Silvia Toffanin, morta la mamma: era malata da diversi mesi

Morta la mamma di Silvia Toffanin. La conduttrice di Verissimo e compagna di Pier Silvio Berlusconi ha perso la mamma Gemma Parison dopo una malattia. La donna stava male da diversi mesi e nell’ultimo periodo le sue condizioni di salute erano peggiorate. Silvia ha sempre voluto tutelare la sua privacy e quella della sua famiglia, ma della mamma si sapeva che aveva lavorato come bidella in una scuola.

toffanin-1

La Toffanin non ha social e ha sempre avuto molta riservatezza nei confronti della sua famiglia e della vita privata. Silvia, In una rara intervista rilasciata a Grazia sulla sua infanzia e giovinezza, aveva raccontato della sua vita a Bassano Del Grappa, quando da piccola veniva lasciata spesso con i nonni perché genitori lavoravano. Da sempre legata alla sua famiglia ha raccontato del grande sostegno che le ha dato la mamma all’inizio della sua carriera: «‘Vai, viaggia’, diceva mamma, ‘non fare come me che sono rimasta qui‘. Lo stesso mio padre. Era come se mi stesse dicendo: ‘Io ti ho insegnato a camminare, ora tocca a te’».

«Covid-19 può essere trasmesso attraverso l’aria»: 200 esperti contraddicono l’Oms

Il covid 19 si trasmette attraverso l’aria? Finora l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS ) ha sostenuto che il virus che causa Covid-19 viene trasmesso attraverso il contatto con goccioline dalla tosse o dallo starnuto di una persona malata, tuttavia 239 esperti provenienti da 32 paesi contraddicono l’organizzazione in una lettera che avverte che il coronavirus potrebbe essere trasmesso per via aerea.

5330507_1503_coronavirus_ultime_notizie_oggi

La lettera, che il New York Times ha diffuso, avverte che la trasmissione del coronavirus nell’aria negli ambienti interni è stata sottovalutata e lo sottolineano quando analizzano come i casi si stanno moltiplicando in bar e ristoranti, uffici e mercati. Per questo motivo, l’ uso di maschere per il viso è raccomandato in spazi con scarsa ventilazione, oltre la separazione sociale consigliata, in scuole, case di cura, residenze e aziende che devono ridurre al minimo il ricircolo dell’aria e aggiungere nuovi potenti filtri.

La lettera aperta all’OMS, che sarà pubblicata su una rivista scientifica la prossima settimana, sintetizza le prove scientifiche scritte finora dimostrando che le particelle più piccole possono infettare le persone e, in esso, gli scienziati chiedono all’agenzia un cambiamento nelle loro raccomandazioni.

In questo senso, l’OMS ha riferito che la trasmissione nell’aria si verifica quando c’è una presenza di microbi all’interno dei nuclei delle goccioline , che possono rimanere nell’aria per lunghi periodi di tempo ed essere trasmessi ad altri a distanze maggiori di un metro.

Tuttavia, l’agenzia ha insistito sulla scarsa evidenza scientifica che esiste sulla possibilità che il nuovo coronavirus sia trasmesso attraverso l’aria, sebbene abbia riconosciuto che la trasmissione dell’aria può essere possibile in circostanze e ambienti specifici.

“Negli ultimi due mesi abbiamo ripetuto che consideriamo questo tipo di trasmissione possibile – afferma al New York Times la dottoressa Benedetta Allegranzi, che si occupa di prevenzione e controllo di malattie infettive all’Oms – ma sicuramente fino a questo momento l’ipotesi non è stata supportata da prove solide. C’è ancora un forte dibattito sull’argomento”.

La Bond Girl di 007 Olga Kurylenko è positiva al coronavirus

“Rinchiusa in casa dopo aver saputo di essere positiva al coronavirus”, con queste parole postate accanto allo scatto di una finestra chiusa su un cortile Olga Kurylenko, attrice franco-ucraina, ha comunicato ai suoi fan il risultato del test effettuato: “In realtà sono malata da quasi una settimana. Febbre e affaticamento sono i miei sintomi principali. Abbiate cura di te e prendete questa cosa sul serio!”, ha aggiunto l’ex Bond Girl del film “Quantum of Solace”.

104309477-bddb2b85-7a72-46c5-9960-2ef665cde741

Dopo Tom Hanks e Rita Wilson la Kurylenko, famosa al grande pubblico per il suo ruolo nel ventiduesimo film della saga di James Bond “Quantum of Solace” (2008), al fianco di Daniel Craig, è solo l’ultima di una lunga lista di star contagiate dal virus. L’attrice sarà prossimamente sul grande schermo in “The Bay of Silence”, thriller del 2019 diretto da Paula van der Oest in cui recita insieme a Brian Cox e Claes Bang.