Maradona, Mughini: «Era sfatto e disperato». La Zanzara choc: «Non si può piangere un cocainomane»

Stanno facendo discutere le parole di Giampiero Mughini su Diego Armando Maradona, ieri sera a Stasera Italia, in onda su Rete 4. Ospite della trasmissione di Barbara Palombelli insieme al giornalista Sandro Sabatini e al senatore Gianluigi Paragone, Mughini ha dato il suo parere sul Pibe de Oro, molto diverso da quello più gettonato in queste ore: Maradona, ha detto Mughini «è morto a 60 anni, ma era sfatto, frantumato e disperato da anni».

5609569_1417_maradona_mughini_cruciani_cocainomane

«Le sue ultime immagini – ha detto Mughini – sono raccapriccianti dal punto di vista umano, e lo dico con commozione. Era un essere sfatto dalle sue abitudini. E d’improvviso lo facciamo santo? Ma no, ma no. Era un grandissimo atleta, un figlio del secolo, drammatico e contraddittorio». Le parole di Mughini hanno ovviamente fatto esplodere la polemica sul web: qualcuno lo difende e gli dà ragione, sostenendo che Maradona non fosse un esempio da seguire per la sua vita sregolata. Ma in tanti lo attaccano, difendendo il diritto di Diego di essere giudicato per ciò che faceva in campo: magie indimenticabili.

“NON SI PUO’ PIANGERE UN COCAINOMANE” Ma Mughini non è stato l’unico a usare parole di dubbio gusto sul Pibe de Oro scomparso ieri. Nell’ultima puntata del programma radiofonico ‘La zanzara’ (Radio 24), condotto da Giuseppe Cruciani con Davide Parenzo, Cruciani ha attribuito la frase «Non si può piangere un cocainomane» sul calciatore scomparso al ‘collega’ Parenzo, che ha negato però di averla detta, facendo scoppiare un piccolo giallo.

Nel programma Cruciani afferma all’indirizzo di Parenzo: «Tu mi hai detto prima, molto chiaramente, fuori della trasmissione, ‘perché emozionarsi così tanto con la morte di una singola persona, muoiono seicento, settecento, ottocento persone al giorno, le persone si stracciano le vesti perché muoiono settecento, ottocento persone e adesso c’è il lutto nazionale. Sai che in Argentina hanno fatto tre giorni di lutto nazionale – me lo hai detto tu – era un cocainomane – me lo hai detto tu – non si può piangere un cocainomane». Parenzo ha risposto «non l’ho mai detto», Cruciani ha insistito: «mi hai detto che era anche uno che ha distrutto la sua vita, non era un esempio, lo hai detto tu».

L’estate hot di Rita Ora, in topless a Corfù in una villa da 19mila euro a notte: ma sui social è polemica

Bikini succinti, micro costumi e topless da infiammare la Rete. Rita Ora continua a postare scatti ad altissimo tasso erotico in cui mostra le sue curve conturbanti con pochissimi pezzi di stoffa addosso. Lo fa mentre trascorre le sue vacanze, prima a Ibiza e poi a Corfù in una villa da superstar che le costa 19mila euro a notte. Ma con la risalita dei casi in Spagna e Grecia sui social in molti insorgono…

105052129-1d486063-7305-4f29-8eb6-90f5e31e8a0a-768x427

La casa di 1.000 metri quadrati può ospitare fino a 14 persone, offre una splendida vista a 180 gradi sulla costa greca e albanese, ha un cinema e una cascata d’acqua che si tuffa nella immensa piscina. Ed è proprio da lì che la sensuale popstar, in acqua senza reggiseno o con un due pezzi audace e underboob, posa per una serie di scatti che smuovono i sensi.

29 anni, di origine kosovara Rita Ora non ha mai smesso di sfoggiare le sua curve nemmeno in tempo di lockdown. Ha trascorso infatti la quarantena in Inghilterra postando scatti che la ritraevano in lingerie o in costume dal giardino di un fattoria presa in affitto con alcuni amici. Poi, quando il lockdown si è allentato è partita prima per la Spagna e adesso in Grecia.

