Beppe Convertini e Anna Falchi al via su Rai Uno: «Il nostro “Terzo tempo” per i nonni d’Italia»

Beppe Convertini sfoglia partner su Rai1 come i petali della margherita. Lisa Marzoli alla Vita in diretta Estate. Poi Ingrid Muccitelli a Linea Verde. Ora Anna Falchi a “Terzo Tempo”…
«Tutte colleghe belle, brave, simpatiche, intelligenti, ironiche. Con Lisa e Ingrid ci continuiamo a frequentare, sarà così pure con Anna. Mi auguro di rifare anche nella prossima stagione Linea Verde con Ingrid Muccitelli. Abbiamo compiuto un bel viaggio e ci siamo divertiti. Mi raccomando andate in vacanza in Italia e mangiate prodotti italiani».

5316781_0748_convertini_falchi_50

Com’è andata la prima di Terzo Tempo. Siete andati in onda dopo il Papa. Una benedizione…
«È molto emozionante raccontare uomini e donne del terzo tempo. Abbiamo avuto tanti ospiti. Ho fatto pure uno scoop: Messner che non sa nuotare non è cosa da poco. Poi andare in onda dopo il Papa è qualcosa di speciale. Uomo straordinario di grande carità».

Chi sono i protagonisti del programma?
«È dedicato ai nonni d’Italia. La base solida ed economica di tante famiglie, babysitter ideali, un bagaglio di valori e cultura, un autentico patrimonio dell’umanità. La prima puntata l’ho dedicata a mia madre che è nonna e bisnonna. Nonna Grazia di 82 anni con tre figli, 4 nipoti e 3 bisnipoti. Mi sono collegato con la Puglia e abbiamo parlato in dialetto di orecchiette e pasticciotti. Mi sono sentito davvero a casa».

Come ha trascorso il lockdown?
«Come molti. Sono stato a casa con i miei familiari. Ho mangiato tantissimo. Ho trascorso le giornate tra musica, libri, film. Ho cucinato e ho pregato per far passare presto questo brutto periodo».

Anna Falchi, era dal 2009 che non appariva in un programma Rai. Cos’è cambiato?
«Tutto. Sono maturata, ci sarà pure qualcosa di positivo nell’invecchiare o no? Sono più coscienziosa. Ho rifatto la gavetta per rientrare a Rai1, tante esperienze da più parti e ora sono cotta al punto giusto per questa nuova avventura».

A questo punto può tornare pure a Sanremo?
«Abbiamo già dato. Al Festival non richiamano mai nessuno però se dovessero farlo… sono pronta. È il sogno di tutti. Ma io voglio farlo con Beppe». (Risposta di Convertini: “La vedo dura”, ndr).

Come è stata la prima puntata di Terzo Tempo?
«Tanta emozione, tante farfalline. Del resto, è il bello della diretta. Nonostante abbia fatto tanto in passato, è sempre come fosse la prima volta».

Come ha vissuto il lockdown?
«Con chi abito, mia madre e mia figlia. Ho fatto la maestra perché ho sostituito l’insegnante di mia figlia. Mi sono specializzata in tutte queste piattaforme digitali, praticamente ho fatto un corso accelerato. Tutto serve nella vita, anche per fare un tutorial per coloro che vivono il terzo tempo».

Rapporto con i social?
«Sano. Li utilizzo. Difficile che esprima delle opinioni, lo faccio solo sulla Lazio (Convertini è tifoso Juve, ndr). È un modo per parlare con chi ti sostiene, con il tuo pubblico».

Convertini si è collegato con la sua famiglia in Puglia. Presto vedremo anche i suoi cari?
«Loro hanno declinato l’invito perché ne basta una in famiglia che va in tv. C’è tanta differenza tra le famiglie del sud e le nordiche, quest’ultime sono più rigide e riservate, sicuramente meno compagnone».

Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser, quarantena in campagna: «La vita è cambiata, vorrei che mio figlio crescesse qui»

Cecilia Rodriguez sta trascorrendo la quarantena da coronavirus a Trento, anella casa di famiglia del fidanzato Ignazio Moser, conosciuto sotto l’occhio delle telecamere del Grande Fratello Vip, quando per lui ha lasciato in diretta tv l’allora fidanzato Francesco Monte. L’isolamento sembra aver rafforzato il rapporto fra Cecilia e Ignazio e l’idea di un figlio sembra diventare sempre più concreta.

ceci

L’esperienza dell’isolamento infatti è stata molto positiva (“La mia vita con Ignazio è cambiata e stare qui nel suo mondo, con la sua famiglia, mi piace. Abbiamo fermato il tempo…”) e la vita lontano dalla città l’ha fatta riflettere sulla concreta possibilità di avere un figlio: “Non ho mai nascosto – ha fatto sapere in un’intervista a “Chi” – il desiderio di diventare mamma giovane ma ho trovato la persona per la vita, non sono mai stata così certa di questo. Mi piacerebbe che mio figlio crescesse qui, in campagna, perché vedo come crescono felici i nipoti di Ignazio e come è felice Santiago quando è qui”.
Le nozze per adesso non sono in programma: “Io e Cecilia stiamo insieme da quasi tre anni, lei ha 30 anni e io ne ho 27, abbiamo una stabilità economica, stiamo bene e in questi giorni ancora meglio, ovvio che il pensiero ci sia: non chiedetemi una data, ma è un progetto che stiamo maturando. Piacerebbe anche a me che nostro figlio crescesse qui i primi anni perché c’è un contatto umano che serve a costruire le basi”.

Niccolò Centioni de I Cesaroni racconta il dramma: «Mio padre gestiva i miei soldi, ora non ho più nulla»

01917d75-542b-419a-9526-076f65c13e26 (1)«Ero piccolo, i miei soldi li amministrava mio padre, mi faceva spendere quello che volevo». L’attore Niccolò Centioni, della serie “I Cesaroni”, torna a Domenica Live per parlare della sua difficile condizione economica e, stavolta accompagnato in studio dalla madre, punta l’indice contro il padre. Nelle scorse puntate della trasmissione aveva detto di essere ormai lontano dallo spettacolo: è andato in Inghilterra a fare il lavapiatti. Dopo quella dichiarazione, sono stati in molti ad attaccarlo sui social, anche in modo pesante.

«Niccolò è stato danneggiato nella carriera da suo padre – racconta la madre del giovane – era lui che gestiva i soldi che guadagnava lavorando, io non ho mai saputo nulla. Non si sa nemmeno dove sono finiti quei soldi. Non stiamo accusando il padre di appropriazione indebita, però era lui che si occupava dei soldi. E quando ci siamo separati diceva a Niccolò di non rispondermi al telefono».
Dei soldi guadagnati con il lavoro nella serie, Niccolò, divenuto maggiorenne, ha trovato solo una piccola parte che ha impiegato per acquistare una casa, chiedendo un mutuo.
«Mio padre si è fatto garante per quel mutuo – dice Niccolò – ma non mi ha mai aiutato, neppure quando non avevo più i soldi. Non sono più riuscito a pagare il mutuo quindi non ho la casa. Mio padre la sta vendendo».
La madre di Niccolò afferma di essersi rivolta a un avvocato per avere giustizia per Niccolò ma di non essere riuscita neppure così ad avere risposte.

Belen piange a “Cʼè posta per te” ed è boom di ascolti

Quando ascolta la storia di Alfonso e Brenda, Belen non riesce a trattenere le lacrime. La coppia sta infatti affrontando un momento di difficoltà economica e la showgirl ha regalato loro un sorriso a “C’è posta per te”. Il people show di Maria De Filippi è ancora una volta leader assoluto e programma d’intrattenimento più visto della giornata con il 22,18% di share pari a 4 milioni 4700 mila spettatori.

C_2_fotogallery_3008390_10_image

Maria De Filippi ottiene dunque un ottimo risultato in un sabato sera televisivo ricco di offerta, con la partita di campionato Milan-Napoli e la seconda puntata del nuovo varietà di Gigi Proietti. Alle 23:03 si sono sintonizzati su “C’è Posta per Te” 5 milioni 640 mila telespettatori, mentre alle 24:22 la share è svettata al 34.14% (picchi).
Sul target 15-34 anni “C’è Posta per Te” stacca il competitor di 18 punti percentuali e ottiene il 28,3% mentre Rai Uno si ferma la 10,3% di share. Sui 15-24 anni il people show di Maria De Filippi cresce ulteriormente al 30,5% di share.