Paolo Mengoli, il suo dramma a Storie Italiane: «Ho scoperto di non essere il padre naturale di mia figlia». Eleonora Daniele incredula

Rivelazione inaspettata di Paolo Mengoli nella puntata di Storie Italiane di oggi, su Rai1. Ospitato in studio da Eleonora Daniele, il cantante Paolo Mengoli si è lasciato andare facendo una confessione del tutto inattesa, che ha lasciato senza parole sia la conduttrice che gli altri ospiti. “Dopo quasi venticinque anni ho scoperto di non essere il padre biologico della figlia che ho cresciuto. C’è stata anche una sentenza a riguardo” ha dichiarato, lasciando di sasso Eleonora Daniele.

foto_paolo_mengoli_storie_italiane

“Mi porto dietro questo segreto da anni, non l’ho mai detto a nessuno […] Ho cresciuto mia figlia pensando di essere suo padre. Nel 2009 ho avuto le prove: non era mia figlia. Da quel momento la cosa è finita in tribunale e si è protratta fino al 2015, quando anche una sentenza ha deciso che non ero il padre biologico” ha raccontato Paolo Mengoli con le lacrime agli occhi, rivelando inoltre: “Non ho più alcun rapporto con quella che credevo fosse mia figlia, è stata una sua decisione quella di interrompere i rapporti, eppure io l’ho amata all’inverosimile. Oggi ha 35 anni”.

Con molto tatto e discrezione, Eleonora Daniele, visibilmente in difficoltà, gli ha chiesto come ha scoperto il tutto. “Dopo una serie di comportamenti strani, sono stato indotto a fare degli accertamenti, fino a richiedere il disconoscimento di paternità. Ho anche fatto eseguire di nascosto il test del DNA” ha dichiarato, facendo calare il gelo in studio. “Mi sono portato dentro questo macigno per anni” ha poi concluso. Eleonora Daniele, rimasta di stucco, lo ha abbracciato virtualmente, invitandolo a tornare in una delle prossime puntate di Storie Italiane per raccontare tutta la vicenda con più calma e maggior chiarezza, soprattutto perché sono coinvolte anche altre persone.

Diletta Leotta, il debutto da scrittrice: «Il sorriso, la mia arma più forte»

Una attitudine naturale, quella di sorridere – “cerco di farlo sempre, non è una scelta studiata” – et voilà, ecco il titolo del libro di Diletta Leotta, conduttrice giornalistica e radiofonica, protagonista e spesso vittima dei social: Scegli di sorridere.

5519252_1925_cover_libro_diletta_leotta_settembre_2020

Quanto le è costato mettersi a nudo in un libro?
«Tanto. Per lungo tempo sono stata in silenzio, per disinnescare le polemiche. Poi ho cominciato a mettere nero su bianco, letteralmente in un quaderno, quello che mi stava accadendo. A dare un senso nuovo, il mio senso a quello che era successo. E il senso nuovo è stato quello di trasformare in opportunità gli eventi negativi, le fragilità in coraggio»

Ha subito violazioni della privacy anche su immagini intime, tentativi di ricatto e si confronta con costanti commenti di hater. Quello che non uccide, fortifica?
«Per me sì, ma il messaggio che voglio dare alle persone più giovani è che quello che mi è accaduto, può succedere anche a loro. È molto importante reagire in maniera positiva. Provando a sorridere e rialzandosi sempre».

Approccio ai social
«Non sono ossessiva, ma li uso per coltivare i miei talenti, per condividere il mio lavoro. E riguardo ai commenti, mi soffermo solo su quelli positivi, gli attestati di stima, le cose belle. Che sono decisamente più numerosi dei commenti cattivi. Consiglio a tutti di fare la stessa cosa».

Le sue letture-guida?
«I libri motivazionali, che lavorano su aspetti intimi della personalità. In borsa in questo momento ho Prosperità del medico e scrittore brasiliano Lair Ribeiro. Ho cercato di ispirarmi a lui e a questo genere di letteratura anche per scrivere il mio libro».

Quali sono le donne che ti hanno ispirato?
«Mia madre, mia nonna, le mie sorelle. Sono cresciuta in una famiglia siciliana matriarcale. Mia madre è molto forte, ha sempre lavorato, ma è sempre stata presente con i figli, anche nei momenti turbolenti dell’adolescenza. È ambiziosa e ha fatto scelte forti anche in controtendenza rispetto ai tempi e alle dinamiche siciliane. Lei è il mio riferimento principale».

