Sandro Petrone, morto il giornalista volto storico del Tg2: aveva 66 anni

Lutto nel mondo del giornalismo. È scomparso nella notte il giornalista napoletano Sandro Petrone, storico volto del Tg2. Aveva compiuto 66 anni nel febbraio scorso. Non è riuscito a sconfiggere la sua lunga battaglia con un tumore che lo aveva colpito ai polmoni subito dopo la sua lunga attività con la Rai da inviato speciale di guerra in tutto il mondo.

5229654_1308_sandro_petrone_tg2_morto

Sandro Petrone aveva iniziato la sua attività professionale con esperienze nelle primissime radio private. Fu assunto come praticante nel 1985 dal Giornale di Napoli di Orazio Mazzoni nella redazione spettacoli. Dal 1987 sviluppa la sua esperienza nella Telemontecarlo dei brasiliani (Rede Globo) come reporter di guerra. Dal 1993 viene assunto in Rai dove si fa valere per le sue qualità di inviato e successivamente di conduttore del Tg2. Ha insegnato sin dal 1989 comunicazioni di massa e giornalismo in scuole e università, anche all’estero. Scrisse il libro “Il linguaggio delle news” edito da Rizzoli. Ma la sua grande passione coltivata sin da ragazzo è stata la musica. Fu esponente della corrente culturale musicale partenopea cosiddetta Vesu-wave, legato al movimento dei cantautori italiani. Ha pubblicato anche un album “Last call – note di un inviato”. Come inviato è stato il primo italiano a trasmettere dal Kuwait liberato, dalla ex Jugoslavia, dal Kosovo, dall’Iraq. Suoi i servizi del Tg2 dagli Usa sugli attentati dell’11 settembre e da Madrid su quelli dell’11 marzo. Autore di programmi televisivi, di documentari e di interessanti inchieste e reportage.

Dopo aver lasciato in gioventù la sua attività di cantautore affianco a Edoardo Bennato, Enzo Gragnaniello, Pino Daniele e del suo amico di sempre Tony Cercola, ha continuato a scrivere canzoni, quasi sempre ispirate a fatti di cronaca. Ha raccolto canzoni in un cd intitolato “Blues in blu” legandosi alle avanguardie e promuovendo glie sperimenti dei giovani musicisti italiani. Sandro Petrone lascia un ricordo indelebile di grande giornalista e di un professionista con tanta umanità. «Era orgoglioso e appassionato del suo lavoro. Sempre gentile. Pronto a partire. Un professionista che amava la tv, amava la Rai, credeva nel Servizio Pubblico». Così in una nota il ricordo dell’Esecutivo Usigrai.

Samantha De Grenet dimagrita in quarantena: «Ma come hai fatto?»

In questi due mesi, molti di noi si sono lasciati andare mettendo su qualche chilo di troppo. Altri, invece, ne hanno approfittato per darsi una regola e, complici i ritmi di vita rallentati, fare ordine nel proprio regime alimentare.

samantha-de-grenet

È il caso, ad esempio, di Samantha De Grenet che ha perso ben 4 chili. Un ottimo risultato che i followers, su Instagram, hanno applaudito; qualcuno chiede anche consigli: “In formissima, come hai fatto?!”; “Bellissima Samantha, come hai fatto a dimagrire così tanto? Potresti darmi qualche consiglio, te ne sarei grata”. A tutti gli utenti Samantha De Grenet dimostra grande disponibilità: spiega di essere dimagrita 4 kg grazie ad una alimentazione sana e all’attività sportiva (“una fatica” aggiunge). Addirittura si rende disponibile a rispondere alle domande dei suoi utenti in privato.

Conte, nuovo messaggio agli italiani. «Chiudiamo ogni attività produttiva non strettamente necessaria in tutta Italia»

Il Premier Giuseppe Conte torna a parlare agli italiani. E lo fa per annunciare che il governo ha deciso di “chiudere ogni attività produttiva non strettamente essenziale per il paese”.