Ma c’è chi già polemizza sui social: “Non penserà mica di tornare in Inghilterra senza prima essersi sottoposta a tampone e aver fatto un periodo di quarantena?”

Belen Rodriguez e lo scatto con il figlio suscita polemiche: «Ma è gelosa di Stefano?»

Fan divisi di fronte a uno degli ultimi post di Belen Rodriguez su Instagram in cui si mostra in una strana posa con il figlio. La foto pubblicata dalla showgirl argentina voleva essere una dichiarazione d’amore materno ma ha suscitato qualche polemica.

5410478_40_20200818061922 (1)

Nello scatto in bianco e nero, Belen appare sdraiata a terra e Santiago sembra vegliarla. “Te amo” scrive lei nella caption. “Scusate, ma questa foto è traumatica. Come può una madre scattarsi una foto così? Non sa più come mettersi in mostra. Allucinante” annota ad esempio qualcuno. “Cosa mi rappresenta questa foto? Una madre sdraiata per terra, il figlio accanto. Sei svenuta?” osserva un altro follower. “Fai la morta?”, “Ma cosa fa?” chiedono altri fan. E tra i gli utenti di Instagram c’è chi pensa che Belen sia gelosa del rapporto del suo ex con il piccolo Santiago. “Ma ti infastidisce che Stefano posta foto e storie con Santi? Subito che lo fai te” ha commentato infatti qualcuno.

Sonia Bruganelli pubblica la foto di un’hater: «Perché la faccia me la devo rifare io?». Scatta la polemica

Su Leggo.it gli ultimi aggiornamenti su Sonia Bruganelli e le risposte agli haters. La moglie di Paolo Bonolis non ha paura di attirare le critiche e condivide sui social tutto quello che ritiene più opportuno. Sotto accusa per aver ostentato più volte il suo stile di vita privilegiato, in uno degli ultimi post ha messo non solo la sua faccia ma anche quella di un “hater”, una donna comune che le avrebbe consigliato di rifarsi. «Me vs …. Perché la faccia me le devo rifare proprio io?», si legge nella didascalia di una foto che mette i volti a confronto con tanto di tag.

5342275_1441_sonia_bruganelli_paolo_bonolis_pubblica_foto_hater_polemica

Alcuni amici vip hanno apprezzato il coraggio, mentre altri followers hanno trovato scorretto pubblicare la foto della persona denigrandone l’aspetto fisico. Di sicuro la Bruganelli non le manda a dire. Recentemente è stata attaccata per aver postato le immagini della vacanza a Formentera in un’estate in cui tutti cercano di privilegiare mete italiane.

Schermata 2020-07-12 alle 14.38.17_12143906

«Sarebbe stato decisamente più onorevole far le vacanze in casa nostra… Le critiche se le cerca. Comincio ad aver il dubbio che lo faccia di proposito… O sbaglio?», aveva scritto un utente. «Staremo qui solo qualche giorno, poi ad Agosto in Sardegna. Ma qui a Formentera ci sono tanti ristoratori italiani che hanno diritto di riprendere le attività come quelli che lavorano in Italia. Ogni sera vi farò conoscere la storia di uno di loro», la replica della Bruganelli.

Vittorio Sgarbi insulta alla Camera dei deputati Mara Carfagna e Giusi Bartolozzi: portato via di peso dall’Aula

Momenti davvero concitati alla Camera dei Deputati, durante la discussione sul caos Procure e sul dl Giustizia: Vittorio Sgarbi ha iniziato a insultare ripetutamente la deputata di Forza Italia, Giusi Bartolozzi, e la presidente di turno, Mara Carfagna. Alla fine, Sgarbi è stato espulso dall’Aula ma, rifiutandosi di uscire, è stato portato via di peso.

