Video hard di una dottoressa sul web, 10 indagati: anche ex calciatore del Brescia e la figlia di un allenatore

Alcuni video hard di una dottoressa bresciana 40enne erano diventati pubblici e virali finendo sui telefonini di migliaia di persone prima in città, poi in Italia e anche all’estero: dopo la sua denuncia per il caso di revenge porn, la Procura di Brescia ha iniziato ad indagare. E le indagini si sono concluse nei giorni scorsi, con l’iscrizione nel registro degli indagati di ben 10 persone, come riporta il Giornale di Brescia.

x5635111_1745_video_porno_dottoressa_brescia.jpg.pagespeed.ic.hYkBpR1cye

Si tratta di otto uomini e due donne: tra essi un ex calciatore del Brescia, la figlia di un allenatore di calcio che conosceva bene il marito della vittima, un personal trainer e anche un agente di polizia locale di origini piemontesi. La vittima, una volta diventato il caso di dominio pubblico, era stata licenziata «per danno di immagine» dallo studio dove lavorava. Tutti gli indagati ora avranno venti giorni di tempo per farsi interrogare dal pm Benedetta Callea o per depositare memoria scritta.

La insegue e le abbassa i pantaloni al supermercato: il video delle due amiche che tutti guardano

Hanno cominciato farsi scherzi tutti al femminile per poi condividerli sulle loro pagine social, e non è stata una grossa sorpresa il successo che hanno ottenuto. Loro sono le Eighty83Three, un gruppo di giovani e bellissime ragazze australiane che si divertono (e stanno diventando piuttosto famose) a prendersi gioco l’una dell’altra.

m_cl7a

Stavolta le protagoniste sono principalmente due, Belle e Jadey, e lo scherzo principale è quello di rincorrersi in luoghi pubblici e abbassare i pantaloni l’una all’altra. Ma anche versare bevande sui capelli o disturbare il sonno con fastidiose trombette da stadio.
Il video, pubblicato con il classico “tagga un amico” è stato visto più di cinque milioni di volte.