Vittoria De Paoli morta a 14 anni, baby star con la Capotondi con un futuro da attrice. Il padre: «Voglio morire anche io»

Aveva 14 anni Vittora De Paoli e un futuro davanti non solo come teenager ma anche come attrice eclettica, la ragazza di Maser (Treviso) morta nella notte a Farra di Soligo dopo essere uscita di strada, assieme ad un amico, a bordo di uno scooter.

5316088_0852_vittoria_de_paoli_morta

Vittoria De Paoli era andata ad una festa di coetanei e ad un certo punto, con un suo amico 17enne, si è allontanata dicendo che sarebbero tornati subito. I due sono saliti su una Vespa 125, guidata dal ragazzo, e all’altezza di una curva sono usciti di strada andando a sbattere contro un lampione. Un botto terribile che ha svegliato chi abitava in zona, ed è stato subito allarme. Sul posto sono giunte un’auto medica e due ambulanze con i sanitari del Suem 118. Immediata la corsa verso gli ospedali vicini. Vittoria, giunta a quello di Conegliano in condizioni disperate, è morta poco dopo, il suo amico è ora al Cà Foncello di Treviso in terapia intensiva in gravissime condizioni.

Sul posto, poco dopo lo schianto, sono giunti anche gli amici con cui erano alla festa ed è stata una scena di strazio, dolore e pianto di fronte all’incredulità per l’accaduto. Il gruppo ha trovato i loro amici vicini, sull’asfalto, privi di sensi e coperti di sangue.

Vittoria, appassionata di equitazione, era diventata famosa prima per aver partecipato ad una pubblicità di una nota marca di scarpe da ginnastica e poi, seguita dalla mamma manager Paola, per aver fatto parte del cast della serie Tv «Di padre in figlia» girato anche nella vicina Bassano del Grappa recitando a fianco di Cristiana Capotondi, Alessio Boni e Stefania Rocca. In mente tanti progetti che oltre a farla eccellere al liceo classico ‘Levi’ di Montebelluna, dove era segnalata come studentessa modello, c’era l’impegno per ‘crescere’ come attrice dedicandosi con sacrificio ai corsi di canto, recitazione, danza (Hip hop su tutti) ed imparando a suonare la batteria per un futuro che si stava costruendo da professionista dello spettacolo.

Il padre Moreno, bancario mentre la mamma fa la parrucchiera, ha detto che «ora non ha alcun senso vivere, voglio morire». Il sindaco Claudio Benedos ha immediatamente inviato un messaggio di cordoglio a nome della cittadinanza. Intanto i Carabinieri di Vittorio Veneto cui sono affidate le indagini indagano sulle cause dell’incidente e non è escluso che sia sul ragazzo che sul corpo della 14enne vengano fatti gli esami tossicologici per stabilire se avessero bevuto alcolici in modo eccessivo.

Chiara Ferragni e Fedez, gita “turbolenta” al Lago Maggiore. Scoppia la lite: «Vaff*** puoi dire una cosa del genere?»

Chiara Ferragni e Fedez, gita “turbolenta” al Lago Maggiore. Scoppia la lite: «Vaff*** puoi dire una cosa del genere?». Oggi, l’influencer più famosa del mondo e il rapper hanno raggiunto il Lago Maggiore per una prova di coraggio decisamente ardua: zipline ovvero il volo dell’angelo.

5272549_2045_chiaraferragni_fedez_lite

Ma se Fedez ha desistito, Chiara Ferragni si è messa in gioco. Pochi attimi prima del lancio, quando la tensione è palpabile, il rapper prova a incoraggiare la moglie con una frase che però non ottiene l’effetto sperato. «Amore finché morti non ci separi», dice ironico Fedez. Chiara, già pronta per il lancio, va su tutte le furie: «Ma vaff***. Ma sei serio? Puoi dire una cosa del genere?».

Fedez cerca di recuperare: «Amore, era per dire che ti amo». Ma Chiara è già concentrata per il lancio. Neanche a dirlo, il video del volo fa il giro del web.

Chiara Ferragni scoppia in lacrime su Instagram: «Ragazze denunciate chi abusa di voi…»

Chiara Ferragni scoppia in lacrime su Instagram: «Ragazze denunciate chi abusa di voi…». In questi giorni, l’influencer più famosa del mondo ha usato il suo profilo Instagram per raccontare le storie di ragazze vittime di abusi.

Screenshot_9-2

«Un terzo delle donne del mondo – spiega chiara Ferragni – viene o verrà molestata o abusata. È il momento di agire. Provate sempre a denunciare, anche se sono passati i termini. Spero che tanti trovino il coraggio di denunciare».

Sono tante le ragazze che raccolgono l’invito di Chiara e che le inviano le proprie storie di violenza. L’imprenditrice digitale le ha postate sulle sue stories, ma poi commentandole è scoppiata in lacrime: «Questi messaggi fanno male al cuore». Con questo gesto, Chiara Ferragni entra in trend topic su Twitter: «Grazie Chiara per averci ascoltato».

Fernanda Colombo, l’arbitro donna e la proposta oscena dopo il video virale

Un arbitro donna di bella presenza, in un campo da calcio, richiama sempre l’attenzione. Ne sa qualcosa Fernanda Colombo, una giovane e avvenente direttrice di gara che è diventata famosa, suo malgrado, per un divertente siparietto durante una partita di beneficenza ‘all-star’ in Ecuador. Quella popolarità, però, le ha riservato anche una spiacevole sorpresa.

