Sonia Bruganelli pubblica la foto di un’hater: «Perché la faccia me la devo rifare io?». Scatta la polemica

Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti su Sonia Bruganelli e le risposte agli haters. La moglie di Paolo Bonolis non ha paura di attirare le critiche e condivide sui social tutto quello che ritiene più opportuno. Sotto accusa per aver ostentato più volte il suo stile di vita privilegiato, in uno degli ultimi post ha messo non solo la sua faccia ma anche quella di un “hater”, una donna comune che le avrebbe consigliato di rifarsi. «Me vs …. Perché la faccia me le devo rifare proprio io?», si legge nella didascalia di una foto che mette i volti a confronto con tanto di tag.

5342275_1441_sonia_bruganelli_paolo_bonolis_pubblica_foto_hater_polemica

Alcuni amici vip hanno apprezzato il coraggio, mentre altri followers hanno trovato scorretto pubblicare la foto della persona denigrandone l’aspetto fisico. Di sicuro la Bruganelli non le manda a dire. Recentemente è stata attaccata per aver postato le immagini della vacanza a Formentera in un’estate in cui tutti cercano di privilegiare mete italiane.

Schermata 2020-07-12 alle 14.38.17_12143906

«Sarebbe stato decisamente più onorevole far le vacanze in casa nostra… Le critiche se le cerca. Comincio ad aver il dubbio che lo faccia di proposito… O sbaglio?», aveva scritto un utente. «Staremo qui solo qualche giorno, poi ad Agosto in Sardegna. Ma qui a Formentera ci sono tanti ristoratori italiani che hanno diritto di riprendere le attività come quelli che lavorano in Italia. Ogni sera vi farò conoscere la storia di uno di loro», la replica della Bruganelli.

Ivana Spagna e l’infanzia povera: «Non avevamo soldi, i miei hanno fatto debiti per farmi rifare il naso»

Ivana Spagna, oggi brava e affermata cantante italiana, ha rivelato particolari commoventi sulla sua infanzia in una lunga intervista con Eleonora Daniele. Ospite a Storie Italiane su Rai1 la Spagna ha raccontato: “Eravamo una famiglia molto umile, anzi eravamo una famiglia povera. A volte non avevamo niente da mangiare, come è capitato a una vigilia di Natale: se non fosse venuto un nostro zio a portarci un cappone, del formaggio e un pandoro, noi non avremmo avuto neanche il pranzo di Natale”.

Ivana-Spagna-prima-dopo (1)

Ivana Spagna, poi, ha aggiunto: “Eravamo poveri, ma tutto l’amore che dei figli possono avere lo abbiamo avuto. Non avevamo soldi a casa ma eravamo felici. Mi accompagnavano ai concorsi. Mio padre aveva una bianchina di terza mano e metteva dentro sempre 3mila lire di benzina. Passava dal benzinaio e diceva poi passo a pagare. C’erano code dappertutto: dove prendevamo i generi alimentari e tutto il resto… non si arrivava mai economicamente a fine mese. Una volta a un concorso non siamo arrivati perché siamo rimasti a piedi. È finita la benzina. È passato un motociclista. Ha chiesto se poteva far qualcosa… e siamo riusciti a ripartire. Mio padre gli ha detto ‘se un giorno mia figlia dovesse diventare una cantante le darà un premio o un regalo’. Magari lo trovassi quel motociclista”.

Lo sforzo economico maggiore compiuto dai suoi genitori, però, secondo Ivana Spagna è stato quello di trovare il denaro per aiutarla a superare un difetto estetico per il quale soffriva molto: “Io piangevo per rifarmi il naso. Mia madre e mio padre non avevano soldi, ma avevano capito quanto questo naso mi stesse rovinando l’esistenza. Mi sentivo complessata, mi chiudevo in me stessa. Avevo una collezione di occhiali da due lire molto grossi, perché mi sembrava che così la gente mi vedesse di meno. Andavo nei bar e mi mettevo all’angolo. Avevo 16 anni. I miei genitori hanno deciso di farmi fare questa operazione, ma non c’erano soldi e hanno fatto debiti. Per questo li ringrazierò per sempre”.