Per la terza volta in circa 15 giorni il Presidente del Consiglio si presenta al cospetto dei suoi concittadini per aggiornarli sull’emergenza Coronvavirus. L’appuntamento fissato dal Presidente del Consiglio, che ha scelto la sua pagina facebook per dialogare con il Paese, arriva dopo la decisione di Lombardia e Piemonte di stringere ulteriormente il lockdown in atto da circa 15 giorni.

5125068_2144_giusppe_conte_dichiarazioni_lombardia_oggi_21_marzo

Giuseppe Conte ha subito ribadito la sua scelta di trasparenza davanti al paese: «E’ la crisi più difficile che il paese sta vivendo dal secondo dopoguerra», ha detto. «La morte di così tanti concittadini – ha continuato – non sono semplici numeri per noi, ma sappiamo che sono gli affetti più cari di molte famiglie di italiani»
«Dobbiamo continuare a rispettare le regole – ha ammonnito il premier – con continuità e fiducia. Rinunciare a radicate abitudini non è facile. Dobbiamo resistere. Solo in questo modo tuteleremo le persone che amiamo. Il nostro sacrificio di rimanere a casa è minimo se paragaonato a quello di altri concittadini che lavorano negli ospedali».

Poi l’annuncio: ««La decisione assunta dal governo è quella di chiudere nell’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantirci beni, servizi essenziali. Abbiamo lavorato tutto il pomeriggio con i sindacati, con le associazioni di categoria – spiega Conte – per stilare una lista dettagliata in cui sono indicate le filiere produttive, delle attività, dei servizi di pubblica utilità, quelli che sono più necessari per il funzionamento dello Stato in questa fase di emergenza». Qui arriva una “preghiera” di Conte, che chiarisce che i supermercati rimarrano aperti. «Continueranno a restare aperti tutti i supermercati, tutti i negozi di genere alimentari e di generi di prima necessità. Invito tutti a mantenere la massima calma».

«Rallentiamo il motore produttivo nel paese – ammette Conte – ma non lo fermiamo. Non è una decisione facile, ma si rende necessaria oggi per poter contenere quanto più possibile la diffusione dell’epidemia. A voi tutti dico: lo Stato c’è, il governo interverrà con misure straordinarie che ci consentiranno di rialzare la testa»».

Rosa Perrotta, parto imminente e messaggio ai fan: «Pregate per me»

Rosa Perrotta si prepara a diventare madre. L’ex tronista di “Uomini e Donne” e ex naufraga de “L’Isola dei Famosi” ha spiegato sul suo profilo Instagram che il parto è imminente e che potrebbe presto scomparire dai socia. «Sappiate che se dovessi scomparire improvvisamente un giorno e se non doveste avere mie notizie per più di 5/6 ore, vuol dire che sono andata a sfornarlo. Quindi non vi spaventate e pregate per me» ha detto in una delle ultime Stories pubblicate.

4559491_1806_rosa_perrotta_parto_imminente_messaggio_fan (1)

«Dopo il parto – ha aggiunto – continuerò a fare la mia vita, il mio lavoro. Questa gravidanza è stata una parentesi…» Rosa Perrotta è incinta del compagno Pietro Tartaglione, che le aveva fatto la proposta di matrimonio al rientro dall’Isola. I due avevano già programmato le nozze quando la ragazza è rimasta incinta. Hanno dovuto rimandare il grande evento e aspettare tempi migliori. La coppia ha anche spiegato che non hanno potuto sposarsi durante la gravidanza per evitare uno stress ulteriore e perché si erano presentati dei problemini.

Nel frattempo la Perrotta ha continuato la sua attività di influencer. Si è mostrata in molti scatti che mettevano in evidenza il pancione. A chi l’ha criticata, ha risposto che è un momento importante nella vita della donna e che non può non essere condiviso. Il piccolo Domenico – questo è il nome che i genitori vogliono dargli – verrà alla luce tra pochissimo. L’emozione e l’entusiasmo sono indescrivibili, ma già pensa al futuro: «Riprenderò a fare quello che facevo, anche se in realtà non ho smesso di lavorare neanche in gravidanzax – ha confessato Rosa in una recente intervista a “Uomini e Donne Magazine” – Sarà solo tutto più divertente perché saremo in tre e sarà più bello tornare a casa da lui che mi aspetta e spupazzarlo… Insegnerò a mio figlio che la libertà è la cosa più preziosa al mondo».

