Maria Elena Boschi sogno erotico dell’attore porno: «Ecco cosa vorrei fare con lei»

Maria Elena Boschi? E’ il mio più grande sogno erotico. A confessare questo piccolo segreto è Max Felicitas, uno dei più grandi e apprezzati attori porno italiani.

«Penso che Maria Elena Boschi sia una delle donne più belle ed affascinanti, non solo della politica, ma in generale è una delle donne più sensuali che io abbia mai visto.

max-felicitas-maria-elena-boschi-1225843

Si sono un pornoattore e lo sanno tutti, ma con Maria Elena non vorrei che fosse solo una nottata di passione, vorrei che fosse una serata romantica, una cena a lume di candela, una passeggiata mano nella mano…e poi certo, anche il dopocena avrà la sua importanza, ma sarà importante tutto il contesto ed il contorno».

L’attore a luci rosse originario di Codroipo, paese della provincia di Udine, lancia un appello alla deputata di Italia Viva: «Faccio un appello all’ex Ministro Boschi: mi contatti ed almeno mi conceda un incontro e di offrirle una cena magari nella sua città, la splendida Montevarchi, sono sicuro che quando mi conoscerà si innamorerà di me!»

Malore per il regista Tinto Brass: grave in terapia intensiva

Il regista Tinto Brass, di 86 anni, è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea di Roma a causa di una febbre improvvisa. Attualmente è in terapia intensiva e la prognosi è riservata. A chiamare i soccorsi è stata la moglie, Caterina Varzi, che era con lui quando ha avuto il malore nella notte. Nel 2010 Brass, che è considerato il maestro del cinema erotico italiano, era stato colpito da ictus.

“Fino all’ora di cena tutto bene, poi gli è salita la febbre e alla fine ho dovuto chiamare un’ambulanza perché stava male”, ha raccontato la moglie del regista a Il Corriere della Sera. “Ora i medici stanno facendo alcuni accertamenti, si tratta di un momento delicato e deve stare sotto osservazione”, ha aggiunto.

Il bollettino dei medici: “E’ vigile e collaborante” – Il bollettino medico diffuso riguardo le condizioni di Brass parla di “discrete condizioni generali”. Il regista “è vigile e collaborante”. Ulteriori esami sono tutt’ora in corso.