Bianca Guaccero, la confessione intima a Detto Fatto: «Questa cosa mi fa soffrire molto…». Gelo in studio

Bianca Guaccero, la confessione intima a Detto Fatto: «Questa cosa mi fa soffrire molto…». Gelo in studio. Oggi, la conduttrice pugliese ha rivelato al pubblico del factual show di Rai2 una cosa che la farebbe soffrire molto. La confessione è avvenuta nel corso della rubrica “Il teuccio delle 5” condotta da Jonathan Kashanian.

5552127_2145_biancaguaccero

Oggi, nello spazio dedicato al gossip si è parlato di chirurgia estetica e dei vari personaggi che vi hanno fatto ricorso. A questo punto, Bianca Guaccero ha rivelato: «Sempre più spesso vedo delle esagerazioni alcune donne perdono proprio i connotati della loro faccia e questa è una cosa che mi fa soffrire in quanto donna perché penso che dietro si nascondo delle problematiche internamente. Certi tipi di interventi non sono un bello spettacolo».

Dopo il momento di riflessione, si è tornati a sorridere con le gag di Carla Gozzi e Gianpaolo Gambi che hanno partecipato al talk.

Covid, Bill Gates: «Il virus finirà solo tra due anni, ci attende un autunno molto duro»

Bill Gates parla di Covid e America. Ma non solo. «È increscioso che molte dichiarazioni del presidente Trump abbiano fatto percepire il vaccino contro il Covid come una questione politica», dice Gates a La Stampa che boccia la risposta americana alla pandemia, disastrosa, e avverte che l’autunno minaccia di riportarci ai drammi della primavera, se non ci saranno gli interventi necessari.

5463761_5463586_0939_bill_gates_covid

Però è ottimista sui vaccini, prevedendo che almeno tre saranno autorizzati entro la fine dell’anno, anche se per vedere la vera fine del virus dovremo aspettare il 2022. «Tristemente, quest’anno parliamo degli arretramenti provocati dalla pandemia. L’impatto sulla salute è un passo indietro di 25 anni, e la povertà estrema è cresciuta del 7%. Dobbiamo fermare il virus, ma serve la collaborazione globale. Lavorare insieme per creare il vaccino, condurre i trial, produrlo, distribuirlo. L’accesso farà la differenza. Secondo gli studi dalla Northeastern University, se i primi due miliardi di dosi andranno solo ai Paesi ricchi, avremo il doppio dei morti» afferma Gates che si dice «pessimista su come sarà l’autunno nell’emisfero settentrionale. Se non avremo interventi il numero dei morti, anche negli Usa, tornerà ai livelli della primavera».

«La notizia buona -aggiunge- è che abbiamo diversi vaccini promettenti, e potrebbero ricevere l’autorizzazione all’uso di emergenza dalla Fda o dalla Mhra entro fine anno, o certamente all’inizio del prossimo. Mi aspetto che due o tre l’avranno. Alcuni pensano prima di novembre (data delle presidenziali Usa, ndr), però non è probabile. La Pfizer è l’unica che potrebbe riuscirci, ma molti altri dovrebbero avere i dati dei test entro l’inizio dell’anno prossimo. Il primo vaccino potrebbe non essere quello definitivo, servirà altro lavoro sui secondari».

«La Gates Foundation – riferisce ancora Bill Gates nell’intervista – è concentrata su quelli che possono essere prodotti in grande scala, con un costo basso, fra 2 e 3 dollari a dose. Ciò include AstraZeneca Oxford, Novavax, Johnson & Johnson e Sanofi. Cerchiamo di vedere se funzionano, e costruiamo una capacità di produzione globale, per oltre un miliardo e mezzo di dosi all’anno». «Lavoriamo con produttori nei Paesi in via di sviluppo, tipo il Serum Institute in India. Se saranno efficaci, anche con un livello di vaccinazione del 60% fermeremo la diffusione esponenziale della malattia. Il prossimo anno porteremo giù il numero dei morti, e nel 2022 la pandemia finirà» sottolinea.

Donna D’Errico, a 51 anni l’ex bagnina di Baywatch sfida il tempo che passa

Niente rughe sul viso, curve impeccabili e un fisico tonico e scolpito. A 51 anni Donna D’Errico, ex bagnina di Baywatch (tra il 1996 e il 1998) sfoggia su Instagram il risultato del suo patto col…

C_2_fotogallery_3101341_upiFoto1F

Diavolo e con la chirurgia. La sexy attrice e modella americana, che ha un figlio di 23 anni e una figlia di 18, ha candidamente ammesso di essersi sottoposta ad almeno un paio interventi di chirurgia estetica dopo le due gravidanze per eliminare la pelle in eccesso su braccia e ventre. Operazioni che sicuramente hanno dato i loro frutti: Donna sembra essere rimasta ferma ai tempi di Baywatch!

Britney Spears in bikini nell’isola dei Caraibi, “isolata” dalla mamma per salvarla

Negli ultimi periodi la vita per Britney Spears non è stata facile. L’ex stellina del pop ha avuto un periodo caratterizzato da forte stress e molti fan pensavano si ritirasse dalla scene. Per fortuna Britney è ripresa e si è concessa una vacanza in bikini “scortata” dalla mamma Lynney.

britney-spears-bikini_18185403

Un po’ di relax al sole dell’arcipelago caraibico di Turks e Caicos dove la Spears, fotografata da “Nuovo” in bikini giallo, si è goduta il sole sotto gli occhi attenti della mamma, che è partita con lei anche per controllarla. Per il suo recupero infatti Britney è stata temporaneamente isolata e anche la presenza del fidanzato Sam Asghari, modello e suo personal trainer, sembra sia centellinata e filtrata dalla famiglia.

Grande preoccupazione per Britney a causa del padre costretto a sottoporsi a degli interventi chirurgici e lei per starle a fianco ha cancellato tutti gli impegni sul palco per il 2019.