Giulia De Lellis preoccupa i fan: deve essere operata al naso

Giulia De Lellis dovrà essere operata alla gola, i fan sono preoccupati, ma lei li rassicura: “Poteva andare peggio, mi sono spaventata tutto il giorno. Me la caverò con una operazione al naso, anche se non so quante sedute dalla logopedista e trattamenti vari dovrò poi fare. Il controllo alla gola è stato fastidiosissimo. Purtroppo, non sarà semplice guarire, ma sono molto serena. Diciamo che c’è sempre chi sta peggio, quindi va bene così“. Intanto la bella influencer si diverte con il fidanzato Andrea Damante e il loro cagnolino.

giulia_de_lellis

“Non mi lamento, ma appena tornerò a Milano, mi organizzerò per sistemare anche questa cosina” continua la De Lellis, che si scusa con i follower per la sua assenza e per i capelli (in disordine?). Da tempo lamentava problemi alla gola e continui abbassamenti della voce ed ecco la spiegazione: “Ho avuto un’ansia terribile, ma me la caverò con un’operazione al naso…”.

“In tutto ciò c’è il piccolo Tommy che è andato dal parrucchiere, è tutto pulito e profumato” dice coccolando il suo cagnolino prima di preparare la cena. I fan le hanno subito fatto sentire la loro vicinanza e affetto.

Alex Zanardi, il VIDEO con le immagini dal luogo dell’incidente

Alex Zanardi, il video con le prime immagini dal luogo dell’incidente in seguito al quale sarebbe ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Le Scotte di Siena. A pubblicarle su twitter è Roberto Viggiani, giornalista del TgR Toscana. Dal video, pubblicato anche su RadioSienaTv, si può notare l’handbike del campione gravemente danneggiata a bordo strada che avrebbe terminato la corsa contro un’auto parcheggiata. Sullo sfondo il camion articolato contro il quale Zanardi si sarebbe schiantato dopo aver perso il controllo del mezzo in curva invadendo così la corsia opposta.

5299475_1701_alex_zanardi_come_sta_oggi_20_giugno_2020

Da chiarire la dinamica esatta dell’incidente e il motivo per cui in quel tratto stesse procedendo un mezzo pesante durante una corsa. L’atleta stava partecipando a una delle tappe della staffetta di Obiettivo tricolore, viaggio che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica.

L’incidente è accaduto all’altezza di una curva, lungo la statale 146 che da Pienza porta a San Quirico d’Orcia (Siena) questo pomeriggio, intorno alle 16:45. Da quanto appreso l’handbike del pilota stava procedendo in discesa quando si è scontrata con un camion che procedeva in direzione opposta. Da chiarire se sia stato Zanardi a sbandare. Il pilota era insieme a un’altra decina di partecipanti della staffetta di atleti paralimpici Obiettivo Tricolore: si erano staccati di circa un km dal gruppo più numeroso. Da Pienza dovevano raggiungere San Quirico.

Venezia, prende un po’ di sole in spiaggia e si becca una multa di 400 euro: violata la legge sul Covid

LIDO DI VENEZIA – (L.M.) Prendere il sole in spiaggia non è una necessità indifferibile. Per questo motivo, qualche giorno fa una signora settantenne del Lido è stata multata, mentre stava andando a fare il bagno, e per questo motivo dovrà pagare 400 euro. La sanzione potrà essere ridotta a 280 euro se D.A. la salderà entro 30 giorni senza fare ricorso.

5231404_1030_multa_sole_spiaggia

La signora era in spiaggia alle Quattro Fontane quando, poco dopo mezzogiorno, sono arrivati gli agenti della polizia di Stato per un controllo. La pattuglia le ha contestato il fatto che il suo comportamento avrebbe violato l’articolo 1 del Dpcm dello scorso 8 marzo emanato dal premier Conte per l’emergenza coronavirus

La signora ha cercato di spiegare che stava andando a fare il bagno e che l’attività motoria del cammino in spiaggia e del nuoto in mare le era necessaria per la patologia di cui soffre. Ha anche aggiunto che si era seduta in riva solo per qualche minuto perché voleva aspettare l’uscita dall’acqua di un gruppo di persone proprio per evitare gli assembramenti che vengono vietati dal Dpcm. Ma questa giustificazione non le ha evitato il verbale a suo carico. Lei non si è data per vinta e ha ottenuto, dal suo medico di base, un certificato medico che attesta come lei soffra effettivamente di artrite reumatoide e questa patologia le renda necessario il nuoto (le piscine sono tutt’ora chiuse) e le passeggiate. Sulla base di questa documentazione medica presenterà ricorso al Prefetto contro la multa.

Coronavirus, incontra la fidanzata ma lei non sa di essere positiva: scatta la quarantena per 30 persone

Contagio a catena in Campania, dove una trentina di persone sono finite tutte insieme in isolamento a causa dell’incontro di una ragazzo con la fidanzata. È successo a Mignano Montelungo (Caserta) dove, come raccontato dal Mattino, uno studente universitario la scorsa settimana è andato a Cassino per rivedere la ragazza.

5229519_1125_fidanzata_positiva_coronavirus

Il giorno seguente lei ha fatto un tampone perché un suo familiare era stato contagiato dal coronavirus: l’esame sarebbe poi risultato positivo. Ma intanto il fidanzato aveva incontrato un gruppo di amici del paese. Risultato: quando la fidanzata è risultata essere contagiata è scattata la quarantena per la famiglia del ragazzo e per le sette famiglie degli amici incontrati.

