“C’è Posta per Te”, polemiche social sul pubblico in studio: «Nessun distanziamento e zero mascherine»

C’è Posta per Te parte con il botto ma anche con le polemiche. Molte persone hanno notato che tra le persone che componevano il pubblico in studio non sempre sono state rispettate le regole di distanziamento sociale e sui social si sono scatenate polemiche e anche proteste. Un po’ come era successo dopo la prima punta del Maurizio Costanzo Show.

cc-5

La trasmissione di Maria De Filippi ha ripreso con il pubblico in studio, un pubblico non troppo distanziato ma separato dal plexiglass, una soluzione che però alcuni telespettatori non hanno ritenuto prudente. Tanti hanno poi storto la bocca davanti alla mancata mascherina da parte dei postini sebbene abbiano sempre mantenuto la distanza.

Le decisioni prese dal programma non sono piaciute ad alcuni telespettatori che su Twitter si sono scatenati. «Comunque due pesi e due misure. A C’è posta per te zero mascherine, zero distanziamento, pubblico appiccicato e vastissimo. Tutto chiuso, gente che non può lavorare ma lì tutto come un anno fa. Possibile che nessuno dica niente?», ha scritto qualcuno, un altro utente ha aggiunto: «Ma Maria è Free Covid? Perché a C’è posta per te c’è il pubblico senza mascherine? E la Ferilli appiccicata ai signorini in studio senza distanze di sicurezza? Follia pura. Diseducativo!», e poi ancora: «Si guarda C’è posta per te e ci si domanda perché i teatri, i cinema e i palasport siano chiusi». E poi ancora: «Questa trasmissione va proprio contro ogni decreto anti Covid. Ora anche l’abbraccio, spengo che mi sto innervosendo», con tanto di tag al premier Conte.

C’è però chi ha difeso la scelta di voler far sembrare tutto “normale” della De Filippi e sempre su Twitter un utente che ha partecipato come pubblico ha replicato: «Siamo stati tamponati, abbiamo il plexiglass e un secondo prima che entrava Maria ce l’hanno fatta togliere».

Le puntate, in ogni caso, sono state registrate fra settembre e ottobre, quando la curva dei contagi in Italia non toccava ancora gli allarmanti picchi degli ultimi tempi. Inoltre, tutti coloro che prendono parte alla trasmissione (pubblico, ospiti e protagonisti) vengono sottoposti a un test rapido prima della registrazione. Gli abbracci fra parenti sono consentiti in quanto considerati congiunti.

Covid, Selvaggia Lucarelli contro gli influencer: spuntano filmati compromettenti

Selvaggia Lucarelli torna a parlare di Covid e del Billionaire, il locale di Flavio Briatore trasformatosi in focolaio. La giornalista mostra sui social un video di una festa avvenuta nel locale dove il personale avrebbe comportamenti irresponsabili: mascherine abbassate e dita in bocca.

5428980_40_20200828064958

Le attenzioni della giornalista poi si spostano su alcuni personaggi famosi e influencer che sono stati contagiati: da Andrea Melchiorre ad Andrea Schiavon, secondo Selvaggia stanno avendo tutti comportamenti discutibili sui social. La Lucarelli ce l’ha anche con Gabriele Parpiglia che pare si sia indignato per la diffusione virale della foto del calcetto con Briatore. La giornalista ricorda poi il caso di Antonella Mosetti che in Sardegna si immortalava alle feste senza mascherina e poi è risultata positiva. E c’è la compagna di Federico Fashion Style che in quarantena parla di Covid e tisane dimagranti nella stessa storia su Instagram.

La figlia di Sergio Mattarella in barca con la famiglia

Vacanze romane per Sergio Mattarella e relax a Pantelleria per la figlia Laura. Al mare con gli amici la figlia del Presidente della Repubblica si rilassa e sfoggia un bel bikini rosso. A 51 anni, a bordo di un gommone con i tre figli Manfredi, 24 anni, Maria Chiara, 21, e Costanza, 17, e il marito Cosimo Comella, è davvero in forma come mostrano le immagini del settimanale Chi.

065431132-3865131e-14ad-4ad3-82a4-4dc978bb37e0

Il Presidente ha scelto di restare a Roma quest’anno per evitare complicazioni dovute all’emergenza coronavirus (gli spostamenti, la scorta, le mascherine,…), trascorrerà soltanto pochi giorni a Palermo. Laura Mattarella invece ama rilassarsi nella sua Sicilia e, ospite di amici, gongola sul gommone al largo di Pantelleria.

Elegante e semplice, Laura Mattarella ha scelto di indossare un bikini a triangolo rosso per la gita in mare. Accanto a lei le due figlie prendono il sole, prima di un rigenerante bagno tra le acque limpide del Mediterraneo.

