Mamma lascia le gemelline di 26 giorni sole con il cane e l’animale le sbrana: «Era geloso»

Lascia le gemelline sole con il cane e l’animale le sbrana. In pochi minuti, il tempo che la mamma ha aperto un vicino di casa, il cane di famiglia si è fiondato sulle culle in cui dormivano Anne e Analú, di soli 26 giorni di vita, e le ha sbranate vive senza che la donna riuscisse a fare nulla per salvarle.

image0

Elayne Novais era con le figlie nella loro casa di Piripá, nello stato nord orientale di Bahia, in Brasile, quando è avvenuta la terribile aggressione. La donna è corsa subito in camera sentendo le grida delle piccole che ha provato a mettere in salvo, ha chiamato i soccorsi, ma una volta in ospedale i medici non hanno potuto fare nulla a causa delle ferite troppo gravi.

Da anni con loro viveva un meticcio insieme a un altro cane, nessuno degli animali aveva mai dimostrato segni di aggressività, anche se il bastardino aveva mostrato segni di gelosia dall’arrivo delle bimbe in casa. L’atteggiamento era stato visto come normale, ma non avrebbero mai pensato che sarebbe stato in grado di aggredirle in questo modo, ha raccontato la stampa locale. Elaine e Régis Novais, 29 e 32 anni, pare stessero tentando da tempo di avere dei figli, nel frattempo i due, amanti degli animali, avevano adottato due cani che erano diventati parte integrante del nucleo familiare da ormai cinque anni. Le bambine erano state una sorpresa inaspettata e avevano anche preoccupato molt i genitori visto che erano nate premature. Quando tutto sembrava andare per il meglio è avvenuta la tragedia.

Alessia Marcuzzi, paura per la conduttrice: incidente in strada mentre era a passeggio col cane

Alessia Marcuzzi, incidente in strada mentre era a passeggio col cane. Brutta avventura per la conduttrice Mediaset. Alessia Marcuzzi è caduta in strada mentre era fuori con il barboncino Brownie, riportando un infortunio al piede. È lei stessa a raccontarlo sulle storie di Instagram.

5307156_1821_alessiamarcuzzi_incidente

«Sono caduta come una polla lessa – spiega autoironica -. Un po’ di ghiaccio, ma la caviglia è salva». La conduttrice posta poi una foto in cui è ritratta sul letto con il piede fasciato. I fan sono con lei: «Forza Alessia».

Bimbo morto: Diego aveva 3 anni ed era scomparso da Metaponto di Bernalda. Tracce indicate dal cane di famiglia

E’ stato ritrovato nella prima mattinata di sabato il cadavere del bambino di tre anni di nome Diego di cui si erano perse le tracce ieri a Metaponto di Bernalda (Matera ) in Basilicata. Il cadavere è stato trovato nei pressi della foce del fiume Bradano.

Per tutta la notte erano proseguite senza sosta le ricerche disperate con l’ausilio di mezzi e anche cani. All’alba era tornato a sorvolare la zona un elicottero: tutto vano, il corpicino del piccolo Diego è stato trovato stamane.

Il cadavere del bambino di tre anni è stato ritrovato dai Carabinieri del Centro cinofili di Firenze, grazie all’utilizzo dei cani «molecolari», in un canneto che costeggia il letto del fiume Bradano.

Era stato il cagnolino di famiglia a indirizzare già ieri le ricerche verso la zona impervia del fiume Bradano dove poi stamani i cani molecolari dei Carabinieri cinofili di Firenze hanno ritrovato il cadavere del bambino di tre anni che era scomparso ieri nel borgo di Metaponto. Lo ha confermato all’ANSA il sindaco di Bernalda (Matera), Domenico Tataranno, il quale ha partecipato alle ricerche. Secondo quanto si è appreso ieri mattina il bambino, che stava giocando all’aperto, si è allontanato dall’abitazione famigliare e nei primi momenti i genitori hanno pensato che si fosse allontanato di poco, proprio insieme al cagnolino, che non era nelle vicinanze della casa. Pochi minuti dopo hanno quindi lanciato l ‘allarme alle forze dell’ordine. In seguito, quando aveva iniziato a piovere e la temperatura si era notevolmente ridotta, i sommozzatori del Vigili del fuoco hanno ispezionato il fiume Bradano, ma senza esito. Le ricerche sono andate avanti tutta la notte, fino a quando gli stamani i cani molecolari hanno ritrovato il cadavere del bambino. «È stata – ha aggiunto il sindaco – una sfortuna immensa. In questo momento, già tragico per l’emergenza coronavirus, siamo tutti increduli e solo in un secondo momento valuterò la possibilità di proclamare il lutto cittadino ».