«Allo stato la situazione appare sotto controllo afferma il primo cittadino ma ovviamente dobbiamo attendere l’esito degli esami ai quali sarà sottoposto il giovane nei prossimi giorni – ha spiegato il sindaco di Mignano Montelongo Antonio Verdone – L’episodio che ci auguriamo abbia un esito favorevole, ovvero non rilevi alcuna positività, ci deve far riflettere sul fatto che, purtroppo, l’emergenza non è ancora passata, e ci deve far capire che atteggiamenti o comportamenti che non rispettano le regole vigenti creano seri problemi a tutti. Rivolgo, pertanto, ancora una volta, un pressante invito a tutti a non disperdere tutto quanto di buono abbiamo fatto finora con comportamenti non consoni con la crisi epidemiologica che stiamo vivendo e che, ripeto, non è ancora finita».

Bombastiche fuori controllo, guarda chi esce allo scoperto

Un fine settimana all’insegna del sole e dei bikini. Le vip abituate a continue fuitine al mare rivedono i loro programmi e regalano siparietti in costume bollente direttamente da casa loro. Wanda Nara ripropone dettagli hot dal lago di Como, Elisabetta Canalis scorci di sex-appeal da Los Angeles, giardino ad alto tasso erotico per Laura Torrisi e balcone surriscaldato per Stefania Orlando. E poi le curve imperdibili di Carolina Marconi, Guendalina Tavassi e non solo…

073014097-419def83-8020-48ff-a951-4a6fd8015be8

Cambia la scenografia, ma non gli scatti piccanti. Le vip in isolamento hanno imparato a sfruttare anche un solo raggio di sole per postare immagini di curve caldissime. La ex velina Elisabetta Canalis ha incollato allo schermo i follower regalando siparietti di vita domestica alternati a fotografie piccanti che la ritraggono in bikini, o addirittura in topless vedo-non vedo.

081708257-8fe72692-c87a-4470-9a7b-a94b8348d5b3

Curve in primo piano anche nel buen retiro di Wanda Nara che con tutti i suoi bambini, il marito Mauro Icardi e il suocero Juan, si gode il relax in bikini. Inutile dire che i suoi scatti in costume sono bombastici e al limite della censura. Scorci hot anche in casa di Guendalina Tavassi. Tra i completini per la ginnastica che mettono in risalto il suo fisico sinuoso e i due pezzi da sfoggiare sul balcone è un via vai di erotismo. Carolina Marconi è incontenibile e le sue fotografie sono da perdere il fiato.

082826538-cd43abfc-5c57-4fe4-be72-538acbb7be0c

Laura Torrisi ha cucinato l’impossibile in queste settimane di reclusione. Cuoca provetta anche nella normalità, nella fase di lockdown ha proposto manicaretti di ogni tipo, ma poi ha ceduto alla tentazione del sole. Un due pezzi mozzafiato per la bella attrice che ha scritto: “Con il corpo sono qui, ma con la mente sono al mare”. Voglia di spiaggia e onde per tutte, sfoglia la gallery e riscopri la stagione calda…

Fedez: “Mi hanno trovato un’anomalia… il vero lusso è stare col proprio figlio”

Una foto di famiglia, il piccolo Leone che sorride tra le braccia di mamma e papà, uno dei tanti scatti che pubblica costantemente Fedez. Questa volta però il rapper, solito essere ironico e spiritoso con i fan, si confida a cuore aperto sul senso della vita. Racconta che gli è stata riscontrata un’anomalia che avrebbe potuto preannunciare un male più grande. E’ tutto sotto controllo. Ma è l’occasione per ricordarsi che la panacea di tutti i mali non sta nel denaro, ma nel tempo speso a rincorrere la propria felicità…

C_2_articolo_3214995_upiFoto1F

“Sono sempre combattuto se parlare in maniera del tutto onesta di alcuni piccoli ostacoli che sono riuscito a superare diventando papà, perché oltre a rischiare di essere eccessivamente retorico mi rendo conto che la nostra condizione di privilegio, agli occhi di molti, possa mettere in secondo piano praticamente qualsiasi problema. Credetemi quando vi dico che i soldi non potranno mai essere la panacea di tutti i vostri mali” inizia il post di Fedez.

E poi la confidenza: “Mesi fa durante una visita di controllo mi è stata riscontrata “una piccola anomalia” che avrebbe potuto preannunciare un male più grande, di quelli con cui ci devi convivere tutta la vita purtroppo (è tutto sotto controllo). Questo evento però, più che terrorizzarmi mi ha portato ad interrogarmi su una serie di domande riguardanti le priorità della mia vita e su come stessi impiegando parte preponderante del mio tempo. E se inizi a farti delle domande, le risposte di solito non tardano ad arrivare. Piano piano ho iniziato ad affrontare le mie giornate con piccolo mantra: “Cosa faresti se questa giornata fosse l’ultima della tua vita?” Da lì in poi è stato tutto in divenire”.

“Sembra stupido, – scrive il rapper – ma vorrei riuscire a trasmettervi che il vero lusso nella vita è riuscire a ritagliarsi un mese intero da dedicare al proprio figlio. Tutto il resto può essere bellissimo, ma non indispensabile. Ho rincorso i miei sogni, il successo e i soldi e mentirei se vi dicessi che non è stato bello. Ma rincorrere Lello è tutta un’altra storia! Cercate qualcosa (o meglio qualcuno) da rincorrere che vi renda realmente felici e non sarà tempo sprecato. Scusate l’asciugata”.