La principessa nei guai: accusata di aver violato le norme anti-Covid in un ristorante della capitale

La principessa Beatrice di York nei guai: è accusata di aver infranto le restrizioni anti-Covid nella capitale inglese. Nonostante i lockdown mirati e le misure anticontagio, mercoledì sera la nobile trentaduenne è stata vista all’interno di un ristorante a Londra, insieme al marito Edoardo Mozzi e altre quattro persone. I paparazzi e il The Sun, però, li hanno beccati.

unnamed

Londra al momento si trova al livello intermedio del sistema ideato e utilizzato dal governo britannico per contrastare la pandemia. Ciò significa che nella capitale i non conviventi non possono stare all’interno di luoghi chiusi, insieme, ristoranti compresi. Sarebbe vietato, ma forse la principessa non sa che le regole valgano per tutti allo stesso modo, indipendentemente dai propri titoli nobiliari. A maggior ragione in una fase di emergenza come quella che l’Europa e il Regno Unito stanno vivendo.

Nonostante le prime vaccinazioni facciano tirare un sospiro di sollievo Oltremanica, Londra sarebbe a un passo dal finire nel livello 3, il più alto e critico, spiega l’Independent. Perché nella capitale l’indice di contagio resta fra i più alti di tutta l’Inghilterra. Il quotidiano ha provato a mettersi in contatto con la principessa e con Buckingham Palace per un commento sulla vicenda, ma finora nessuno ha risposto. Una fonte reale ha però rivelato al The Sun che si trattava di un incontro di lavoro, i quali sono permessi anche tra non conviventi.

La principessa è comunque in buona compagnia, visto il polverone di polemiche che ha sollevato recentemente, per lo stesso motivo, Rita Ora. Per festeggiare i suoi 30 anni, la cantante ha infatti organizzato un mega party in ristorante nel famoso quartiere londinese di Notting Hill, infischiandosene del lockdown nazionale di novembre e delle norme anti-contagio. Alla feste sono state viste anche altre celebrità, come Cara e Poppy Delevingne. Dopo esser stata beccata, su Rita Ora si è riversata una valanga di critiche. La cantante, a quel punto, non ha potuto far altro che scusarsi per aver violato così platealmente le regole in un momento drammatico.

Chrissy Teigen si toglie la protesi al seno e il marito John Legend approva…

“Mi sto per togliere le tette.. Voglio tornare a indossare vestiti della mia taglia”. Così Chrissy Teigen, splendida e voluttuosa moglie di John Legend scrive in un post mostrando uno scatto del passato in cui è in topless col suo seno naturale. L’ex top model, 34 anni, ha deciso quindi di eliminare le protesi messe 10 anni fa e spiega anche perché ha voluto condividere, su Twitter, un video in cui si sottoponeva ad un tampone per il coronavirus…

100215806-821a478c-8651-4618-a9a9-bfede3e84d4b

Quel video ha suscitato molte critiche sui media americani e in molti l’hanno accusata di essere una privilegiata per aver avuto accesso, e così Chrissy ha voluto mettere a tacere tutte le polemiche: “Sto per farmi operare. Un sacco di persone sono comprensibilmente curiose(e rumorose) quindi lo dico qui: ‘Mi sto per far togliere le tette'” ha specificato aggiungendo: “Sono state fantastiche per me per così tanti anni ma adesso sono stufa. Voglio essere in grado di chiudere la zip di un vestito della mia taglia, sdraiarmi a pancia in giù in totale comfort! Non vi preoccupate per me, va tutto bene. Avrò ancora il seno, sarà fatto solo di grasso. Che poi è quello che è un seno in primo luogo, uno stupido, miracoloso sacco di grasso”, conclude con l’ironia che le è familiare.

Da mesi aveva rivelato di non poterne più di quel seno così voluminoso che si era fatta impiantare quando aveva vent’anni, e di volerle rimuovere.

La Teigen ha due figli Luna e Miles, avuti dal noto cantante John Legend, che approva senza indugio le scelte di sua moglie, a lui Chrissy piace in tutti i modi.

Barbara D’Urso furiosa con Taylor Mega dopo il dito medio alle forze dell’ordine: «Da me non verrai più»

Barbara D’Urso furiosa con Taylor Mega dopo il dito medio alle forze dell’ordine: «Da me non verrai più». L’ospitata di Taylor Mega a Live non è la D’urso ha preso una piega inaspettata, l’influencer è passata da accusatrice ad accusata e la D’Urso non l’ha presa benissimo. Su Leggo.it tutti gli aggiornamenti.

non e la d urso_taylor mega_barbara d urso_19222945

Taylor Mega è intervenuta a Live non è la D’urso per difendersi dopo gli insulti che Antonella Elia le ha rivolto sia prima del Grande Fratello Vip 2020 che all’interno della casa. «Abbiamo colpevolizzato tanto Salvo – urla in collegamento Taylor Mega – ma Antonella Elia si è lasciata andare a dichiarazioni altrettanto gravi e l’abbiamo premiata facendola entrare al GF. Ma veramente? Allora se una donna offende un’altra donna va bene». In studio a difendere la Elia c’è il suo avvocato che distoglie l’attenzione da questo tema dicendo: «Ma davvero stai facendo la morale? Taylor Mega ha bullizzato per 48 ore Antonella Elia dopo l’ingresso al Gf Vip. Se dobbiamo parlare di violenza perchè non parliamo del dito medio che Taylor ha fatto davanti la camionetta della polizia?». La D’Urso strabuzza gli occhi e chiede a Taylor se è verò che ha postato una foto di questo tipo – foto che in pochissimo tempo è apparsa sulla timeline di twitter – Taylor balbetta «Sinceramente non ricordo. Comunque volevo dire un’altra cosa: per un po’ di tempo vorrei non apparire più in televisione perchè devo dedicarmi un altro progetto». La D’Urso da grande signora finge palesemente di crederle, poi l’affondo «Ti auguro tanta fortuna per il tuo progetto. Ma ti dico che se fosse vero che hai fatto il dito medio alle forze dell’ordine, io non ti vorrei più nelle mie trasmissioni. Se fosse vero, ma io non penso che sia vero perchè lo fanno solo le persone stupide e tu non lo sei. Buona Fortuna!». La foto c’è.

Simona Ventura accusata di evasione fiscale per 500mila euro, il pm: «Ha smesso di pagare»

Simona Ventura «ha smesso di pagare» il debito tributario e ha perso «il beneficio della rateizzazione». Lo ha fatto presente ieri in aula il pm di Milano Silvia Bonardi, depositando una nota dell’Agenzia delle Entrate, nel processo milanese a carico della conduttrice tv accusata di evasione fiscale per circa 500mila euro. «Non è stata in grado di andare avanti», ha spiegato un commercialista, consulente della difesa che, rispondendo agli avvocati Jacopo Pensa e Federico Papa, legali di Ventura, ha parlato di un «accertamento “cattivo”» da parte della Guardia di Finanza.

Simona-Ventura-2Di fatto sulla società, che secondo l’accusa non è operativa, vengono scaricati costi personali come parrucchieri, biglietti aerei, fiori o make up, il tutto per avere vantaggi sulla tassazione. Prima del consulente della difesa sono stati sentiti altri due testimoni, di cui uno ha sostenuto di «non aver mai discusso, mai parlato dei profili fiscali o tributari della società» con la conduttrice tv. L’ultima teste verrà ascoltata nell’udienza del 18 marzo prossimo. La Ventura potrebbe rilasciare dichiarazioni spontanee, il 13 maggio è prevista invece la discussione delle parti.