Quali sono le cose che l’hanno ferito maggiormente?
«Gli attacchi gratuiti non fanno certo bene, né aver visto on line le mie foto intime, private; ma quello che mi ha ferito maggiormente sono stati gli attacchi gratuiti da parte delle donne. Spero che un giorno riusciremo a fare squadra».

Ci sono state anche sorprese positive?
«Sì, l’ho anche scritto. Ho conosciuto Lorenza, che mi è stata molto vicina in quel periodo ed è diventata una mia carissima amica. Se non avessi avuto queste brutte avventure forse ora non saremmo così legate».

Come ha reagito agli attacchi?
«Non mi sono mai fermata, bloccata. E il rischio c’era, perché di fronte a certe situazioni fuori controllo mi sono sentita disarmata. Ho reagito continuando a lavorare a fare cose nuove con professionalità, in maniera elegante, con studio quotidiano. Ho scelto di vivere meglio».

Come risponde alla critiche?
«Se sono costruttive ben vengano. Se servono a migliorarmi le accolgo con grande attenzione. D’altronde io sono la prima critica di me stessa, amo giudicarmi. Ho aspettative molto alte nei miei riguardi, nello studio come nella professione. Mi considero umile e penso sempre che si possa migliorare, non mi sentirò mai arrivata».

Giulia De Lellis e Aurora Ramazzotti, le lodi per il post coi brufoli: «Il coraggio che mi mancato…»

Giulia De Lellis loda Aurora Ramazzotti per il suo coraggio. Il post di Aurora Ramazzotti e le imperfezioni della sua pelle ha ricevuto il plauso di molti colleghi del mondo dello spettacolo e del web, a cui si aggiunge Giulia De Lellis.

5357428_1451_giulia_de_lellis_aurora_ramazzotti

Quello portato alla luce da Aurora è un problema che ha anche Giulia. Dalle sue stories del suo account ha prima invitato a leggere quanto condiviso dalla figlia di Eros e Michele Hunziker e poi svelato che anche lei è vittima della stessa paura, quella di mostrarsi al naturale.

Viviamo un epoca, spiega ai follower, in cui o si è perfetti o non ci si mostra. Giulia confessa di non riuscire a capire il perché e sua volontà è quella di trasformare i difetti in punti di forza.

Infine, non dimentica i ringraziamenti all’autrice del post: “Brava e complimenti ad Aurora che ha aperto questo argomento, io ne ho parlato a volte nelle stories, ma non ho avuto mai il coraggio di affrontarlo in maniera così intensa e seria”.

Helen Flanagan in lingerie: “Stop alle foto ritoccate, eccomi al naturale,e con tanto di cellulite…”

In lingerie e con l’asciugamano in testa, bella, sexy e… al naturale con tanto di cellulite sull egambe. Così Helen Flanagan, 29 anni, attrice televisiva britannica posa per una serie di scatti sui social per promuovere la fiducia nel proprio corpo: “Ho deciso di smettere di modificare le mie foto per essere un esempio migliore per le mie figlie”, ha scritto la star di “Coronation Street”.

094925468-4ad3ae09-e1da-467b-9a7e-2eb207da37da

“Ho avuto la fortuna di portare nella pancia due bambine sane e poi di allattarle entrambe per quasi due anni. La mia pelle sulla pancia è cambiata, le mie tette anche (nons accettano commenti dagl uomini questo è un post sulla fiducia del corpo rivolto ad altre donne) e il cambiamento delle mie tette sicuramente mi ha fatto sentire meno sicura di me. Ho la cellulite, non ho un grosso sedere e l’ho modificato in passato…”, così continua la Flanagan, che lancia un messaggio di incoraggiamento a tutte le donne: “Accettatevi per come siete, senza desisderare di mostrare ciò che non siete…”.

Diventare madre ha cambiato sicuramente l’approccio della bella attrice nei confronti di se stessa e della sua immagine sui social, dove ha deciso di apparire, d’ora in poi, in maniera realistica e senza ritocchi o modifiche come è avvenuto spesso nel passato: “Voglio insegnare alle mie figlie ad amare e sentirsi sicure della propria pelle e che la bellezza è dentro ognuno di noi”.

