Verissimo, Cristina Chiabotto: «Aspetto una bambina, all’inizio della gravidanza ho avuto il Covid»

Cristina Chiabotto e la confessione a Verissimo: «Aspetto una bambina, all’inizio della gravidanza ho avuto il Covid». L’ex Miss Italia, ospite sabato pomeriggio nel salotto di  Silvia Toffanin, svela il sesso del bebè che aspetta da Marco Roscio, imprenditore sposato nel 2018.

x5717816_1501_cristina_chiabotto_verissimo.jpg.pagespeed.ic.-HUwPDpaQ8

A Verissimo Cristina Chiabotto , che è in dolce attesa di una bambina, racconta il periodo bellissimo che sta vivendo e a Silvia Toffanin confida: «Ho chiuso questo 2020 con una cosa positiva. Sono al sesto mese, ma ho aspettato a dirlo perché nel primo periodo della gravidanza ho avuto il Covid, anche se fortunatamente in forma leggera. Ho fatto – aggiunge – un mese di quarantena, per cui per scaramanzia ho dovuto proteggermi un po’ prima di annunciarlo».

Coronamento di una favola d’amore, Cristina dice: «Sono sicura che dietro questo dono ci sia la mia nonna, venuta a mancare per colpa proprio del Covid a maggio. Il ciclo della vita continua. Per un’anima che va via, un’anima arriva».

Carla Fracci rivela a Verissimo: «Ho avuto solo un figlio, ma è stato un errore…». Silvia Toffanin commossa

Carla Fracci a Verissimo: «Ho avuto solo un figlio, ma è stato un errore». Silvia Toffanin commossa. Oggi, la ballerina – considerata tra le migliori étoile del 900 – è stata ospite nel salotto di Canale 5 e ha rivelato un aspetto inedito della sua vita privata.

carlafracci_verissimo_16193435

«Mio marito Beppe – ha raccontato – l’ho conosciuto alla Scala. Era l’assistente di Luchino Visconti, ma era già fidanzato. Quando feci Giulietta, portò tutti gli amici a vedere lo spettacolo. Dopo nove anni ci siamo sposati. Poi sono diventata mamma di Francesco, che ora ha due figli che adoro».

Poi la confessione personale: «Avrei voluto altri figli, ma mio marito no perché avrei fatto torto al figlio che rimaneva a casa. È stato un errore. Gli affetti sono la cosa principale. L’imitazione di Virginia Raffaele? Mi piace molto, è una ragazza sincera e spontanea. L’ho vissuta come un omaggio». Poi l’appello finale: «Bisogna aiutare il balletto».

Matilde Brandi disperata a Verissimo: «Il mio compagno mi ha lasciata con un messaggio». Silvia Toffanin senza parole

Matilde Brandi disperata a Verissimo: «Il mio compagno mi ha lasciata con un messaggio». Silvia Toffanin senza parole. L’ex gieffina ospite domani in esclusiva a Verissimo racconta per la prima volta la fine della storia d’amore con il compagno Marco durata, tra alti e bassi, quasi 17 anni.

verissimo_ Matilde Brandi_lacrimejpg_15171044

«L’anello che aspettavo non è mai arrivato. Marco mi ha lasciata». Matilde Brandi, ospite domani in esclusiva a Verissimo racconta per la prima volta la fine della storia d’amore con il compagno Marco durata, tra alti e bassi, quasi 17 anni: «Quando sono uscita dalla Casa (del Grande Fratello Vip ndr) ho trovato un uomo freddo. Ci sono rimasta male, non comprendevo cosa fosse accaduto, anche se avevamo già passato un agosto non bellissimo a causa di una crisi. Poi, ho capito che c’era qualcosa che non andava».

Ai microfoni del talk show, la showgirl commossa confida: «Quello che mi dispiace di più è che sono stata io stessa a chiedere tramite un messaggio se volesse stare ancora con me. Lui mi ha risposto di ‘no’. Non me l’ha detto in faccia. Mi sarebbe piaciuto un confronto e conoscere i motivi – e aggiunge – da quel momento in poi è sparito, non lo vedo da tre mesi».

A Silvia Toffanin che le chiede se il compagno abbia preso questa decisione per un’altra donna, la showgirl ammette: «Gli ho fatto la domanda, non ha negato. Forse, non mi ha mai amata perché non ha mai accettato quella che sono. Con Marco mi sono sempre sentita una donna sbagliata. Volevo essere solo amata un po’ di più.Adesso voglio aprire la porta a un uomo che mi accetti per quella che sono».