5308982_1457_vittorio_sgarbi_espulso_camera_insulti_mara_carfagna

Vittorio Sgarbi, intervenendo in Aula, aveva chiesto l’istituzione di una commissione d’inchiesta sulle Procure, ma la situazione è presto degenerata in polemica con altri deputati poco prima del voto sul decreto legge relativo a intercettazioni, scarcerazioni e app Immuni. Nel corso del dibattito, Vittorio Sgarbi se l’è presa con la deputata forzista Giusi Bartolozzi e Mara Carfagna, apostrofate con una lunga serie di insulti: «Vaffanculo, stronza, troia».

A quel punto, Mara Carfagna ha replicato così: «Le sue parole contro di me e contro la collega Bartolozzi sono inaccettabili». La deputata di Forza Italia, già ministra delle Pari Opportunità, ha ordinato l’espulsione di Vittorio Sgarbi dall’aula, ma il deputato e critico d’arte non ha voluto abbandonare l’Emiciclo, sedendosi tra gli scranni di Fratelli d’Italia prima e della Lega poi. Per questo motivo, quattro commessi lo hanno sollevato di peso, due per le gambe e due per le braccia, e lo hanno portato fuori.

Chiara Ferragni e la foto al bar, i fan non perdonano: «La mascherina è già passata di moda?»

Nel mondo dei social una cosa è certa: i fan non perdonano alcuna leggerezza. E Chiara Ferragni lo sa bene. Qualche scatto fotografico può facilmente diventare veicolo di insulti o una ramanzina. «La mascherina è già passata di moda?», è uno dei commenti dei follower della influencer più celebre d’Italia (e non solo) alle foto che la ritraggono al bar con in mano un bicchiere che sembra caffé freddo. «Se la foto te la fai con la mascherina non si offende nessuno eh», aggiunge un altro utente.

chiara_ferragni_senza_mascherina_04103017

Sicuramente indossare la mascherina è un motivo di sicurezza per se stessi e per gli altri, soprattutto dopo i non proprio esemplari comportamenti ravvisati nelle piazze italiane e in seguito alle polemica, spesso eccessiva, sulla movida dei giovani. Ma in questo caso ci sono due elementi validi per cui possiamo perdonare alla Ferragni il mancato utilizzo della mascherina.

Il primo è che la moglie di Fedez nell’immagine è sola, quindi non vi sono problemi di distanziamento e tutto sommato parliamo di uno scatto. La seconda è che la Ferragni è seduta al bar con un bicchiere davanti: chi di voi è in grado di bere un caffé, un cocktail o una semplice bevanda con la mascherina? Nessuno, è la risposta. Per questo motivo è permesso toglierla in questi momenti e durante le cene al ristorante.

E infatti in molti la difendono: «Per fare le foto è obbligatorio indossare la mascherina?», risponde una fan alle critiche piovute. E tutto sommato non possiamo che essere d’accordo.

Selvaggia Lucarelli, polemica su Jole Santelli: senza mascherina, tossisce su microfono e lo passa

Per prevenire il contagio da coronavirus bisogna lavarsi spesso le mani, coprire naso e bocca, starnutire e tossire nella piega del gomito. Queste raccomandazioni le conosciamo bene e gli esperti le ripetono fin dall’inizio della pandemia. Eppure c’è chi sembra incredibilmente dimenticarsene, come la presidente della Regione Calabria.

5215642_40_20200508080740

Jole Santelli, durante una conferenza stampa, ha tossito nella mano senza mascherina. Poi con quella mano ha passato il microfono alla persona al suo fianco che lo ha passato a un’altra. Il video di quel momento è divenuto virale sui social sollevando un vespaio di polemiche. Particolarmente critica anche Selvaggia Lucarelli che ha condiviso la clip su Twitter: “Manca solo lo starnuto sulla prima fila”. Insomma, la governatrice calabrese ha perso un’occasione per dare il buon esempio.