Stefano De Martino e Belén Rodríguez in crisi: lei in lacrime su Instagram

“Non ho mai fatto una story del genere, quindi sono anche un po’ nervosa. È un periodo delicato, sto soffrendo”. Con queste parole, Belén Rodríguez rompe il silenzio e parla della crisi con il marito Stefano De Martino e, al contempo, nega un riavvicinamento con Andrea Iannone. “Non sono giornate facili per me. Sono giornate veramente complicate.

belen-rodriguez-1

È un periodo molto difficile per me, ripeto, anche perché non me lo aspettavo e non me ne assumo neanche le responsabilità né le colpe, perché sono una mamma, tengo alla mia famiglia, tengo al mio rapporto. Da donna mi sono rotta le palle, ma in modo importante. Sono stanca di vedere articoli che riportano cose sbagliate. Io non posso scappare dal gossip e lo devo accettare e rispettare, perché fa parte del mio lavoro, ma purtroppo ci sono articoli su Internet che travisano e cambiano completamente la situazione”, si sfoga Belén. Il video è già stato visto da quasi due milioni di follower, che difendono a spada tratta la showgirl.

Belen Rodriguez e Stefano De Martino, di nuovo crisi. E rispunta Andrea Iannone: «Nel locale dalla porta secondaria»

E’ di nuovo cisi fra Belen Rodriguez e Stefano De Martino e rispunta il suo ex Andrea Iannone. La coppia, dopo un periodo di crisi, era tornata insieme ma ora i due sono di nuovo distanti, tanto dal punto di vista geografico che da quello sentimentale.

5252659_1039_belen_rodriguez_nuova_casa

A complicare le cose, come fa sapere “Chi”, sarebbero arrivate tanto la quarantena, che con l’unione forzata ha acuito le divergenze, tanto il trasferimento per lavoro di Stefano da Milano a Napoli, dove è pronto a girare la nuova edizione di “Made in sud”. Le chiacchiere che ultimamente circolavano sul web, nate nel momento in cui alcuni follower non hanno visto più la fede nuziale su dito della Rodriguez, quindi sarebbero confermate, così come il ritorno del suo ex Andrea Iannone.

Il pilota non l’avrebbe mai dimenticata e, nonostante la voci di una relazione (regolarmente smentita) con Cristina Buccino, il suo cuore batterebbe ancora proprio per Belen. Il caso vuole che proprio mentre la showgirl era a cena col fratello Jeremias e alcuni amici in un locale di Milano proprio Iannone, che evidentemente aveva saputo da qualche “informatore” della sua presenza, sarebbe entrato nel locale da una porta secondaria per non farsi scoprire dai paparazzi…

Franca, lavoratrice disabile: «Mi hanno negato il bonus di 600 euro, ma l’invalidità non può essere un benefit»

Franca Borin, 48enne vicentina, è una dei tanti lavoratori disabili italiani che, di fronte alla crisi economica scaturita dall’emergenza coronavirus, si è vista negare il bonus di 600 euro previsto dal decreto Cura Italia. Il motivo del ‘mancato diritto’, come spiega la diretta interessata, è proprio il certificato che attesta la sua invalidità: «Eppure la disabilità non può essere considerata un benefit».

5237178_1444_franca_borin_disabile_denuncia_niente_bonus_600_euro

Franca Borin, madre di quattro figli e paraplegica da 23 anni in seguito ad un incidente stradale, lavora come venditrice online per un’azienda che produce integratori. Il suo lavoro, dall’inizio del lockdown, è andato avanti ma ovviamente niente è stato come prima. «Noi siamo pagati a provvigione tramite fattura: sono iscritta alla gestione separata Inps perché ho la partita Iva e fino a qualche tempo fa lavoravo anche come dipendente a tempo determinato, poi mi è rimasto solo quest’impiego» – spiega la donna a Leggo – «Se non vendiamo, non guadagniamo: io personalmente negli ultimi mesi ho avuto solo alcuni riordini ma nessun nuovo cliente, dal momento che le persone non spendono soldi in un simile momento di crisi».

