Dalla Clerici alla Satta: i vip nel tempo libero, tra bagni di sole e cene tra amici

Melissa Satta è perfetta, tonica e abbronzata: dopo gli allenamenti quotidiani, è ora della tintarella per la ex velina al mare in Sardegna. Emanuela Folliero mostra la sua bella zuppa di pesce, una mozzarella invece finisce nella bocca di Federica Pellegrini. Laura Chiatti posta dalla spiaggia volti imbronciati e spiega: il mare è come la musica contiene e suscita tutte le emozioni dell’anima. Alena Seredova è letteralmente innamorata della sua piccolina e pubblica scatti tenerissimi.

113605921-49dedec8-b188-4cee-8062-9eae7fc1bb94

Federica Fontana dopo aver trascorso il lockdown in alta montagna, ora si rilassa al sole. E approfitta della sdraio e del clima mite per leggere un bel libro mentre attende suggerimenti sulle letture da parte dei follower. Un riassunto dell’amicizia nel post di Antonella Clerici che pubblica la fotografia della cena con gli amici tutti felici intorno a una ricca tavolata nella tenuta nel bosco della conduttrice tv. Bebe Vio fa una maschera di bellezza e mostra il viso coperto di fango nero, Elena Barolo riassume la sua estate italiana con una serie di immagini in bikini e Francesca Fioretti pubblica una foto dolcissima con la sua bambina. Ma non solo, sfoglia la gallery e scopri cosa fanno i vip per rilassarsi…

“Hai prosciugato il nostro conto”. Moglie trascina in tribunale il marito, poi la verità

Trascinato in Tribunale dalla moglie per il conto in banca prosciugato: ma quei soldi li aveva spesi anche lei. È stato assolto con formula piena dalla terribile accusa di aver sottratto 60mila euro alla moglie l’agente della stradale residente a Vittorio Veneto ma in servizio a Belluno.

01-075629-21-18

La vicenda, che vedeva coinvolti due agenti di polizia di Stato, è approdata ieri mattina di fronte al gip di Treviso nel giudizio abbreviato. L’imputato P.A., poliziotto della Stradale bellunese, era stato denunciato dalla moglie e collega F.L. per i 60mila euro che mancavano dal conto cointestato. La coppia viveva a Vittorio Veneto e lì sarebbero avvenuti i fatti contestati risalenti al periodo tra 2014 e 2016. I soldi in realtà erano stati spesi dalla coppia: viaggi, acquisti, cene, spese, il mantenimento del figlio, tutto era stato pagato con i soldi di quel conto cointestato.