Victoria Beckham tra pose sexy, beneficenza e una nuova casa da 24 milioni di dollari

David e Victoria Beckham stanno trascorrendo la quarantena a Londra con i tre figli piccoli tra pose sexy, abilità culinarie, raccolte di beneficenza e acquisti super-lusso. Lei per rallegrare i follower posta gli scatti di una cover molto sensuale, lui mostra video in cui cucina rigatoni e sforna il pane. Ma hanno anche approfittato di questo periodo di isolamento per fare acquisti. Hanno comprato un appartamento a Miami da 24 milioni di dollari con tanto di pista d’atterraggio per l’elicottero.

vittoria

ACQUISTI DI LUSSO
Da tempo lo sognavano e ora l’hanno comprato. I Beckham sono diventati proprietari di uno dei lussuosissimi appartamenti nel condominio progettato da Zara Hadid a Miami. Avrebbero speso circa 22 milioni di euro per cinque camere da letto, sette bagni, un salone panoramico con vetrate mozzafiato, un eliporto sul tetto, piscina, centro benessere, parrucchiere nel condominio.

BENEFICENZA DALLE VENDITA DEL BRAND
Alle spese folli corrispondono anche gesti di beneficenza. Victoria ha annunciato che donerà il 20% di tutte le vendite del suo brand d’abbigliamento e del suo marchio di bellezza alle associazioni benefiche che si occupano di affrontare l’emergenza coronavirus. Chiuso il flagship store a Londra, l’ex Spice Girl continua a vendere online e da qui la generosa iniziativa.

VICTORIA SEXY SU VOGUE MEXICO
E per rallegrare le giornate in quarantena dei fan, Victoria Beckham ha postato alcune immagini del numero di Vogue Messico in cui appare sexy e seducente. L’ex Spice Girl ha ammesso di essere stata indecisa se pubblicare o no gli scatti, poi l’ha fatto per concedere un po’ di leggerezza durante questa pandemia. Le immagini sono state scattate a settembre.

“Hai prosciugato il nostro conto”. Moglie trascina in tribunale il marito, poi la verità

Trascinato in Tribunale dalla moglie per il conto in banca prosciugato: ma quei soldi li aveva spesi anche lei. È stato assolto con formula piena dalla terribile accusa di aver sottratto 60mila euro alla moglie l’agente della stradale residente a Vittorio Veneto ma in servizio a Belluno.

01-075629-21-18

La vicenda, che vedeva coinvolti due agenti di polizia di Stato, è approdata ieri mattina di fronte al gip di Treviso nel giudizio abbreviato. L’imputato P.A., poliziotto della Stradale bellunese, era stato denunciato dalla moglie e collega F.L. per i 60mila euro che mancavano dal conto cointestato. La coppia viveva a Vittorio Veneto e lì sarebbero avvenuti i fatti contestati risalenti al periodo tra 2014 e 2016. I soldi in realtà erano stati spesi dalla coppia: viaggi, acquisti, cene, spese, il mantenimento del figlio, tutto era stato pagato con i soldi di quel conto cointestato.