Franca Borin, nota sui social come ‘Zia Franca’, ovviamente non ha una capacità lavorativa al 100% ma vuole essere la voce di tante persone nella sua stessa situazione: «Vorrei che questa cosa venisse alla ribalta: non sono l’unica disabile esclusa, lo sono tutti coloro che percepiscono l’assegno ordinario di invalidità. Per riceverlo, si devono avere almeno cinque anni di contributi versati negli ultimi tre: io, come tante altre persone, rispondo a questi requisiti e ricevo 340 euro di indennità lorda, non netta. Questo stesso criterio però mi impedisce di ricevere bonus e sussidi di disoccupazione: a luglio ho cessato un rapporto di lavoro dipendente ma mi hanno negato la disoccupazione. Mi hanno riconosciuto una parziale capacità lavorativa e dovrei scegliere tra l’invalidità e altri sussidi, compresi disoccupazione e bonus del Cura Italia. Col nuovo decreto Rilancio potrei farmi rientrare tra gli aventi diritto, ma non ne ho la certezza e ovviamente non si tratta di misure retroattive, quindi ho già perso ciò che ritengo mi spettasse negli scorsi mesi. Inoltre, prima di un adeguamento da parte dell’Inps ho paura di dover aspettare mesi».

«Le persone con disabilità non sono solo persone non autosufficienti che hanno bisogno di assistenza totale. Io non sono in questa condizione, ho scelto di lavorare per mantenere la mia famiglia e non voglio vivere di sussidi a spese dello Stato» – spiega ancora Franca Borin – «Tante persone normodotate magari percepiscono il reddito di cittadinanza e poi lavorano in nero per arrotondare: io non posso farlo, se lo Stato mi dà la possibilità di aprire la partita Iva e pagare le tasse, ho diritto ad avere il bonus».

Calciatore turco soffoca il figlio di 5 anni affetto da coronavirus: «Non l’ho mai amato»

Ha soffocato il figlio di 5 anni affetto da coronavirus con un cuscino perché non lo amava. Questa è stata la confessione choc del calciatore Cevher Toktaş, 32 anni, si era autodenunciato alla polizia lo scorso 4 maggio, dopo aver ucciso il piccolo Karim 11 giorni prima.

Cevher-Toktas-uccide-figlio_13151244

Il calciatore ha detto alle forze dell’ordine quello che era successo ammettendo di non aver mai amato il bambino nonostante fosse suo figlio. Quando è successo, padre e figlio erano in quarantena nell’ospedale pediatrico di Bursa, in Turchia. Dopo averlo soffocato con il cuscino il 32enne ha chiamato i dottori dicendo loro che il piccolo aveva avuto una crisi respiratoria. Per i medici non c’era più nulla da fare e viste le condizioni in cui si trovava il bambino nessuno ha avuto alcun sospetto.

Dopo 11 giorni però il calciatore ha confessato, spiegando di aver tenuto il cuscino sulla faccia del bambino per almeno un’ora. Per diverso tempo ha fatto finta di non pensarci, poi una volta a casa, con la moglie distrutta, ha ammesso di non aver retto il peso dei rimorsi e ha parlato. Secondo gli espeti a spingerlo al folle gesto sarebbe stato un forte esaurimento nervoso che lo aveva colpito. Stando a quello che riporta la stampa locale il calciatore ha ammesso di non avere alcun problema con l’altro figlio, né con la moglie, semplicemente non ha mai sentito di amare il bambino. L’uomo ora rischia l’ergastolo.