Ieri mattina, intorno alle 11, i genitori avevano dato l’allarme dopo essersi accorti che il figlio non era in casa. Seguendo alcune tracce, proprio lungo gli argini si erano concentrate le ricerche, fornite pure con il nucleo specializzato Saf (speleo alpino fluviale). Si era continuato tutta la notte a cercare, pure in aree diverse da quelle attraversate dal Bradano.

La trasmissione tv Chi l’ha Visto? aveva pubblicato la foto del bambino per agevolare le ricerche. In serata anche Quarto Grado su Rete4 aveva diffuso la foto, raccontando la vicenda.

Nori, il cane dal volto umano diventa una star del web con migliaia di follower

C’è chi lo ha chiamato “il cane dal volto umano”. La sua foto, ormai virale nel web, non è stata ritoccata: ha un musetto che ricorda una persona. Lui è Nori, un Aussiepoo e vive a Seattle, negli Stati Uniti. E’ un misto tra un barboncino e un Toy Australian Shepard.

4778473_1006_nori

Ha grandi occhi color nocciola e labbra che sembrano comporre un sorriso dai tratti umani. Per Kevin e Tiffany, i suoi proprietari, ormai è un’abitudine vedere come il loro cagnolino attiri l’attenzione. Sui social è diventato una star, tanto da avere un suo profilo Instagram.

“Quando era un cucciolo, non potevamo fare più di un isolato senza che qualcuno ci fermasse a fare domande su di lui”, commenta Kevin, secondo quanto riporta il quotidiano britannico Daily Mail spiegando come ciò sia diventato “meno frequente” da quando è invecchiato. “Ma spesso sentiamo ancora parlare dell’aspetto umano del suo viso e dei suoi occhi”, prosegue, sottolineando che “quando era un cucciolo, la sua pelliccia era molto più scura, e spesso veniva paragonata a Chewbacca o a Ewok, personaggi di Star Wars”.

Su Instagram Nori riceve valanghe di commenti. Ed è sua “madre”, Tiffany, a raccontare come sia “incredibilmente dolce e cordiale, molto energico e giocoso”.
Da circa un anno la coppia ha preso un altro cane in casa, Boba. E’ un misto tra uno Yorkshire e uno Shih-tzu. Sono diventati amici ma Nori è più energico e vitale di lui. Così, ogni tanto, fa infastidire il suo nuovo amico.

La ragazza che non mostra mai il suo volto ma fa il boom di followers

Molti vorrebbero scoprire il segreto per diventare una star dei social network e avere tanti followers senza essere un atleta, una modella o un attore. Natalia Gutkiewicz, 20enne, conta 100.000 followers. Vive da sola con il suo cane a Varsavia. Natalia è diventata una celebrità nella piattaforma delle immagini, paradossalmente, senza mai mostrare il suo volto, da tre anni.

20170123145410-2-natalia-gutkiewicz-002-tantri-setyorini

A volte si vedono gli occhi o le labbra, ma mai il volto integrale. Anche altre parti del corpo. Non sa con certezza il motivo per cui ha attirato così tanto interesse, ma ritiene che sia questo suo essere “misteriosa”, racconta a El Mundo.
“L’interesse per il mio account è cresciuto di giorno in giorno”, dice Natalia, che non interessate a essere una persona riconosciuta dai fan. “Mi muovo in una linea sottile tra vendere la mia privacy e l’anonimato. Nessuno sa con certezza come sono fisicamente”.
Natalia dice che questo social network ha cambiato la sua vita, infatti gestisce gli account di alcune aziende per lavoro, grazie al successo ottenuto con il suo profilo privato, che l’ha resa un’esperta di social network.