Alex Zanardi, il VIDEO con le immagini dal luogo dell’incidente

Alex Zanardi, il video con le prime immagini dal luogo dell’incidente in seguito al quale sarebbe ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Le Scotte di Siena. A pubblicarle su twitter è Roberto Viggiani, giornalista del TgR Toscana. Dal video, pubblicato anche su RadioSienaTv, si può notare l’handbike del campione gravemente danneggiata a bordo strada che avrebbe terminato la corsa contro un’auto parcheggiata. Sullo sfondo il camion articolato contro il quale Zanardi si sarebbe schiantato dopo aver perso il controllo del mezzo in curva invadendo così la corsia opposta.

5299475_1701_alex_zanardi_come_sta_oggi_20_giugno_2020

Da chiarire la dinamica esatta dell’incidente e il motivo per cui in quel tratto stesse procedendo un mezzo pesante durante una corsa. L’atleta stava partecipando a una delle tappe della staffetta di Obiettivo tricolore, viaggio che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica.

L’incidente è accaduto all’altezza di una curva, lungo la statale 146 che da Pienza porta a San Quirico d’Orcia (Siena) questo pomeriggio, intorno alle 16:45. Da quanto appreso l’handbike del pilota stava procedendo in discesa quando si è scontrata con un camion che procedeva in direzione opposta. Da chiarire se sia stato Zanardi a sbandare. Il pilota era insieme a un’altra decina di partecipanti della staffetta di atleti paralimpici Obiettivo Tricolore: si erano staccati di circa un km dal gruppo più numeroso. Da Pienza dovevano raggiungere San Quirico.

Giuseppe Rizza, l’ex Juve ricoverato per un’emorragia cerebrale. I messaggi social di Marchisio, Giovinco e Totti

Paura per il calciatore Giuseppe Rizza, 33 anni, ex Juventus. Il giovane, un passato nelle giovanili bianconere e all’epoca compagno di Claudio Marchisio e Sebastian Giovinco, è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cannizzaro di Catania, dopo essere stato colto all’improvviso da un’emorragia cerebrale.

5280118_1908_giuseppe_rizza_juventus_grave

Rizza ha avuto un malore improvviso ed è ora ricoverato nel reparto di rianimazione. L’ex compagno Marchisio, con un video sul suo profilo Instagram, ha mostrato la sua vicinanza: e non è stato l’unico, tra ex compagni e amici. «Ciao Peppe, spero che questo messaggio possa darti la forza di tornare tra noi, come quando in campo non mollavi mai, correvi tantissimo e davi tutto per la tua squadra. Non mollare perché devo venirti a trovare, ok? Un abbraccione».

«Ciao Peppe, sono Seba. Ma che fai? Dai, sveglia, che appena riusciamo ci vediamo. Ti mando un forte abbraccio», le parole di Sebastian Giovinco. «In campo aveva tanta grinta, sono sicuro che lotterà per ritornare con noi. Incrociamo le dita e aspettiamo Peppe», dice invece Mimmo Criscito. Anche Francesco Totti ha detto la sua: «Tieni duro e non mollare, daje Giuseppino».

Alessandro Del Piero ricoverato: «Ancora non ci credo come una cosa piccola possa fare così male»

Alessandro Del Piero è stato ricoverato in ospedale, ma rassicura i followers sulle sue condizioni di salute dal suo account Instagram. Niente di grave, ma qualcosa di fastidioso.

istantaneaschermo2020-05-1723_MASTER.27.53-ksng-u31802242711458c9d-656x492corriere-web-sezioni

L’ex capitano della Juventus, infatti, è indisposto a causa dei calcoli renali. «Ancora non ci credo come una cosa piccola solo 3mm possa fare così male», ha scritto nel post a corredo di un paio di foto che lo vedono sul lettino del nosocomio con indosso la mascherina.

Solo un po’ di paura e qualche fitta dolorosa, ma sta bene e guarirà presto. La Juventus ha fatto sentire subito la sua vicinanza al suo storico campione. «Auguri di pronta guarigione, get weel soon», il messaggio del club bianconero. Anche molti amici e icone dello sport gli hanno augurato di rimettersi, tra questi Max Biaggi e Louis Figo.