Patrizia De Blanck choc a Verissimo: «Mi ha chiesto di ucciderla perché non voleva più vivere». Silvia Toffanin senza parole

Patrizia De Blanck choc a Verissimo: «Mi ha chiesto di ucciderla perché non voleva più vivere». Silvia Toffanin senza parole. Oggi, la contessa De Blanck, da poco uscita dal Grande Fratello Vip, è stata ospite nel salotto di Canale 5 di Silvia Toffanin e ha ripercorso a cuore aperto tutta la sua vita, tra passioni e grandi dolori.

Patrizia-De-Blanck

«Ho avuto una vita molto tosta – spiega Patrizia De Blanck -. Da piccola non ho ricevuto coccole, sono stata messa in collegio a 7-8 anni. Mia madre era una donna bellissima, che si eccitava solo con il potere. A lei piacevano solo gli uomini di potere. Quando ho iniziato a diventare bella, mia madre ha iniziato a vedermi come una competitor. Per andare via di casa, mi sono sposata con Anthony. Mia madre l’ho amata dopo. Era una donna dei suoi tempi. Quando l’ho vista prima di morire, che stava con i pugnetti chiusi nel letto, le volevo dire tutto quello che non le avevo detto. Lei non voleva più vivere, mi ha chiesto di ucciderla, ma io ovviamente non volevo. Abbiamo litigato, poi dopo due giorni è morta».

Poi, la Contessa De Blanck ha parlato dei suoi tanti amori: «Ho fatto con gli uomini quello che loro in genere fanno con le donne. Una Casanova un gonnella. Ma innamorata veramente sono di Peppino, il papà di Giada e di un’altra persona che è ancora in vita. Negli altri casi, mi divertivo a interpretare una parte. In genere, avevo un fidanzato e un amante. Mi sono divertita. L’unico che ho amato è stato Peppino. Ci siamo lasciati per una tragedia di cui non parlo. Mi ha detto che stava morendo, mentre eravamo in macchina. Per il suo compleanno, ho organizzato una cena. Alla fine della serata, lo tenevo in braccio e lui mi è spirato tra le braccia».

Gerry Scotti, il dramma a Verissimo: «Purtroppo non ce l’ha fatta…». Silvia Toffanin scoppia a piangere

Su Leggo.it le ultime notizie. Gerry Scotti in lacrime a Verissimo: «Purtroppo non ce l’ha fatta…». Silvia Toffanin scoppia a piangere. Oggi, il conduttore è stato ospite nel salotto di Canale 5 e ha parlato della sua battaglia vinta contro il Covid.

133814518-8fe63890-b6e7-41a4-bda8-bc81ae00c92b

«Dopo una settimana di dolori – spiega Gerry Scotti – sono andato in ospedale per un controllo e mi hanno detto di fermarmi. Ero in un reparto Covid e il panorama erano persone molto malate, con caschi e respiratori. Io ero quello che stava meglio. All’inizio avevo l’ossigeno con la mascherina. Ho avuto il casco ed è stata l’esperienza più straniante. È una specie di tortura per chi soffre di claustrofobia, ma è una delle strade più sicure per uscire dalla malattia. Hanno preferito trasferirmi nell’anticamera della terapia intensiva perché dovevo essere monitorato tutta la notte. Dopo 36 ore sono tornato nella mia stanzetta. Poi è lunga, prima di riprendere le forze. È lunga anche da guariti. Mi scrivevo con Carlo Conti e Iva Zanicchi, che erano ricoverati nello stesso momento. In quei momenti, se sei credente, è un buon momento per pregare. Quando capisci che le tue condizioni non sono così critiche, ti viene più di pregare per gli altri. Sono passato da chiuso nella stanza d’ospedale, a chiuso nella mia stanza. Ma ero ancora positivo. Oggi, mi sento bene. Maria De Filippi è di poche parole, ma sempre le parole giuste nel momento giusto, è stata una sorella».

Poi, Gerry Scotti ricorda in lacrime Veronica Franco, la concorrente di Tu si Que Vales: «Se fosse riuscita ad arrivare alla finale, avrebbe vinto. Purtroppo non ce l’ha fatta. È la vincitrice morale». Silvia Toffanin scoppia a piangere. Emozione in studio.

Michelle Hunziker choc a Verissimo: «È venuto con la pistola fuori al teatro dove stavo lavorando». Silvia Toffanin allibita

Michelle Hunziker choc a Verissimo: «È venuto con la pistola fuori al teatro dove stavo lavorando». Silvia Toffanin allibita. La conduttrice svizzera, ospite oggi nel salotto di Canale 5, ha parlato di un periodo molto delicato della sua vita.

ms

«Ho avuto molti stalker – spiega Michelle Hunziker – alcuni estremamente pericolosi. Uno era convinto che fossi la sua anima gemella e quando si è sentito rifiutare, mi ha avvertito tramite una mail che sarebbe venuto con una pistola fuori al teatro dov’ero in tournée. E così è stato, per fortuna io avevo avvertito la polizia».