«Corona torni in carcere, troppe risse in tv»: il pg chiede lo stop all’affido terapeutico

corona carcere_26145441Guai in vista per Fabrizio Corona: la Procura generale di Milano ha chiesto in udienza ai giudici della Sorveglianza che venga revocato l’affidamento terapeutico a Fabrizio Corona e che, dunque, torni in carcere a scontare la pena.

In aula, da quanto si è saputo, l’Avvocato generale Nunzia Gatto, “numero due” della Procura generale, ha ricostruito tutte le violazioni che Corona avrebbe commesso parlando anche delle sue «ospitate rissose» in tv e mostrando nell’udienza di quasi 5 ore anche lo «scontro» al GfVip con Ilary Blasi. I giudici si riservano di decidere.

L’Avvocato generale Nunzia Gatto ha chiesto ai giudici della Sorveglianza (presidente Giovanna Di Rosa, relatore Simone Luerti) di revocare l’affidamento terapeutico provvisorio concesso all’ex ‘re dei paparazzì il 21 febbraio, quando era uscito di nuovo dal carcere dopo esserci tornato nell’autunno 2016. Per la Procura generale, che già l’1 marzo aveva chiesto la revoca, a Corona non può essere concesso l’affidamento terapeutico ‘definitivò, come chiede la sua difesa (tra i legali Antonella Calcaterra), e gli va anche revocato quello provvisorio a partire da febbraio e, dunque, dovrebbe scontare di nuovo anche gli ultimi 9 mesi in carcere.

Il pg Gatto nell’udienza a porte chiuse (anche Corona ha parlato in aula e poi se ne è andato dribblando i cronisti) ha elencato, una per una, tutte le violazioni delle prescrizioni che l’ex ‘fotografo dei vip’ avrebbe compiuto, soprattutto dopo l’udienza del giugno scorso, quando i giudici decisero di prendere tempo prima di decidere sulla conferma o meno dell’affidamento e fissarono la nuova udienza di oggi. E ciò oltre alle violazioni pregresse dopo la scarcerazione, come l’uso dei social che in quel periodo non gli era concesso.

Per la Procura generale, poi, le partecipazioni continue con tanto di “risse” in tv non possono rientrare nell’autorizzazione generale che lui ha a svolgere la sua attività lavorativa. Per questo il pg ha fatto vedere ai giudici il video dello scontro verbale in tv con la conduttrice del ‘Gf vip’ Ilary Blasi, oltre a un altro filmato in cui l’ex agente fotografico con alcuni amici in un locale tornava a prendersela con la moglie di Francesco Totti. In più, in aula è stato mostrato anche il filmato dell’ insulto che Corona ha rivolto al sostituto pg Maria Pia Gualtieri, dopo che il magistrato aveva chiesto di aumentare la condanna nel processo sui 2,6 milioni di euro in contanti. Infine, il pg ha elencato tutte le occasioni in cui l’ex ‘fotografo dei vip’ si sarebbe trovato in una città fuori dalla Lombardia senza avere l’autorizzazione dei giudici (agli atti mancherebbe anche quella per la sua presenza al ‘GF vip’). In più gli viene contestata anche la frequentazione di un pregiudicato.

Fedez, quanto guadagna? La cifra milionaria della sua società

4016468_8_20181004065431 (1)Oltre a riempire i palazzetti e svettare in testa alle classifiche, Fedez nell’ultimo periodo ha – da bravo manager di se stesso – iniziato a diversificare le proprie attività così si sta facendo largo nel campo dell’imprenditoria digitale: ma quanto guadagna il marito di Chiara Ferragni tra post su Instagram, musica, show televisivi e diritti? Il rapper ha una sua società, Zedef srl gestita dalla moglie, ma finora non si conosceva la cifra milionaria guadagnata l’anno scorso: a fronte di 700mila euro di spese, i ricavi si aggirano intorno ai 2,68milioni di euro, l’86% in più rispetto all’anno precedente… Non male per uno che deve ancora spegnere 30 candeline.