrice tv. L’ultima teste verrà ascoltata nell’udienza del 18 marzo prossimo. La Ventura potrebbe rilasciare dichiarazioni spontanee, il 13 maggio è prevista invece la discussione delle parti.

Fedez, quanto guadagna? La cifra milionaria della sua società

4016468_8_20181004065431 (1)Oltre a riempire i palazzetti e svettare in testa alle classifiche, Fedez nell’ultimo periodo ha – da bravo manager di se stesso – iniziato a diversificare le proprie attività così si sta facendo largo nel campo dell’imprenditoria digitale: ma quanto guadagna il marito di Chiara Ferragni tra post su Instagram, musica, show televisivi e diritti? Il rapper ha una sua società, Zedef srl gestita dalla moglie, ma finora non si conosceva la cifra milionaria guadagnata l’anno scorso: a fronte di 700mila euro di spese, i ricavi si aggirano intorno ai 2,68milioni di euro, l’86% in più rispetto all’anno precedente… Non male per uno che deve ancora spegnere 30 candeline.