Bambina a scuola col lubrificante intimo della mamma: «Lo aveva scambiato per gel igienizzante»

Diciamocelo chiaramente: i bambini hanno imparato ad interiorizzare le principali misure anti-contagio meglio di tanti adulti. Sarà anche merito delle maggiori capacità di apprendimento in tenera età, ma è un dato di fatto valido nella stragrande maggioranza di casi. A volte, però, la loro innocenza può essere fonte di piccoli errori che possono generare nei genitori un imbarazzo enorme.

bambina_scuola_lubrificante_intimo_mamma_igienizzante_19194021

È il caso, ad esempio, di una bambina scozzese di cinque anni, di nome Summer. La piccola, che vive a Livingston con la famiglia, prima di andare a scuola aveva preparato tutto l’occorrente e aveva deciso di portare con sé anche il piccolo flacone di gel igienizzante. Peccato che la bambina, invece del gel, aveva usato per qualche giorno un gel intimo lubrificante, come scoperto per caso dalla mamma, Louise.

La donna ha raccontato tutto al Sun: «Avevo deciso di lavare il cappotto di mia figlia e ho trovato il mio lubrificante intimo, che mi era stato regalato in un negozio qualche tempo fa. Probabilmente le maestre non si erano accorte di nulla, credo che mia figlia abbia letto il suo nome nella marca, Ann Summers, e quindi ha creduto che fosse il suo gel disinfettante. Quando le ho chiesto perché fosse nel suo cappotto, lei mi ha risposto “Per non farmi contagiare dai germi, è caldo e morbido”». L’innocenza dei bambini riesce sempre a stupire…

La giacca anti Covid prodotta da aziende italiane: elimina il coronavirus in cinque minuti

Just5, la giacca anti Covid prodotta da aziende italiane: elimina il coronavirus in cinque minuti. Una giacca con un tessuto igienizzante che assicura di eliminare il coronavirus che può trovarsi nelle goccioline di saliva nell’aria che possono depositarsi sulle superfici, entro 5′. È il prodotto realizzato da cinque aziende d’eccellenza nel settore tessile, HeiQ, 2A spa, Windtex Vagotez, Coats e Sitip che hanno lanciato ‘Just5, la giaccia igienizzante’ sulla piattaforma di crowdfunding kickstarter.com. Si può sostenere il progetto o acquistare la giacca.

5427058_1127_giacca_anti_covid

«Un capo innovativo – spiegano le aziende – con tessuti e cerniere al 100% trattati da HeiQ Viroblock, una tecnica tessile svizzera in grado di distruggere il 99,9% dei virus entro 5′, testata e verificata dal Peter Doherty Institute For Infection and Immunity di Melbourne (Australia)». Alla giacca igienizzante hanno collaborato l’azienda torinese 2A Spa, per le cerniere, l’inglese Coast ProtectV, per il filo da cucire, la bergamasca Sitip, per i polsini, e la veronese Windtex Vagotex, che lavora un tessuto traspirante, idrorepellente e resistente al vento.

Le giacche, per uomo, donna e bambino, sono state disegnate dallo Ied di Torino, scuola di design e moda. «Produciamo cerniere dal 1934, siamo stati i primi in Europa. – spiega Carlo Ilotte, presidente 2ASpa – Negli ultimi tempi ci siamo principalmente dedicati allo sviluppo di soluzioni di ecosostenibilità ambientale per applicazioni nel settore degli accessori tessili. Ora speriamo di dare il nostro piccolo contributo per mitigare la diffusione della pandemia, con questa nuova linea di chiusure lampo capaci di auto-sanificarsi molto velocemente se contaminate da microrganismi».