Continua Michelle Hunziker: «Qualche anno fa, ho ricevuto una lettera di minaccia in cui mi chiedevano dei soldi altrimenti avrebbero acidificato Aurora. Ho stravolto la sua vita e le ho messo una guardia del corpo per proteggerla. Bisogna denunciare. Anche la violenza psicologica è devastante, sentirsi continuamente sminuite, non bisogna avvertirla come normalità. La cosa più importante è l’indipendenza».

Manuela Arcuri, la paura segreta a Verissimo: «Ero innamorata di Gabriel Garko. Forse sono caduta nella loro rete». Silvia Toffanin stupita

Manuela Arcuri, la paura segreta a Verissimo: «Ero innamorata di Gabreil Garko. Forse sono caduta nella loro rete». Silvia Toffanin stupita. L’attrice racconta per la prima volta in tv, tutta la verità sulla sua storia d’amore da copertina e il rapporto con la Ares e Alberto Tarallo.

Manuela-Arcuri-su-Ares-gate-768x480

Manuela Arcuri racconta per la prima volta in tv, a Verissimo, la sua verità in merito alla sua storia d’amore con Gabriel Garko: «Forse sono caduta anch’io nella rete di qualcosa di organizzato a tavolino. Non so se per lui sia stata una storia finta, ma per me è stata vera. Sentendo le sue dichiarazioni mi viene da pensare che forse anch’io sono una vittima e mi dispiacerebbe tantissimo. Anni fa – prosegue – abbiamo avuto una relazione durata qualche mese e non posso dire fosse una cosa falsa e organizzata. Ero innamorata e tra noi c’era una grande attrazione fisica, ci piacevamo tantissimo. È durata poco, però per quel breve periodo lui era il mio fidanzato: per me è stata una storia vera».

In merito al coming out di Gabriel Garko, l’attrice confessa: «Non mi ha mai detto nulla, c’erano delle voci, avevo forse dei dubbi, ma non ho mai avuto certezze. Con me non si è mai aperto e forse ha sempre mantenuto una maschera fingendosi eterosessuale. Immagino quanto abbia sofferto, nascondersi sempre non dev’essere stato facile e mi dispiace tantissimo. Non ci sentiamo da un po’ di tempo, l’ho cercato durante il lockdown ma non sono riuscita a parlagli. Forse perché già stava cominciando a pensare di dire la sua verità e si sentiva un po’ in difetto nei miei confronti».

A Silvia Toffanin, che gli chiede se tornerebbe a lavorare con Garko, rivela: «Certo che lo farei. Mi dispiacerebbe se mi avesse preso in giro per apparire quello che non era, ma sono passati tanti anni. È stato il mio collega più fedele. Abbiamo lavorato tantissimo insieme e per me non è cambiato niente. Tornerei a recitare con lui con una verità in più».

Manuela Arcuri parla poi anche del suo passato professionale con il mondo Ares: «Lavorando con loro ho solo avuto benefici. Mi hanno dato tantissimo, sono stati come una famiglia, erano delle persone che ti davano consigli, che ti aiutavano e ti indirizzavano: mi hanno fatto solo del bene e non posso dire niente di male. Li ringrazierò per sempre, persone meravigliose e generosissime. Mi hanno trattato come una star, ma trattavano tutti allo stesso modo, ospitavano gli attori in questa casa meravigliosa e non gli facevano mancare niente. Mi dispiace sentire dopo anni queste cose: perché queste cattiverie non sono state dette nel periodo d’oro ma sono uscite solo ora quando l’Ares è finita? Questa cosa non mi va giù. Tra me e Alberto Tarallo è rimasta una bellissima amicizia e lui è molto amareggiato per quello che ha sentito. Non riesce a capire il motivo di tutta questa cattiveria e non riesce a spiegarsi la non riconoscenza».

Sulle parole di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra dette nella casa del Grande Fratello Vip, dichiara: «Li ho conosciuti durante le mie ultime fiction, ho lavorato con loro e penso sia grazie ad Ares se hanno avuto la possibilità di andare al Grande Fratello. Quando li ho frequentati sul set mi sembravano persone felici della loro carriera e di quello che stavano facendo, non ho visto nessun malessere”.