Lele Mora choc da Barbara D’Urso: «Negli uffici della Pivetti c’erano quelli della banda della Magliana». La Replica: «Pronta a querelarlo»

Lele Mora choc da Barbara D’Urso: «Negli uffici della Pivetti c’erano quelli della banda della Magliana». La Replica: «Pronta a querelarlo». Lo scandalo delle mascherine ha travolto Irene Pivetti, ma a Live non è la D’Urso tutto viene oscurata dal particolare racconto di Lele Mora, che sgancia una vera e propria bomba tanto che Barbara D’Urso prende giustamente le distanze. Vi riportiamo quanto accaduto per dovere di cronaca.

lele-mora-barbara-d-urso-mediaset

Domenica scorsa Lele Mora aveva raccontato a Barbara D’Urso di essere andato via dagli uffici di Irene Pivetti perchè aveva visto delle persone che non gli piacevano. In merito a queste dichiarazioni a Live non è la D’Urso il giornalista Gianluigi Nuzzi chiede di essere più preciso: «Nell’ufficio della signora Pivetti – racconta Lele Mora – circolavano persone che mi facevano paura, facevano parte di un’organizzazione criminale romana, facevano parte della banda della Magliana. Il signore che mi ha minacciato si chiama Giuseppe e la Pivetti sa chi è, io queste persone le ho viste e sono andato via perche sono stato minacciato».

Un’accusa davvero pesante, da cui Barbara D’Urso prende le distanze e a cui la Pivetti risponde così: «Sono rimasta allibita e molto male ascoltando quello che ha detto Mora, perchè Lele l’ho sempre considerato un amico, lo dovrò querelare per diffamazione. Sono stata io a chiedergli di andare via. Le cose non sono andate come dice lui».

Georgina Rodriguez, raccolta fondi per emergenza coronavirus: all’asta anche la maglia di Cristiano Ronaldo

Georgina Rodriguez, la compagna di Cristiano Ronaldo, in prima linea per fronteggiare l’emergenza coronavirus. La modella spagnola, infatti, ha deciso di donare 20mila mascherine ad una associazione benefica del suo paese, ma poi ha lanciato anche una raccolta fondi per alcuni ospedali spagnoli, mettendo all’asta veri e propri cimeli.

5221730_2229_coronavirus_georgina_rodriguez_cristiano_ronaldo

Tra i vari oggetti messi all’asta da Georgina Rodriguez, c’è anche una maglia della Juventus del suo Cristiano Ronaldo, ma anche diversi vestiti indossati dalla modella durante varie serate di gala. «Stiamo attraversando un periodo orribile, in cui gli ospedali e il personale sanitario hanno bisogno del nostro aiuto. La Spagna sta soffrendo molto per questa pandemia e voglio fare la mia parte» – ha spiegato su Instagram la modella spagnola – «Insieme possiamo aiutare il nostro paese e il nostro pianeta: donerò l’intero ricavato delle vendite agli ospedali spagnoli che curano i pazienti Covid».

Per partecipare alle varie aste di Georgina Rodriguez è necessario scaricare una app gratuita di compravendita di abiti usati, LESS_, e accedere al profilo personale della compagna di Cristiano Ronaldo (georginagio). A quel punto sarà possibile vedere tutti gli oggetti all’asta, anche se il pezzo più pregiato, la maglia della Juventus di CR7, ha già superato abbondantemente i 4000 euro. Ci sono però molti abiti firmati, assolutamente di lusso, a prezzi più contenuti.

Quarantena d’amore per Maria De Filippi con il bassotto Ugo

La quarantena di Maria De Filippi è tutta lavoro (è ricomincato “Uomini e Donne” in una versione speciale e presto debutterà “Amici All Stars”) e casa, con il marito Maurizio Costanzo e l’adorato bassotto a pelo duro Ugo. Il settimenale “Chi” ha immortalato la conduttrice per le vie di Roma durante una passeggiata con il suo cane. Avvinghiati e felici.072420253-fcae3750-ddab-48b2-b3e6-de070256a938-768x438

In una recente intervista la De Filippi ha raccontato la sua quarantena durante il coronavirus e ha confessato di essere ipocondriaca: “Soffro di ipocondria come Verdone, ma lo supero senza dubbio”.

E sulle abitudini, stravolte, ha ammesso: “Al lavoro siamo tutti con le mascherine e manteniamo le distanze, viviamo una quarantena colletiva. A casa è tutto disinfettato con l’alcol, le scarpe rimangono sul pianerottolo, all’ingresso c’è l’amuchina, per la cena si sta nello stesso tavolo, ma lontani. A tutti noi è venuta a mancare la normalità che adesso capiamo essere la cosa più importante”.