«Forza capitano», «Siamo con te», «Riprenditi presto», «Sei sempre il più forte», sono soltanto alcuni dei messaggi postati dai tifosi di Pinturicchio e della vecchia signora.

Malore per il regista Tinto Brass: grave in terapia intensiva

Il regista Tinto Brass, di 86 anni, è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea di Roma a causa di una febbre improvvisa. Attualmente è in terapia intensiva e la prognosi è riservata. A chiamare i soccorsi è stata la moglie, Caterina Varzi, che era con lui quando ha avuto il malore nella notte. Nel 2010 Brass, che è considerato il maestro del cinema erotico italiano, era stato colpito da ictus.

“Fino all’ora di cena tutto bene, poi gli è salita la febbre e alla fine ho dovuto chiamare un’ambulanza perché stava male”, ha raccontato la moglie del regista a Il Corriere della Sera. “Ora i medici stanno facendo alcuni accertamenti, si tratta di un momento delicato e deve stare sotto osservazione”, ha aggiunto.

Il bollettino dei medici: “E’ vigile e collaborante” – Il bollettino medico diffuso riguardo le condizioni di Brass parla di “discrete condizioni generali”. Il regista “è vigile e collaborante”. Ulteriori esami sono tutt’ora in corso.

Alex, baby calciatore muore ad appena 12 anni: il mondo del calcio è sotto choc

alex parera morto 12 anni calciatore_07121809Il mondo del calcio è sotto choc per la morte di Alex Parera, baby calciatore e capitano dell’Ec Granollers, una squadra catalana di terza divisione: Alex aveva solo 12 anni ed era una colonna dell’under 13 del suo club. La notizia ha sconvolto il calcio spagnolo ed europeo: il ragazzino si era sentito male dopo la notte di Capodanno ed era stato ricoverato in ospedale, ma pochi giorni dopo non ce l’ha fatta.

Negli ultimi giorni tutto il calcio catalano e spagnolo si era stretto intorno alla sua famiglia: ma il giovane cuore di Alex non ha retto. Un dramma che fa tornare alla mente la tragica scomparsa di Davide Astori, meno di un anno fa, quella di Piermario Morosini nel 2012 e l’altra, proprio in Spagna, di Antonio Puerta, protagonista nel Siviglia che vinse la Coppa Uefa nel 2007 e stroncato da un infarto pochi mesi dopo.

«Alex Parera ci ha lasciati stasera. Inviamo le più sincere condoglianze agli amici e alla famiglia in questo momento difficile – si legge in un comunicato ufficiale del club – Capitano, il mondo del calcio ti ricorderà sempre e la tua stella brillerà di luce propria. Addio per sempre, piccolo». Parole che commuovono, nella speranza che si possa fare sempre di più in futuro per evitare tragedie simili tra gli atleti di tutte le età.

Simona Ventura in ospedale dal figlio Niccolò

C_2_fotogallery_3082590_upiFoto1F (1)Simona Ventura al capezzale del figlio Niccolò ricoverato in una clinica milanese. Il ragazzo con la flebo al braccio, mamma Simo che lo bacia in fronte e un messaggio di ringraziamento al personale medico del reparto di Ortopedia e Traumatologia. Dai follower gli auguri di pronta guarigione…

Isola, paura per Stefano Bettarini ricoverato in ospedale: “Un attacco dei mosquitos”

Ha guadagnato il ruolo di inviato all’Isola dei Famosi con la sua partecipazione al Grande Fratello Vip, ma sembra che per Stefano Bettarini il lavoro non sia semplice.

16229317_222199031578355_4630400140123832320_n

A complicargli la permanenza e la conduzione un attacco dei mosquitos: “Problemi per Stefano Bettarini, 44, in Honduras – fa sapere Alberto Dandolo per “Oggi” – L’inviato dell’Isola dei Famosi è stato costretto a un ricovero lampo per colpa di una infezione causata dalle punture dei mosquitos. Al suo capezzale è accorsa la sorella Simona, che sarà la sua “assistente” per tutta la durata del reality”.