Tiziana Cantone si è davvero suicidata? La madre chiede una nuova autopsia

Tiziana Cantone si è davvero suicidata, o le cose sono andate diversamente? Teresa Giglio, la madre della 31enne che si sarebbe tolta la vita il 13 settembre 2016 in una casa di Mugnano (Napoli) dopo la diffusione virale di alcuni suoi video hot privati, non crede al suicidio e chiede, scrive oggi il quotidiano Il Mattino, che la sua salma venga riesumata per un esame autoptico che non venne eseguito allora, dopo il ritrovamento del cadavere.

1478256803_581c68a18ad85

Da qualche tempo la Giglio spera concretamente che venga riscritta la storia della morte della figlia, conclusasi nel dicembre 2017 con l’archiviazione dell’indagine della Procura di Napoli Nord per istigazione al suicidio. «Passerò ancora un altro Natale senza mia figlia Tiziana, – aggiunge stamane all’ANSA la donna – ma ho la consapevolezza che la sua morte è servita a smuovere le coscienze. E spero che ciò che non è stato fatto prima, a livello di indagini, venga fatto adesso, compresa».

Per ora, dall’ufficio inquirente diretto da Francesco Greco, la Giglio ha ottenuto l’apertura di una nuova indagine che dovrà far luce sulla correttezza nell’attività di estrapolazione dei dati contenuti nell’Iphone e nell’Ipad di Tiziana, sequestrati dopo il fatto dai carabinieri, che poi li hanno anche analizzati in qualità di polizia giudiziaria. Determinanti le indagini difensive realizzate dai consulenti americani dell’Emme-Team ingaggiati dal difensore della donna, Salvatore Pettorossi, che hanno portato la Procura – sostituto Giovanni Corona – ad aprire una fascicolo per frode processuale, perché, secondo l’esposto presentato dalla difesa, i dati negli apparecchi di Tiziana non sarebbero stati estrapolati correttamente dalla polizia giudiziaria, con cancellazione definitiva di memoria e inserimento successivo di alcune fotografie.

Germania, Fase 2: dopo le riaperture tornano ad impennarsi i contagi. È la prima volta che l’indice di contagio torna a salire

Risale l’indice di contagio in Germania, dove sono appena entrate in vigore le misure di allentamento delle restrizioni imposte per frenare la diffusione del Coronavirus. Stando ai dati divulgati dal Robert Koch Institut, l’indice è risalito a 1, il che significa che ogni persona contagiata è in grado di infettarne un’altra. È la prima volta che l’indice torna ad 1 da metà aprile, quando era sceso allo 0,7, per poi risalire progressivamente.

5197153_1230_coronavirus_germania_indice_contagio_torna_a_salire

Il governo federale di Berlino e le regioni – che hanno concordato l’allentamento delle restrizioni già attuato – hanno in programma per giovedì nuove consultazioni destinate a preparare la strada a possibili ulteriori revoche delle norme di confinamento. Nuove decisioni in materia potrebbero essere prese il 6 maggio.

In realtà, da uno studio della Johns Hopkins University, i dati non sarebbero in salita: anzi ieri l’aumento è stato del solo 0,6%. L’aumento sopra l’1% è avvenuto il 22 aprile, poi sarebbe calato costantemente. Insomma, una sorta di mistero.

Belen Rodriguez infiamma Instagram con la “farfallina” in vista: «Me Fui…eh non si può»

Voglia di fuga, desiderio di vacanza per Belen Rodriguez che si Instagram si mostra in costume con tanto di farfallina in bella vista. La showgirl ha postato una foto con uno dei bikini della linea disegnata insieme alla sorella Cecilia ammettendo di avere voglia di fuggire, come recita lo stesso brand “Me Fui”.

Belen-Rodriguez-costumi-Me-Fui-1200x630-768x443

«Me Fui!!! Che poi me fui vuol dire me ne sono andata… eh non si può», così Belen ricorda a tutti però l’importanza di restare in casa ed esorta i followers con l’hashtah #celapossiamofare. Un invito decisamente hot vista la mise della Rodriguez che nello scatto indossa un mini bikini, tanto mini da far intravedere il celebre tatuaggio sull’inguine con la farfallina apparso per la prima volta sul palco di Sanremo e che fece tanto scalpore.

La foto di Belen è stata scattata in occasione della campagna per la collezione 2020, a Tenerife, ovviamente ben prima della diffusione della pandemia. Negli scatti anche Cecilia insieme al fotografo Joseph Cardo. Sotto il post non manca l’augurio da parte di un follower: «Speriamo che questa foto porti bene e che quest’estate possiamo andare tutti al mare!!!».

Coronavirus Belen se non avessero fatto la settimana della moda forse non sarebbe successo

La showgirl Belen ha rilasciato un’intervista all’AdnKronos con la quale ha detto la sua una personale opinione riguardante il modo in cui la situazione, nel nostro paese, è degenerata in poco tempo, infatti la Lombardia, è la regione più colpita dal Covid-19.

belen

Secondo Belen la Settimana della Moda di Milano potrebbe avere avuto un ruolo decisivo nella diffusione del virus:”Se avessero evitato di fare la settimana della moda forse tutto questo non sarebbe successo. Sono arrivati voli da zone che non erano al sicuro. Secondo me, è da lì che è partito tutto. Se dopo la Cina siamo diventati il paese più infetto nel mondo c’è qualcosa che è andato storto. La settimana della moda è stata deleteria. Il governo doveva attivarsi prima. Belen ha ribadito che la sua è soltanto un’opinione e quello che ci rimane da fare è attenersi alle direttive del governo, sperando che facciano presto effetto:”La verità in mano non ce l’ha nessuno, non sappiamo neanche se la cosa si risolverà stando a casa ma il popolo deve attenersi a quello che ci dice il governo altrimenti questa storia non finisce più. Dobbiamo aiutarci a vicenda, siamo tutti molto demoralizzati, quindi se ognuno inizia a guardare anche l’orto dell’altro e non solo il suo forse riusciamo ad uscirne il prima possibile. E’ una situazione complessa e da un punto di vista economico è una tragedia senza precedenti.” Anche Belen, come molti vip, ha deciso di puntare sui social per trascorrere il tempo e per intrattenere i propri follower: ”Mi sto inventando qualcosa per intrattenere le donne magari mi collego, parliamo un po’ tra di noi, ci trucchiamo, insomma cerchiamo di passare un po’ il tempo.”