A 70 anni fa sesso con un 28enne, le minacce della famiglia del giovane: «Vogliamo 30mila euro»

Quattro persone, delle quali un minorenne, senza fissa dimora e di etnia rom, sono stati arrestati per estorsione al termine di un’indagine della Squadra Mobile di Venezia, a cui si era rivolto la vittima per fare denuncia.

5285691_1156_pol

I quattro sono stati monitorati dagli agenti, che sono riusciti a documentare, anche attraverso sistemi di videoripresa, il passaggio di denaro di una somma di 3.500 euro, una parte dei 30.000 euro pattuiti con la vittima. A quel punto sono scattati gli arresti in flagranza di reato. I maggiorenni, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati condotti nel carcere di Venezia. Il minorenne, su disposizione della Procura dei Minori, è stato portato al Centro di Prima Accoglienza di Treviso.

Il tutto è iniziato alcuni mesi fa quando la vittima, un 70enne mestrino, aveva intrattenuto per qualche mese una relazione con un 28enne rom della zona Marghera. Poi non si vedono per tre mesi a causa del lockdown. Quando si è iniziato ad uscire il 28enne si presenta a casa del 70enne con la famiglia, un 16enne, un 50enne e un 40enne, e gli chiedono 30mila euro altrimenti avrebbero informato della relazione la sua famiglia. Fa così denuncia alla polizia e la squadra mobile, li prende durante lo scambio.

Bancomat impazzito: lo sportello “regala” banconote durante il prelievo

4135591_1620_bank_of_america_atm_panoramioJackpot al bancomat: alcuni fortunati clienti dello sportello automatico della Bank of America si sono ritrovati di fronte ad un vero scenario da Las Vegas. La vicenda è avvenuta non nello stato americano del Nevada ma in quello del Texas.

A quanto si apprende, ad Harris County, località a nord della città di Houston, uno degli ATM – sigla che negli Stati Uniti identifica gli sportelli elettronici per il prelievo di denaro – ha iniziato a erogare fino a 10 volte l’importo che l’utente aveva richiesto di prelevare. E a distribuire biglietti da 100 dollari freschi freschi. Immediato il tam tam che ha portato a creare subito enormi file fuori dalla filiale, nella speranza che il bancomat impazzito non rinsavisse di colpo.

La sorpresa per i fortunati che hanno avuto la possibilità di utilizzare il «generoso» ATM è stata anche per le parole di Bank of America, che ha confermato ai clienti che avevano prelevato di poter tenere i soldi elargiti dallo strumento. La stessa banca ha anche svelato il motivo di questa inaspettata generosità dell’apparecchio elettronico: al suo interno uno dei dipendenti aveva erratamente caricato banconote da 100 dollari al posto di quelle da 10. Chiedere 20$ poteva portare a riceverne quindi anche 200.