Chrissy Teigen si toglie la protesi al seno e il marito John Legend approva…

“Mi sto per togliere le tette.. Voglio tornare a indossare vestiti della mia taglia”. Così Chrissy Teigen, splendida e voluttuosa moglie di John Legend scrive in un post mostrando uno scatto del passato in cui è in topless col suo seno naturale. L’ex top model, 34 anni, ha deciso quindi di eliminare le protesi messe 10 anni fa e spiega anche perché ha voluto condividere, su Twitter, un video in cui si sottoponeva ad un tampone per il coronavirus…

100215806-821a478c-8651-4618-a9a9-bfede3e84d4b

Quel video ha suscitato molte critiche sui media americani e in molti l’hanno accusata di essere una privilegiata per aver avuto accesso, e così Chrissy ha voluto mettere a tacere tutte le polemiche: “Sto per farmi operare. Un sacco di persone sono comprensibilmente curiose(e rumorose) quindi lo dico qui: ‘Mi sto per far togliere le tette'” ha specificato aggiungendo: “Sono state fantastiche per me per così tanti anni ma adesso sono stufa. Voglio essere in grado di chiudere la zip di un vestito della mia taglia, sdraiarmi a pancia in giù in totale comfort! Non vi preoccupate per me, va tutto bene. Avrò ancora il seno, sarà fatto solo di grasso. Che poi è quello che è un seno in primo luogo, uno stupido, miracoloso sacco di grasso”, conclude con l’ironia che le è familiare.

Da mesi aveva rivelato di non poterne più di quel seno così voluminoso che si era fatta impiantare quando aveva vent’anni, e di volerle rimuovere.

La Teigen ha due figli Luna e Miles, avuti dal noto cantante John Legend, che approva senza indugio le scelte di sua moglie, a lui Chrissy piace in tutti i modi.

Emily Ratajkowski a 14 anni, la foto su Instagram: «Il mio seno è naturale»

Emily Ratajkowski fa ancora discutere. La splendida modella e attrice americana ha postato su Instagram una foto in bikini di quando aveva appena 14 anni: uno scatto in cui si vede tutta la sua età, con lineamenti da ragazzina e un seno già prosperoso. «Volevo dimostrare che il mio corpo è naturale», ha scritto nella didascalia a corredo del post.

1578243288_5e1214d789640

«In questa foto era solo una bambina – continua il post – e avrei voluto che il mondo mi avesse incoraggiato ad essere qualcosa in più che un semplice corpo. Mentre ora per fortuna ho scoperto delle parti di me che sono più importanti della sensualità». Poi un messaggio per le ragazze giovani che leggono i suoi post: «Non preoccupatevi di tutto ciò, leggete tanti libri e sappiate che tutto ciò che vedi su Instagram è solo una piccola parte della complessità e della bellezza dell’essere umano».

Non tutti hanno compreso il suo messaggio: qualcuno sui social ha infatti sottolineato la sua presunta incoerenza tra il dire di non essere “solo un corpo”, e il pubblicare l’ennesima foto in bikini, stavolta dal passato. Ma se da un lato spuntano le critiche, dall’altro ci sono migliaia di messaggi a sostegno di Emily.

Laura Chiatti e la foto con i peli sotto le ascelle: l’ultima tendenza tra le star divide il web

Laura Chiatti cavalca la moda della bellezza al naturale e sposa l’ultima tendenza, molto in voga tra le vip, delle ascelle non depilate. La sua foto pubblicata su Instagram in costume aveva sollevato un polverone: «Ma depilarti no?». E lei aveva risposto: «Sono una liberale francese». Tanti i commenti su quello che sembra l’ultimo dilemma al femminile: i peli “superflui” sono davvero tali? O potremmo smettere di considerarli un taboo? Evidentemente no, se proprio oggi la bellissima attrice ha pubblicato un’altra foto in cui scherzando promette: «Giuro che stasera mi depilo».

4614850_1358_chiattipeli

Già negli anni ’50 le dive, in primis Sofia Loren, non amavano toglierli, tendenza rafforzata nel 68 quando il movimento femminista ha elevato il mantenimento della peluria a atto di ribellione. Un messaggio che oggi riecheggia più forte che mai. Dalla capitana della Sea Watch Carola Racketer alla figlia di Madonna, Lourdes Leon, che ha sfilato a New York con ascelle pelose in bella vista, riprendendo l’esempio della mamma in versione ribelle anni 80. Poi altre grandi star di Hollywood – da Beyoncé a Lady Gaga, da Cameron Diaz a Miley Cyrus – hanno iniziato una campagna anti-depilazione ribadendo un concetto mai passato di moda: il corpo è mio e lo gestisco io.

Ultimo il marchio Billie il primo a firmare una pubblicità di un rasoio in cui vengono mostrate donne in bikini con tanto di – inedita – peluria inguinale. E i maschi che ne penseranno? Per loro la tendenza sembra inversa, visto che oggi molti uomini – imitando calciatori e modelli – si persentano completamente depilati. De gustibus.