Maddalena Corvaglia in crisi con il fidanzato Alessandro Viani: «La quarantena ha raffreddato e allontanato la coppia»

Maddalena Corvaglia e il suo Alessandro Viani sono in un momento di crisi. La coppia, secondo i soliti beninformati avrebbero vissuto un periodo di freddezza durante il lockdown, tanto che in molti raccontano che il fidanzamento avrebbe avuto una brusca frenata durante la quarantena.

maddalena-corvaglia-alessandro-viani

Quindi prima dell’isolamento da Coronavirus tutto sembrava procedere a gonfie vele. Fonti vicine alla coppia ora dicono che la quarantena ha un po’ raffreddato e allontanato la coppia, che si è trovata a vivere l’amore a distanza. Maddalena Corvaglia è in casa con la figlia e lui in un’altra abitazione. Forse si tratta solo di una tensione legata al momento che passerà…”.

Adriana Volpe e il marito Roberto Parli si sono lasciati? L’indiscrezione: «Un momento di sofferenza…»

Adriana Volpe e il marito Roberto Parli si sono lasciati? L’indiscrezione: «Un momento di sofferenza…». Negli ultimi tempi si erano rincorse più volte voci su una presunta separazione tra l’ex concorrente del Grande Fratello Vip e il marito. A parlare adesso sarebbero fonti vicine alla coppia che avrebbero spiegato come stanno davvero le cose.

adri2

Sul settimanale “Chi” si legge: «Stanno vivendo un momento di sofferenza. Roberto, che ha appena perso il padre, sta affrontando un momento delicato. Ma la franchezza di entrambi sarà il punto di partenza per chiarirsi quando saranno pronti a farlo». Non è tutto.

Come riporta Fanpage, fonti vicine alla coppia avrebbero fatto sapere che Adriana Volpe e il marito non si sarebbero lasciati. Roberto vive e lavora tra Monaco e la Svizzera, mentre la conduttrice – dopo 16 giorni in Svizzera, in seguito alla morte del suocero – sarebbe tornata a Roma dove vive con la figlia Gisele.

Oggi Adriana Volpe ha scritto su Instagram: «Ma oggi vi ho detto che vi voglio bene ? E che non mi sento sola perché ci siete voi? Momento di crisi? Staremo a vedere.

Victoria Beckham chiede i fondi “coronavirus” al governo, nonostante un patrimonio da 335 milioni di sterline

Alcuni tabloid inglesi l’hanno attaccata duramente. Il motivo? Victoria Beckham ha estromesso 30 membri dello staff dal suo impero della moda in difficoltà, cercando il sostegno del governo. Nonostante un patrimonio netto di 335 milioni di sterline (circa 384 milioni di euro). Senza preavviso, con una lettera formale, l’ex Spice Girl ha comunicato a trenta dei suoi dipendenti di aver ridotto all’80% il loro salario mensile.

unnamed (10)

Secondo il The Mirror e il Sun, Victoria, sarebbe ricorsa agli ammortizzatori sociali istituiti del governo inglese. La moglie di David Beckham avrebbe fatto richiesta di potervi accedere: l’80% degli stipendi dei suoi dipendenti sarebbero interamente pagati dai contribuenti inglesi. Ma non è tutto, come segno di solidarietà ai lavoratori l’ex Spice ha rinunciato al suo salario.

Un portavoce della signora Beckham ha dichiarato al Mirror: Stiamo lavorando duramente per garantire che il nostro prezioso team di Victoria Beckham sia protetto durante questo periodo instabile, mantenendo la nostra attività in buona salute». Ma la crisi del marchio di Vicky – nato nel 2005 – non è recente. Nel 2019 la sua azienda aveva registrato perdite da milioni di sterline, crisi che l’aveva costretta a licenziare dipendenti. Poi,pochi mesi più tardi, il licenziamento del direttore generale e di altre dieci manager. E oggi gli esperti danno il suo store di Hong Kong quasi per spacciato.

Ma le critiche all’imprenditrice non sono mancate. Sui social qualcuno ha fatto le pulci a Victoria che oggi dispone di un patrimonio immobiliare di 62 milioni di sterline (70 milioni di euro), di una collezione di borse da 1,5 milioni di sterline. E recentemente ha speso 22 milioni di euro per una nuova casa a Miami assieme a David Beckham e ben 100.000 sterline per la sua recente festa di compleanno.