4596056_arbitrofernanda

Fernanda Colombo Uliana, nata a Criciuma 26 anni fa, ha avuto una discreta carriera arbitrale, che l’ha portata fino alle serie professionistiche come guardalinee. Da qualche tempo, però, questa splendida bionda ha preferito concentrarsi, dopo la laurea in scienze motorie ed una specializzazione in giornalismo sportivo, sul lavoro lontano dal campo. Oggi, infatti, Fernanda Colombo è una opinionista del portale Metropoles (per cui ha seguito i Mondiali femminili) ma non rinuncia a scendere in campo per dirigere partite amatoriali o benefiche.

In Ecuador, durante una sfida tra stelle del calcio, Fernanda Colombo ha divertito il pubblico fingendo platealmente di tirare fuori un cartellino ad un calciatore che le stava passando accanto, salvo poi estrarre un fazzoletto per asciugarsi la fronte. Da allora, la sua popolarità è cresciuta a dismisura in tutta l’America Latina, ma ci sono state anche conseguenze poco piacevoli, come riporta anche Il Messaggero. La ragazza ha infatti denunciato sui social: «Ho ricevuto una e-mail in cui mi si proponeva di fare la escort per uomini tra i 35 e i 50 anni, contattandoli su WhatsApp, per 7mila real brasiliani (1600 euro, ndr) a incontro. Dopo aver letto quella proposta, mi sono sentita una spazzatura».

Domenica Live, tutti contro Cecilia Rodriguez. Simona Izzo: “Esiste un’etica dell’addio”. Groppelli: “fa come la sorella”

ROMA – «Sono molto turbata da questa storia d’amore tra Cecilia e Ignazio. Turbata da come Francesco è stato lasciato». È Simona Izzo, in studio a Domenica Live, la prima a commentare la rottura della relazione tra Cecilia Rodriguez e Francesco Monte.
«Esiste un’etica nell’addio – prosegue – Non si può lasciare un uomo dicendogli ‘corri dietro ai tuoi sogni’. Francesco non ha avuto la lucidità di dire: il mio sogno sei tu. È stata una brutta frase. La verità è che è una telenovela argentina».

620full-cecilia-rodriguez

Più dura ancora Patrizia Groppelli: «Cecilia sta facendo esattamente quello che ha fatto la sorella Belen, che è diventata famosa dopo essere andata con uno, in un reality. Cecilia sta facendo lo stesso. E Francesco Monte è stato un signore perché, io al suo posto, nella casa, le avrei strappato tutti i capelli, tutte le extension».
E la “strategia” nel salotto televisivo viene ribattezzata “Copione Rodriguez”.
Barbara D’Urso, però, non vuole “bruciare” subito l’argomento che ritiene più forte dello spazio dedicato al Grande Fratello Vip e torna così sul dibattito a distanza tra Marco Predolin e Ricky Tognazzi.
«Io non parlo né di tuo marito, né di te nelle mie interviste – commenta Predolin, rivolto a Simona Izzo – un giorno me lo troverò davanti e chiariremo un par di b…. Ricky è str… Non chiedo scusa per niente».
Karina Casella accende gli animi: «Io sono piccolina rispetto a voi, lo dico per rispetto. Trovo che, a una certa età fare il Grande Fratello sia sbagliato. Uno che ha una certa professione, a un certo punto, si ritira».
«Se mi devi dire che sono anziana, non mi stai portando rispetto – replica Simona Izzo – lo scontro generazionale che c’è stato nella Casa quest’anno è stato il suo punto di forza. Quando siamo usciti noi, sono tornati solo amorazzi».

“Terremoto, karma per l’amatriciana”, l’ex gieffina Daniela Martani querela chi la insulta sul web

L’ex concorrente del Grande Fratello, ex hostess e ‘pasionaria’ di Alitalia, Daniela Martani, ha annunciato di aver querelato 21 persone che, dopo il 24 agosto scorso, l’avevano insultata pesantemente su Facebook dopo un suo commento piuttosto discutibile sul terremoto che quella notte aveva distrutto Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto.

2507976_1655_18882259_10207638445993979_866949030597718877_n_1_

La Martani, che è vegana, aveva chiesto a commento di un post, «Ma è stata inventata ad Amatrice la famosa amatriciana?» e davanti alla risposta affermativa aveva replicato «E vabbè, ma allora è karma». Una dichiarazione che ha scatenato decine di commenti con insulti. Martani aveva poi spiegato che qualcuno aveva utilizzato a sua insaputa il profilo Facebook.
«Avvedutasi dell’accaduto denunciava alle autorità competenti l’utilizzo illecito del proprio account» scrive il tribunale di Roma che ha citato in giudizio per diffamazione nei confronti dell’ex concorrente del Grande Fratello le 21 persone che dovranno comparire in aula il prossimo 16 novembre.
Per il legale di Daniela Martani, l’avvocato Carlo Prisco, «l’assistita ha patito un danno patrimoniale derivato dall’impossibilità di lavorare come in effetti faceva, ciò senza tacere gli incarichi televisivi non venuti a maturazione per il semplice crollo della sua popolarità». L’ex concorrente del Grande Fratello ha chiesto un risarcimento di 28mila euro a testa per ogni persona che l’ha insultata in rete. Citati utenti di Brescia, Roma, Verona, Foggia, Foligno, Viareggio, Bari, Rieti, Imola e Vigevano.