Rita Pavone, lite con Anna Tatangelo ad All Together Now. «Tu cantavi con Gigi D’Alessio…». Lei va fuori di sé. «Scatta la rissa»

Rita Pavone, lite con Anna Tatangelo ad All Together Now. «Cantavi con Gigi D’Alessio…». Lei va fuori di sé. «Scatta la rissa». Pochi minuti fa, è andata in onda su Canale 5, un’accesa discussione tra le due giurate del programma condotto da Michelle Hunziker. Ma andiamo con ordine.

126298130_2141400382658871_8141384524531503468_o-2

Sul palco si sono appena esibiti gli Amabili, il duo formato da marito e moglie che continua a dividere il muro. Se c’è infatti chi chiede a lei di farsi da parte dal momento che il marito avrebbe una vocalità superiore, c’è anche chi li vuole assolutamente insieme. Anna Tatangelo è tra coloro che non li separerebbe mai: «Non vedo tutta questa differenza, siete belli insieme».

A questo punto, Rita Pavone le lancia una frecciatina: «Anche tu cantavi in coppia con Gigi D’Alessio…». Anna Tatangelo va su tutte le furie e voltandosi verso la cantante afferma: «Adesso ti rispondo bene. Io e Gigi abbiamo fatto insieme una canzone vent’anni fa. Poi lui lavora da trent’anni e io da vent’anni ognuno per la sua strada. Poi è vero, nella vita ci siamo separati, ma non sono l’unica separata qui». Francesco Renga ironizza: «Scatta la rissa».

Su Twitter, i fan sono con Anna Tatangelo: «L’hai asfaltata». Rita Pavone replica con un post su Twitter: «A chi ha trenta followers io non rispondo».

Belen canta “Come te non c’è nessuno” e fa impazzire il web: “Non dico a chi la dedico…”

Che Belen Rodriguez, oltre alle cu. rve se. xy, avesse anche una voce da usignolo lo sapevamo già. E questa volta la showgirl argentina ha incantato i fan di Facebook con un’interpretazione molto romantica.

2238039_belen_canta (1)

Nel video postato sul social, l’ex signora De Martino si esibisce cantando il successo di Rita Pavone “Come te non c’è nessuno” e in breve tempo il video diventa virale.
Alla fine dell’esibizione Belen invita i suoi fan a dedicare il brano a qualcuno di speciale. “Ma – conclude – io non dico a chi lo dedico”. A buon intenditor…