Emilio Fede arrestato a Napoli: evaso dai domiciliari, era a cena con la moglie in un ristorante sul lungomare

L’ex direttore del Tg4 Emilio Fede è stato arrestato a Napoli mentre cenava con la moglie Diana De Feo in un ristorante del lungomare di via Partenope. Lo rivela il Roma.

5304363_0750_ef

Fede era appena arrivato da Milano per festeggiare con la moglie il suo 89esimo compleanno quando sei carabinieri in borghese sono piombati nel locale e hanno invitato il popolare giornalista a rientrare in hotel. Fede è accusato di evasione dagli arresti domiciliari avendo lasciato la sua abitazione di Milano, dove, dopo aver scontato sette mesi, doveva completare la pena con 4 anni di servizi sociali.

Napoli, infermiera stuprata in centro: «Una donna ha visto ma non ha fatto niente». Arrestato un senegalese

Un’infermiera di 48 anni, incinta, è stata violentata domenica pomeriggio in un parcheggio nel centro di Napoli: una violenza orribile, avvenuta al Metropark, accanto alla stazione ferroviaria di Napoli centrale. Per lo stupro, avvenuto nell’ultimo giorno del lockdown, questa mattina un giovane senegalese è finito in manette.

La vittima ha raccontato il suo incubo in una lunga intervista a Repubblica: secondo la sua versione dei fatti, attualmente al vaglio degli inquirenti, la 48enne aveva finito il suo turno nel reparto di psichiatria di una struttura pubblica quando è andata a prendere il bus per Avellino al Metropark, che sarebbe partito un’ora dopo. Erano le 14.30, quindi pieno giorno.

«Mi sono seduta su una panchina ad aspettare, non c’era anima viva», ha raccontato. All’improvviso un uomo le si è avvicinato: «Ho avuto paura pensavo a una rapina. Mi ha infilato le mani dappertutto, si arrabbiava perché mi difendevo». Nei paraggi anche una donna, che però anziché aiutarla si è dileguata: «Le ho gridato “chiama la polizia, i carabinieri”, ma lei non ha fatto nulla».

L’incubo della donna è durato 45 minuti, con la città deserta e nessuno in giro ad aiutarla: l’arrivo dell’autista del bus che doveva portarla a casa, alla fine l’ha salvata. Il giovane, di origini senegalesi, è stato arrestato per violenza sessuale: le indagini sull’accaduto proseguono anche attraverso la visione delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza presenti nel parcheggio. Si cerca infatti di far luce sia sulla partecipazione di eventuali complici, sia su omissioni di soccorso da parte di persone presenti, come ha raccontato la vittima.

Treni, assalto e boom di biglietti venduti per partire lunedì 4 maggio. «Tre milioni di italiani in viaggio, esodo verso sud»

Assalto ai treni, boom di biglietti venduti per partire lunedì 4 maggio. «Tre milioni di italiani in viaggio, esodo verso sud». Mancano due giorni all’inizio della Fase 2 ed è già boom di biglietti venduti per la prossima settimana da Trenitalia, che ha aggiunto quattro Frecce tra Torino, Milano e Napoli.

esodo sud treni_02142355

Come riporta il sito La Stampa, si metteranno in viaggio circa tre milioni di italiani. Si prospetta un esodo verso sud, ma ci saranno anche tanti operai meridionali che tornano nelle fabbriche del nord. Ai lavoratori in viaggio, si aggiungono anche coloro che rientrano nella città di residenza come studenti e lavoratori fuorisede.

Sui treni, molti al completo, la capienza è dimezzata per tenere le distanze. Sul sold-out pesa anche la riduzione delle corse di Italo che riprenderà a regime il 17 maggio. Stessa data per Flixbus.

Trenitalia ha annunciato le novità per salire sui convogli: mascherine obbligatorie, la raccomandazione di guanti monouso, dispenser per igienizzare le mani e distanziamento sociale. Tra le principali novità, l’introduzione del biglietto elettronico nominativo sia per le Frecce sia per gli Intercity, per i quali la prenotazione diventa obbligatoria. L’iniziativa «permetterà di essere avvisati nel caso in cui si sia condiviso il viaggio con un passeggero risultato successivamente positivo al virus».

Stefano De Martino si “separa” da Belen e si trasferisce a Napoli. «Ecco perché l’ho fatto…»

Stefano De Martino si “separa” da Belen e si trasferisce a Napoli. «Ecco perché l’ho fatto…». Oggi, Stefano De Martino ha annunciato in una serie di stories su Instagram di aver lasciato Milano ed essersi trasferito a Napoli.5197764_1958_stefanodemartino_belen_quarantena_napoli

Dopo aver trascorso la quarantena in casa con la moglie Belen e il figlio Santiago, il conduttore di Stasera tutto è possibile si è separato dunque dalla sua famiglia, scegliendo di continuare la quarantena da solo. «Oggi mi sono trasferito a Napoli – spiega Stefano De Martino – e ora capisco quanto sia dura trascorrere la quarantena da soli. Finora ho avuto la fortuna di stare con la mia famiglia, ma tra un mesetto torna Made in Sud e ho scelto di trasferirmi da solo a Napoli perché tra poco ricomincerò a lavorare».

Quindi, Belen e Stefano si separano ma è solo per ragioni lavorative. «Il mio pensiero – conclude – va a tutti coloro che sono soli in casa, è davvero dura».

Nina Moric, “Vota sì per per il Napoli fuori dall’Europa”: pioggi a di insulti su Fb

La provocazione di Nina Moric questa volta ha colpito il pubblico “sbagliato”.
Ieri sera in occasione del match di Champions League tra Benfica e Napoli, la showgirl ha postasto sulla sua pagina Facebook un commento che voleva essere ironico, ma che invece ha scatenato le ire dei tifosi napoletani :”Vota anche tu “SÌ” se vuoi che il Napoli stasera esca dall’Europa ! #NapExit .

15241226_597631323770813_7653886291436664570_n

Il voto è un dovere oltre che un Diritto”. Anche il rapper napoletano Clementino ha lasciato un commento: “Ti credevo una persona intelligente , ma a quanto pare non è così … Tu non hai idea di quanto ci schiacciano dalla mattina alla sera , al tg , sui giornali , in tutta Italia , siamo sempre bersagliati , e adesso pure tu ???? Non si tratta della partita , ma del porre fine a queste costanti offese contro noi Napoletani … Mi dispiace , ma per me da stasera tu sei una #zompapereta”.La Moric risponde che il suo commento era uno sfottò per la squadra e non contro la città di Napoli, ma ormai la frittata è fatta. Il web, che lei conosce e utilizza tantissimo, questa volta lei si è rivoltato contro accusandola di razzismo verso i napoletani.